FORMULA 1/ Gran Premio Cina, Hamilton penalizzato in griglia, Alonso punta sulla pioggia

- La Redazione

Lewis Hamilton sarà penalizzato di cinque posizioni in griglia per aver sostituito il cambio, Alonso spera nella pioggia, Massa vuole riscattarsi: tutto sul Gran Premio della Cina.

hamilton_r400
Lewis Hamilton, partirà dalla pole nel Gran Premio di Spagna (Infophoto)

Comincia in salita il fine-settimana di Shanghai per Lewis Hamilton: il pilota britannico della McLaren verrà infatti penalizzato di cinque posizioni sulla griglia di partenza del Gran Premio della Cina a causa della sostituzione del cambio operata sulla sua monoposto da parte dei tecnici della scuderia inglese. Il primo dato certo della corsa cinese, quindi, è che cambierà l’autore della pole position rispetto ai primi due appuntamenti stagionali: sia in Australia sia in Malesia, infatti, era stato proprio Hamilton a partire davanti a tutti. In gara però il campione del Mondo 2008 si era dovuto accontentare in entrambi i casi della terza posizione: ora dovrà provare a fare il contrario, magari seguendo l’esempio di Fernando Alonso a Sepang. Paragone calzante, perchè a quanto pare si va verso tre giorni a forte rischio pioggia (sabato dovrebbe essere il giorno migliore dei tre): notizia accolta con una certa soddisfazione in casa Ferrari perchè, inutile nasconderlo, in condizioni di gara normali il Cavallino Rampante è ancora in ritardo – anche se dovrebbe avere ridotto il gap. Un’altra gara “pazza” come in Malesia potrebbe invece rendere nuovamente decisivi le qualità del pilota e degli uomini del team nelle strategie e nelle soste, che sono stati i punti di forza della Rossa nella gara precedente. Alonso è realista:Non è cambiato niente. La vittoria in Malesia è stata uno stimolo in più per una Ferrari che non aveva mai mollato. Però dobbiamo ancora correre in difesa. Non mi aspetto sorprese. Sulla macchina ci sono piccole novità da provare. Ma non sappiamo che miglioramenti possano dare. Altre arriveranno a Barcellona, però anche quelle sono da sperimentare. La pioggia? Suppongo che ci sarà. E in quel caso può succedere di tutto. Potremo perdere qualche punto o guadagnarne molti. Bisogna sapere approfittare delle situazioni”. Ma in casa Ferrari al centro dell’attenzione c’è Felipe Massa, che spera che in Cina la sua stagione possa svoltare: “Sono stato molti giorni a Maranello per analizzare quello che è successo. È stato importante. Sono rilassato e pronto a cominciare un fine settimana che spero sia finalmente felice. Abbiamo alcune novità sulla macchina, ma anche gli altri le hanno. C’è ancora da migliorare, per superare questo momento difficile, ma sono fiducioso che potremo combattere davanti”.

Gli altri argomenti di discussione nel paddock sono l’f-duct anteriore della Mercedes (sul quale si attende una decisione definitiva della Fia in questi giorni) e soprattutto il destino del Gran Premio del Bahrain: settimana prossima si dovrebbe correre nel Golfo Persico, ma non c’è ancora una decisione definitiva, con anche un palleggio di responsabilità su chi debba prendere questa decisione.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori