FORMULA 1/ Alonso: la pista di Austin sarà spettacolare (Gran Premio degli Stati Uniti)

- La Redazione

Fernando Alonso e Sebastian Vettel ieri hanno presentato il Gran Premio degli Stati Uniti, che si correrà domenica sull’inedito circuito di Austin, tappa decisiva del loro duello iridato.

Alonso_OcchialiR439
Fernando Alonso (Infophoto)

Eccoci finalmente giunti ai dieci giorni che decideranno il Mondiale di Formula 1 2012. Oggi, nel pomeriggio italiano, le prime prove libere apriranno il programma del Gran Premio degli Stati Uniti sull’inedito circuito texano di Austin. I riflettori saranno puntati sul grande duello tra Sebastian Vettel e Fernando Alonso, entrambi alla ricerca del terzo titolo personale: per il tedesco della Red Bull sarebbe il tris consecutivo, mentre lo spagnolo della Ferrari tornerebbe in cima al mondo dopo l’ormai abbastanza lontano 2006. Oggi tutti vogliono scoprire come è il Circuit of the Americas e soprattutto se potrà favorire di più la Ferrari oppure la Red Bull (clicca qui per tutte le informazioni utili sulla corsa, qui per l’opinione di Pino Allievi). Il fine-settimana si è però aperto ieri, con le tradizionali conferenze stampa del giovedì.

Fernando Alonso sembra fiducioso su quello che potrà fare negli States (dove la F1 mancava dal 2007): “Ho dato un’occhiata a questa pista al simulatore prima di vederla ieri (mercoledì, ndR), quando ho fatto due giri in bicicletta. La pista sembra spettacolare e penso che sarà impegnativa per i piloti e gli ingegneri. Si spera fornirà un buono spettacolo con sorpassi in pista. Penso che possa essere un fine settimana molto buono. Per quanto riguarda la mia preparazione, non è cambiato nulla nei termini del mio approccio al weekend: niente stress. Massima concentrazione, massimo sforzo. Tutti nel team hanno lavorato sodo e speriamo di poter testare alcune nuove parti e avere un’idea su come funzionano. Qui sarà più importante che in altre piste fare un sacco di giri (ci sarà a disposizione un set di gomme extra rispetto al solito, ndR), per studiare le traiettorie e magari raccogliere alcuni trucchi del circuito. Dopo di che abbiamo anche bisogno di un buon sabato per cercare di essere nella migliore posizione possibile per fare una buona gara, guidando ogni giro come un giro di qualifica per cercare di segnare più punti possibili. Ci sarà solo da concentrarsi sul fare un buon lavoro questo fine settimana prima di passare a lottare per il campionato in Brasile”.

Alonso deve cercare di vincere per migliorare il più possibile una situazione di classifica non facilissima, mentre in teoria Vettel potrebbe già chiudere i giochi se guadagnasse altri 15 punti di vantaggio.

Lo stesso tedesco non sembra comunque credere molto a questa ipotesi: “Sarebbe incredibile, sarebbe difficile trovare le parole. Il tracciato è nuovo e non so granché, a parte quello che abbiamo visto al simulatore. Sembra interessante, ma le sensazioni importanti sono quelle che si provano nella monoposto”. Vettel però dimostra un certo nervosismo quando reagisce male a un cronista che gli chiede conto delle parolacce pronunciate sul podio di Abu Dhabi: “Se sono sensibili allora dovrebbero guardare il programma dei bambini. In ogni caso, se ho detto delle cose che non erano adeguate mi scuso. Ma non c’è molto altro che posso fare al riguardo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori