FORMULA 1/ Test a Barcellona: Kobayashi davanti, Massa quinto

- La Redazione

Anche oggi sugli scudi i team di seconda fascia a Barcellona: primo Kobayashi (Sauber), secondo Maldonado (Williams). Per la Ferrari c’era Massa, che ha chiuso quinto.

alonso_r400
Foto: InfoPhoto

Nei test di Formula 1 in preparazione al Mondiale 2012 che si sono chiusi proprio oggi sul circuito di Montmelò, alle porte di Barcellona, anche l’ultima giornata di questa sessione ha regalato sorprese, con il giapponese Kamui Kobayashi e la sua Sauber-Ferrari in cima alla lista dei tempi. Gli exploit dei team di “seconda fascia” – dalla Force India alla Toro Rosso, dalla Williams alla stessa Sauber – hanno caratterizzato tutta questa “quattro giorni” sul circuito catalano. Come ha spiegato Roberto Boccafogli nell’intervista esclusiva rilasciata ieri a IlSussidiario.net (clicca qui per leggerla) questi tempi hanno una duplice spiegazione: da una parte il fatto che ogni team segue in diverso programma e si concentra su aspetti differente dello sviluppo, con diversi tipi di gomme utilizzate e quantità di benzina a bordo; dall’altra sono proprio le scuderie di medio livello a cercare soprattutto i tempi veloci proprio per ottenere titoli e attirare sponsor. Oggi dunque è stato il turno della Casa svizzera, storicamente legata da collaborazione alla Ferrari, che ha stampato non solo il miglior tempo della giornata: l’1’22”312 del giapponese è stato infatti il migliore in assoluto di questa sessione di test. Battuto anche il tempo fatto segnare ieri da Pastor Maldonado, il pilota venezuelano della Williams, che peraltro oggi si è confermato ad alto livello classificandosi al secondo posto di giornata con un comunque ottimo 1’22”561. Tempi ovviamente entrambi ottenuti con le gomme “super-soft”, e presumibilmente anche con poca benzina a bordo. Presumibilmente le cose cambieranno nella prossima – e ultima – sessione di test, che sarà ancora a Barcellona e nella quale pure i top team dovranno iniziare a cercare le massime prestazioni. Oggi invece le quattro scuderie principali hanno effettuato vari tipi di prove: la Mercedes si è concentrata sul recuperare il tempo perso in precedenza per guai alla trasmissione, e Rosberg si è fermato a 1’24”092; pure la Red Bull non ha mai cercato la prestazione, e ha chiuso con il miglior tempo di 1’23”774 per Mark Webber, che ieri e oggi ha preso il posto di Vettel; la Mc Laren è stata la migliore di giornata, infatti Jenson Button ha fatto segnare 1’23”200, anche se c’è da dire che il team inglese si è concentrato più degli altri sulle prestazione dopo che ieri aveva fatto una simulazione di Gran Premio con 114 giri.

Infine la Ferrari. Felipe Massa ha fatto “di tutto e di più” in questa giornata:inizialmenteha proseguito gli esperimenti aerodinamici con passaggi sul rettilineo a velocità costante e il tubo di Pitot sul cupolone della nuova F2012 al fine di raccogliere dati. Poi è sceso in pista con mescole soffici e anche super-soffici, per prendere le misure ai nuovi pneumatici Pirelli, dunque senza forzare, facendo fermare il cronometro sul tempo di 1’23″563. Infine ha proseguito l’ultima giornata di test completando in totale 103 giri e provando soprattutto le gomme a mescola media dichiarandosi infine “soddisfatto” dalla lunga giornata di lavoro.

 

(Mauro Mantegazza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori