DIRETTA/ Formula 1, Gran Premio di Malesia (Sepang 2012) live: la gara di F1 in temporeale

- La Redazione

Alle 10 italiane (ore 16 locali) va in scena la seconda prova del Mondiale di Formula 1 2012: il GP di Sepang in Malesia. Tutti a caccia delle McLaren di Hamilton e Button. Male le Ferrari.

schumacher_vettel_r400
Vettel e Schumacher: il campione in carica e il pluri-iridato (Infophoto)

La Formula 1 torna dopo una sola settimana ad esprimere le sue sentenze. Inizia alle ore 10 italiane (in Malesia saranno le 16) il Gran Premio di Sepang, seconda prova del Mondiale 2012 di Formula 1 che quest’anno prevede ben 20 gare. Nella prima gara hanno dominato le McLaren, con la vittoria di Button e il terzo posto di Hamilton; in mezzo alle Frecce d’Argento si è inserito il campione del mondo Sebastian Vettel, che non aveva brillato in qualifica ma grazie alle sue capacità è riuscito comunque a salire sul podio. Le Ferrari, che in qualifica avevano fatto malissimo, hanno salvato l’onore grazie al quinto posto di Fernando Alonso, ma i tifosi del Cavallino si aspettano ben altro dopo una stagione non certo felice come quella appena passata: invece, almeno alla prima gara, hanno già dovuto cominciare a inseguire, e in pista non si sono visti miglioramenti se non appunto sul piano della solita, immensa grinta del due volte campione del mondo con la Renault.

In realtà domani sarà ancora una corsa contro le McLaren, che hanno dominato le qualifiche. Primo posto per Lewis Hamilton, secondo per Jenson Button. Al terzo posto, a sorpresa ma forse nemmeno tanto visto come ha iniziato la stagione, si è piazzato Michael Schumacher con la sua Mercedes: al proposito, il sette volte campione del mondo ha detto: “Quest’anno ci sono anch’io per la vittoria finale”. E ha ragione: se tiene questo passo, si può assolutamente considerare in corsa. La notizia del giorno forse è quella della semi-crisi Red Bull: le due monoposto progettate da Adrian Newey partiranno domani dal quarto posto (Webber) e dal quinto (Vettel). Le Ferrari, ancora una volta, deludono le aspettative: Alonso non va al di là dell’ottava posizione (sarebbe stata nona, ma Raikkonen ha perso cinque posizioni a causa della sostituzione del cambio), accusando un ritardo di un secondo e tre decimi dal suo rivale Hamilton; mentre Massa è addirittura dodicesimo e in crisi profonda già dalla passata stagione. Molto bravo ancora Grosjean su Lotus: il giovane si è piazzato appena dietro i grandi nomi. E di grandi nomi in questa Formula 1 ce ne sono davvero tanti, come ha fatto notare Gian Carlo Minardi in una intervista rilasciata ieri in esclusiva a IlSussidiario.net per commentare questo Gran Premio di Formula 1 della Malesia a Sepang. “La Lotus non è una sopresa, non totalmente almeno e Kimi Raikkonen sta smaltendo in fretta la ruggine accumulata dopo due anni lontano dalla Formula 1 – ha detto Minardi – ricordiamoci che anche lui è un campione del mondo (il titolo lo ha vinto con la Ferrari ndr.) e non è diventato campione del mondo di Formula 1 per caso”. Insomma grande equilibrio anche nei valori in campo dietro al volante in questo Gran Premio in cui certamente non mancherà grande agonismo e voglia di far bene da tanti team proprio in un punto della stagione in cui tutto è davvero in discussione. Se anche quest’anno la Formula 1 sarà una questione “privata” tra compagni di scuderia (McLaren) o vedrà seri protagonisti per la vittoria finale anche le RedBull e magari la possibile rivelazione Mercedes lo si vedrà Gran Premio dopo Gran Premio. Una cosa sola è certa in questo avvio di Formula 1: chi si ferma è perduto. La parola d’ordine, per la Ferrari, è una sola: migliorare rispetto alla griglia di partenza e cercare di avvicinarsi quanto più possibile a posizioni che garantiscano un po’ di punti. La stagione sarà lunghissima, e servirà anche molta costanza. Ma non c’è più tempo per parlare: il Gran Premio di Formula 1 di Sepang sta per cominciare…

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori