DIRETTA LIVE/ Formula 1 (f1), le prove libere (FP3) del Gran Premio degli Stati Uniti 2012 ad Austin in temporeale

- La Redazione

Terzo appuntamento con le prove libere ad Austin: alle 16 gli ultimi test, poi le qualifiche. Alonso vuole cercare di ridurre ulteriormente il gap da Vettel, per ora meno di otto decimi.

Alonso_Vettel_Austin
Infophoto

E’ per le 16 di oggi il terzo appuntamento con il circuito di Austin: in Texas si corrono le prove libere 3 del Gran Premio degli Stati Uniti, penultimo appuntamento stagionale. Come noto la lotta per il titolo è apertissima: Vettel comanda con 255 punti, Alonso segue a 245. Con 50 punti ancora da assegnare sono solo loro due a giocarsi il mondiale 2012: per Vettel sarebbe il terzo in fila, per Alonso sempre il terzo ma “diluito” nel tempo (i primi due nel 2005 e 2006 con la Renault). La pista è nuova per tutti, di conseguenza non c’erano indicazioni alla vigilia su chi sarebbe stato il favorito. La Red Bull è stata al centro di voci e illazione per la presuntà flessibilità del musetto (è circolato un video in rete riguardante un pit stop ad Abu Dhabi), ma non sono stati presi provvedimenti. Così ci si è trasferiti in Texas, dove Vettel domani festeggerà il Gran Premio numero 100 in carriera e cercherà di vincere il titolo con una gara di anticipo (deve fare almeno 15 punti in più di Alonso: vincendo, dovrebbe sperare che lo spagnolo arrivi quinto). Intanto però c’è ancora la terza sessione di prove libere, e nella serata italiane le qualifiche che come al solito saranno importantissime, basti pensare che i guai di Alonso sono cominciati quando la sua Ferrari non è più riuscita a tenere il passo delle Red Bull, aumentando il rischio di traffico e incidenti sulla griglia di partenza e comunque costringendo lo spagnolo a gare di rincorsa. Vettel però ha dimostrato nello scorso Gran Premio di saper condurre corse fatte di sorpassi e risalite, e quindi anche questo vantaggio che Alonso aveva sul tedesco potrebbe assottigliarsi. 

Le prime due sessioni di prove libere sono partite con il botto: Vettel ha subito una perdita d’acqua da un manicotto ed è stato costretto a restare ai box per quasi un’ora. Fosse successo in gara, avrebbe potuto comportare la rottura del motore. il tedesco poi è rientrato in pista e ha messo lì un tempone pazzesco che ha staccato Lewis Hamilton di un secondo e quattro decimi. Le Ferrari non avevano fin lì demeritato, anche se Alonso già pagava otto decimi dall’inglese della McLaren (Massa sesto); ma ancora una volta la Red Bull ha dimostrato di essere una macchina superiore, e Vettel di essere un animale da giro singolo. Le cose però sono migliorate nella seconda sessione: prime le due Red Bull, ma Alonso ha chiuso sotto gli otto decimi di ritardo e in generale può dirsi fiducioso per le qualifiche di oggi: basterebbe anche solo partire immediatamente dietro a Vettel, sfruttare poi una buona partenza o comunque marcarlo stretto per indurlo all’errore.”Non dobbiamo andare nel panico se nelle qualifiche saremo dietro, nè ci dobbiamo curare del nervosismo che questa situazione può creare”, ha detto il pilota spagnolo. Il tracciato nel frattempo ha convinto tutti: la pista sembra davvero credibile, a differenza di altri Gran Premi corsi in passato negli Stati Uniti, come quello sull’ovale storico di Indianapolis. Chris Horner ha annunciato di aver proceduto a tutti i controlli del caso sul serbatoio: l’incidente occorso a Vettel ad Abu Dhabi è troppo rischioso perchè si ripresenti. Dal canto suo il pilota tedesco ha fatto sapere di voler provare a vincere, “perchè sarebbe fantastico ottenere il Mondiale al 100° Gran Premio. Il guaio? Ho semplicemente perso un po’ di tempo al box”. E sul temuto muro in partenza dice: L’Eau Rouge di Spa è più selvaggia, il contatto con la pista è stato positivo”.

Sono ancora prove libere, dunque i tempi conteranno poco: ma naturalmente tutti questi test saranno poi utili in gara, quando ci saranno i punti in palio e non si potrà più scherzare. Alonso vuole provare a ridurre ulteriormente il gap d Vettel, per arrivare più in fiducia alle qualifiche di questa sera. Vedremo come risponderà il tedesco: le prove libere 2 (FP3) del Gran Premio degli Stati Uniti 2012 stanno per cominciare sul circuito di Austin: segui c ommenta la diretta sul nostro sito.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori