DIRETTA LIVE/ Formula 1, qualifiche (QP) del Gran Premio di Abu Dhabi 2012: le prove in temporeale

- La Redazione

La Formula 1 propone l’appuntamento con le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi a Yas Marina: segui e commenta in diretta le prove ufficiali che determineranno la griglia di partenza.

Hamilton_McLaren_CascoR439
Lewis Hamilton ha dominato le libere di oggi (Infophoto)

Appuntamento molto importante sul circuito di Yas Marina: oggi pomeriggio è il momento delle prove ufficiali del Gran Premio di Abu Dhabi, le qualifiche che stabiliranno la griglia di partenza della diciottesima prova del Mondiale 2012 che si disputerà domani, sempre con inizio alle 14.00 ore italiane (le 17.00 negli Emirati Arabi Uniti). Le ultime tre gare della stagione decideranno chi si aggiudicherà il titolo iridato tra Sebastian Vettel e Fernando Alonso, a partire da una delle nuove frontiere di uno sport che ormai è davvero globale. La gara è entrata in calendario a partire dal 2009. La pista si trova su un’isola a circa 30 minuti dalla città di Abu Dhabi, in una zona turistica con campi da golf, alberghi extra-lusso e parchi a tema tra cui il Ferrari World. Insomma, la scuderia di Maranello dovrebbe giocare “in casa”. In realtà non è così, e il motivo è semplice: 14 delle 21 curve del circuito sono lente, ed esaltano dunque la trazione, che è uno dei punti di forza della Red Bull (clicca qui per tutte le informazioni utili sul Gran Premio). Il circuito è permanente, ma ha tutte le caratteristiche di un cittadino, comprese le difficoltà per sorpassare, e quindi le posizioni di partenza potrebbero risultare fondamentali (altro punto a favore della casa anglo-austriaca). Caratteristica principale del tracciato è l’uscita dalla corsia box, che passa sotto alla pista. Sulla carta, per la Ferrari è la peggiore delle tre gare che mancano a fine stagione, e sarà doveroso cercare di limitare i danni il più possibile, magari memori della sfortuna che l’anno scorso colpì Vettel, costretto a ritirarsi per una foratura al primo giro dopo essere partito dalla pole position. Così vinse Hamilton, dopo che le prime due edizioni erano andate al pilota tedesco, che nel 2010 ci aggiunse anche il titolo Mondiale (come Alonso e la Ferrari ricordano benissimo).

Stamattina, in effetti, Sebastian Vettel ha dovuto fare i conti con problemi meccanici: dopo il giro d’installazione, la sua Red Bull ha accusato noie ai freni, e il pilota tedesco è stato costretto a rimanere ai box fino a 4 minuti dalla fine della sessione mentre i suoi meccanici lavoravano sulla monoposto. In quello scampolo finale di sessione, Vettel è riuscito a fare un giro veloce con il quale si è issato al terzo posto, a dimostrazione del fatto che la macchina è velocissima, ma certo ha dovuto perdere un’ora di lavoro e resta l’incognita sulla distanza e sulla affidabilità. La FP3 è stato un dominio della McLaren, che ha piazzato Lewis Hamilton e Jenson Button davanti a tutti. Il migliore tempo del pilota prossimo a passare alla Mercedes è stato di 1’42”130, 290 millesimi meglio di Button e 484 di Vettel. La Ferrari deve inseguire: Fernando Alonso è solamente ottavo, anche se va detto che con le gomme morbide ha effettuato una serie di giri e non un giro secco veloce. Comunque, la pole position appare un miraggio, e l’obiettivo dello spagnolo deve essere quello di partire il più avanti possibile (e vicino a Vettel). Ma ora è giunto il momento di tornare a pensare alla pista, perché sapremo tutto fra non molto tempo: le qualifiche (QP) del Gran Premio di Abu Dhabi 2012 stanno per cominciare sul circuito di Yas Marina, segui e commenta la diretta sul nostro sito.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori