FORMULA 1/ Gran Premio di Malesia 2012 (Sepang): la cronaca e la classifica

- La Redazione

La Ferrari di Alonso trionfa al Gran Premio di Malesia. Gara pIAcevole nonostante le forti piogge che hanno anche costretto alla sospensione. Al secondo posto Perez, Hamilton è terzo

alonso1_r400
Fernando Alonso (Infophoto)

-Vittoria Ferrari, Alonso sveglia i fan ferraristi con una vittoria attesa al secondo Gran Premio di questa stagione 2012 a Sepang in Malesia, una gara corsa sotto una forte pioggia che ovviamente ha creato qualche condizionamento. Le gomme intermedie hanno permesso al pilota spagnolo di costruire un vantaggio prezioso sul bagnato mentre sull’asciutto si è difeso bene da Sergio Perez, altro grande protagonista di questo gran premio. Al terzo posto la McLaren di Lewis Hamilton, quindi la Red Bull di Mark Weber e la Lotus di Kimi Raikkonen. Continuando la classifica degli arrivi, abbiamo al sesto posto Bruno Senna con la Williams, Paul di Resta con la Force India, Jean-Eric Vergne con laToro Rosso. Al nono posto si è piazzato Nico Hulkenberg con al Force India mentre solo decimo Michael Schumacher con la Mercedes. 
Un ritorno di fiamma della Ferrari dunque che dopo il non esaltante primo gran premio di questa stagione sembra invece avere la forza di dire la sua: sarà un campionato ci pare ricco di sorprese che lo renderà sicuramente interessante. Staremo a vedere se la Ferrari riuscirà a mantenere questo rtimo. Dunque Sepang, Malesia, un circuito lungo 5.543 chilometri: in pole position per la seconda volta ancora Lewis Hamilton con la sua McLaren insieme all’altra McLaren. Dietro Michael Schumacher in terza posizione e Mark Webber in quarta con la Red Bull. Nei primi dieci anche la Ferrari di Alonso insieme alla Mercedes di Nico Rosberg e la Sauber di Sergio Perez. Si comincia subito con la pioggia ancor prima della partenza, fortunatamente non è particolarmente forte. Quasi tutti hanno già messo su i pneumatici anti pioggia, le gomme Pirelli intermedie. Semafori rossi e partenza: Hamilton mantiene il comando a seguire Button. Schumacher viene subito superato da Grosjean. La pioggia però si fa subito più forte, scrosci violenti riducono la visibilità specie nelle curve. Ed ecco il primo testacoda: lo subisce Schumacher che alla quarta curva tocca Grosjean che finisce anche lui in testacoda Ne approfitta Webber che scatta al terzo posto a seguire Webber, Vettel, Alonso, Perez, Rosberg, Maldonado e Raikkonen. La pioggia costringe a cambiare pneumatici: il primo a farlo è Perez quindi anche Di Resta e Senna. Il testacoda di prima era un segnale avverso per Grosjean che durante il quarto giro ne fa un altro ed è costretto a ritirarsi. Altre soste ai box per mettere su gomme heavy-rain: continua infatti a piovere forte. Si fermano Button e Alonso, poi a seguire Hulkenberg, Riciardo, Petrov e Kovalainen. Va malaccio per Scumacher che era arrivato all’undicesimo posto ma viene superato da Button. Soste per pneumatici adesso anche per  Hamilton, Webber, Vettel, Rosberg, Maldonado, Raikkonen, Kobayashi e Schumacher. In testa alla corsa c’è sempre Hamilton attaccato da Button. Settimo giro: pioggia così forte che arriva la safety car. La classifica a questo punto era così composta: Hamilton davanti a Button, Perez, Webber, Alonso, Vettel, Vergne, Massa, Rosberg e a sorpresa Karthikeyan decimo. Quindi in fondo Raikkonen e Schumacher, finito adesso al quindicesimo posto. Ancora due giri e i direttori sono costretti a estrarre bandiera rossa: gara sospesa al nono giro, si attende che la pioggia cessi almeno un po’ la sua violenza, Si riparte sempre con la safety car davanti per alcuni giri: al tredicesimo giro si può finalmente riprendere a correre veramente. Si rende però necessario un nuovo cambio di gomme, ci vogliono le intermedie. Il primo a farlo è Button imitato poi da tutti gli altri. Inevitabile confusione ai box: a rimetterci è Hamilton che ha esitato troppo a ripartire. Ed ecco che Button si ritrova primo ma finisce per tamponare Karthikeyan: ala anteriore danneggiata per lui. I due devono fare una sosta ai box. Ed ecco il cambio di scenario: dopo la seconda sosta ai pit Alonso si ritrova primo: lo seguono Perez, Hamilton, Rosberg, Vettel, Raikkonen, Webber, Massa, Di Resta e Vergne. Button? E’ finito in dodicesima posizione. Alonso conduce alla grande: distacca gli inseguitori e al ventesimo giro si trova con 4″ e 7 di vantaggio su Perez e a ben 11″ e 2 su Hamilton. Per Button altri problemi: al 25esimo giro deve montare un nuovo treno di gomme intermedie. la gara sembra tutta tra Alonso e Perez che lo segue adesso a sei secondi di distacco. Male invece l’altro ferrarista Massa che al 27esimo giro viene superato prima da Di Resta poi da Vergne. Andiano al 39esimo giro: nuova sosta ai pit per montare le slit. Anche Alonso si ferma e ritorna in pista al terzo posto dietro a Perez e Hamilton. Al 41esimo si ferma ai box Perez per montare gomme stick e così anche Hamilton. Alonso può tornare al comando. Li lascia a 7 secondi (Perez) e 18 secondi (Hamilton). Al 50esimo giro vediamo Perez attaccare Alonso: niente da fare per lui, la Ferrari porta al traguardo la sua vettura vincendo il primo gran premio di questa stagione.

Pos No Driver Team Laps Time/Retired Grid Pts
1 5 Fernando Alonso Ferrari 56 2:44:51.812 8 25
2 15 Sergio Perez Sauber-Ferrari 56 +2.2 secs 9 18
3 4 Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 56 +14.5 secs 1 15
4 2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 56 +17.6 secs 4 12
5 9 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 56 +29.4 secs 10 10
6 19 Bruno Senna Williams-Renault 56 +37.6 secs 13 8
7 11 Paul di Resta Force India-Mercedes 56 +44.4 secs 14 6
8 17 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 56 +46.9 secs 18 4
9 12 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 56 +47.8 secs 16 2
10 7 Michael Schumacher Mercedes 56 +49.9 secs 3 1
11 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 56 +75.5 secs 5  
12 16 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 56 +76.8 secs 15  
13 8 Nico Rosberg Mercedes 56 +78.5 secs 7  
14 3 Jenson Button McLaren-Mercedes 56 +79.7 secs 2  
15 6 Felipe Massa Ferrari 56 +97.3 secs 12  
16 21 Vitaly Petrov Caterham-Renault 55 +1 Lap 19  
17 24 Timo Glock Marussia-Cosworth 55 +1 Lap 20  
18 20 Heikki Kovalainen Caterham-Renault 55 +1 Lap 24  
19 18 Pastor Maldonado Williams-Renault 54 +2 Laps 11  
20 25 Charles Pic Marussia-Cosworth 54 +2 Laps 21  
21 23 Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 54 +2 Laps 23  
22 22 Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 54 +2 Laps 22  
Ret 14 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 46 +10 Laps 17  
Ret 10 Romain Grosjean Lotus-Renault 3 Spin 6  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori