DIRETTA LIVE/ Formula 1, prove libere 3 (FP3) del Gran Premio del Brasile 2012 a Interlagos in temporeale

- La Redazione

Oggi si ritorna in pista ad Interlagos, per la terza sessione di prove libere in vista del Gran Premio del Brasile di Formula 1: segui e commenta in diretta con noi la FP3

vettel_alonso_interlagos
Sebastian Vettel e Fernando Alonso a Interlagos, ma stavolta sono altri i protagonisti (Infophoto)

Il week-end della Formula 1 riparte nella mattinata brasiliana con la terza sessione di prove libere FP3 a Interlagos, ultima ora a disposizione di team e piloti per provare prima dell’appuntamento con le qualifiche che serviranno a stabilire la griglia di partenza per il Gran Premio del Brasile, ultima gara della stagione e appuntamento decisivo nella volata per il titolo mondiale Piloti tra Fernando Alonso e Sebastian Vettel, con il tedesco della Red Bull che può contare su 13 punti di vantaggio sullo spagnolo della Ferrari. Dunque, il campione in carica è favorito per centrare il tris consecutivo: Alonso e la Ferrari dovranno fare il loro massimo, sperando che invece a Vettel qualcosa vada storto. Possibilità comunque non da escludere, in particolare ad Interlagos, una pista vecchio stile, spettacolare con i suoi saliscendi e le sue curve insidiose, e con la pioggia che il meteo annuncia con ottime probabilità per domani (oggi invece nuvolosità in aumento rispetto a ieri, ma dovrebbe rimanere asciutto). L’autodromo presenta diverse caratteristiche: innanzitutto, si corre in senso antiorario; subito dopo la partenza, c’è una rapida chicane in discesa (la ‘S do Senna’) che permette i sorpassi e che è uno dei punti più spettacolari di tutto il calendario del Circus, insieme alla successiva e velocissima Curva do Sol. Il tracciato è uno dei più brevi del Mondiale (4309 metri), tanto che in gara si dovranno percorrere ben 71 giri. Molte volte il titolo è stato assegnato su questa pista, ed infatti sono molte le edizioni di questa gara che sono rimaste memorabili. Negli ultimi anni l’albo d’oro ci parla di tre vittorie della Ferrari dal 2006 al 2008 (due con Felipe Massa, una con Kimi Raikkonen) seguite da altrettanti successi della Red Bull, con Mark Webber nel 2009 e 2011 e con Sebastian Vettel nel 2010. Chi invece non ha mai vinto qui è Fernando Alonso: sarà questa la volta buona per il pilota spagnolo? I 13 punti di vantaggio su Alonso permettono al tedesco di essere certo di vincere il Mondiale se si classifica tra le prime quattro, mentre allo spagnolo servirà come minimo salire sul podio, sperando poi in un negativo piazzamento altrui. Ricordiamo pure che questa sarà l’ultima gara della carriera di Michael Schumacher (che qui ha vinto quattro volte), ma l’interesse sarà tutto per la lotta iridata.

Intanto, nelle due sessioni di prove libere che si sono disputate ieri, il più veloce è sempre stato Lewis Hamilton, rinfrancato dal successo di Austin e che si propone come arbitro del Mondiale, rimpiangendo tutte quelle occasioni in cui è stato tradito dalla sua McLaren. Queste invece sono le parole dei due sfidanti per il titolo. “C’è tanto da fare”, ha esordito Vettel, che poi ha aggiunto: “Dobbiamo fare i compiti senza preoccuparci delle previsioni meteo. Per ora possiamo essere soddisfatti, ma dobbiamo ancora migliorare la monoposto e c’è molto lavoro da fare. Dobbiamo continuare a seguire il nostro programma. Oggi ha fatto molto caldo, domani potrebbe piovere e domenica dovrebbe arrivare un po’ di fresco. Ma questa è San Paolo, può succedere di tutto”. Così invece si è espresso Alonso: “Oggi c’era molto caldo in pista e l’asfalto ha raggiunto, soprattutto nel pomeriggio, temperature fuori dalla norma, anche per questo tracciato. Non abbiamo ancora trovato il bilanciamento ideale della vettura quindi resta molto lavoro da fare insieme agli ingegneri in vista del prosieguo del fine settimana. Si prevedono condizioni molto diverse fra il sabato e la domenica, un motivo in più per concentrarci sulle scelte migliori per preparare la monoposto per le qualifiche ma, soprattutto, per la gara. Dopo tanti venerdì non è che ci possano essere delle grandi novità di cui parlare in merito agli pneumatici: le Hard appaiono più costanti, le Medium più veloci sul tempo sul giro. Difficile dire se preferiamo pioggia o asciutto: come ho già detto prima, è fondamentale essere preparati ad affrontare entrambe le situazioni. Sappiamo che dobbiamo fare 14 punti più di Vettel per il Campionato e non perderne altrettanti rispetto alla McLaren per mantenere il secondo posto nella classifica Costruttori: obbiettivi chiari ma certamente difficili da raggiungere”. Ma ora è giunto il momento di scendere in pista: le prove libere 3 (FP3) del Gran Premio del Brasile 2012 stanno per cominciare ad Interlagos: segui e commenta la diretta sul nostro sito.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori