FORMULA 1/ Gran Premio del Bahrain: calma instabile nel Paese, programma e orari della corsa

- La Redazione

Ecco tutte le informazioni utili e il programma con gli orari del Gran Premio del Bahrain di Formula 1 di domenica a Sakhir: restano però le preoccupazioni per la sicurezza.

alonso1_r400
Fernando Alonso (Infophoto)

Domenica la Formula 1 torna subito in pista per il Gran Premio del Bahrain sul circuito di Sakhir. Per il Circus c’è stato quindi soltanto il tempo di smontare le “tende” a Shanghai e di trasferirsi nel Golfo Persico, dove tutti attendono al varco la Mercedes dopo il trionfo cinese di Nico Rosberg, che avrebbe potuto avere proporzioni ancora più importanti se ai box non avessero avvitato male la gomma di Michael Schumacher. Grande attesa – ma per motivi opposti – anche per la Ferrari e per Fernando Alonso, usciti con le ossa rotte dalla corsa di Shanghai, mentre la McLaren si dimostra la monoposto più costante e viene premiata con la leadership in entrambe le classifiche mondiali. Lewis Hamilton e Jenson Button sono infatti primo e secondo nella graduatoria dei piloti, e ovviamente la McLaren guida la classifica costruttori. La Red Bull invece ancora non ha ingranato pienamente, ma resta sempre pericolosa per tutti. Ma l’aspetto sportivo sta passando decisamente in secondo piano finora: l’attenzione è tutta per le condizioni di sicurezza nel piccolo Regno del Golfo Persico, caratterizzato ormai da oltre un anno dalle tensioni tra i due gruppi religiosi musulmani, gli sciiti (che nel Bahrain sono la maggioranza della popolazione) e i sunniti, minoranza che però detiene il potere politico: la casa regnante infatti è sunnita. Gli stranieri che arrivano in Bahrain per il Gran Premio vengono presi in consegna da addetti dell’organizzazione già in aeroporto e accompagnati in albergo, anche se non c’è particolare spiegamento di forze della polizia o dell’esercito. Per ora l’unica cosa incandescente è il clima: 34 gradi, come tipico nel deserto (è davvero dura pensare che possa piovere stavolta). Ma le tensioni, particolarmente forti l’anno scorso (tanto che la corsa nel 2011 saltò), non sono certamente scomparse: le forze speciali vigilano il paddock e si temono piccoli attacchi sporadici: sono frequenti infatti i lanci di lacrimogeni o di bottiglie molotov, ed è evidente che il Gran Premio darebbe risonanza mondiale ad incidenti di questo tipo. L’opposizione annuncia tre giorni di protesta da venerdì a domenica, proprio per sfruttare l’attenzione dei media di tutto il mondo, e in particolare domenica potrebbero esserci proteste clamorose all’autodromo. Le autorità temono soprattutto che il gruppo di opposizione estremista “Coalizione del 14 febbraio” possa infiltrarsi tra i più moderati di al-Wefaq. Nella prossima pagina trovate comunque tutte le informazioni sul Gran Premio del Bahrain, con gli orari di tutti gli appuntamenti del fine-settimana e le dirette tv per qualifiche e gara.

 

Circuito di Sakhir (5412 metri) – Gara di 57 giri, pari a 308,238 km

 

 

Ore 9.00-10.30: prove libere 1

Ore 13.00-14.30: prove libere 2

 

Ore 10.00-11.00: prove libere 3

Ore 13.00: qualifiche (diretta Rai Due)

 

Ore 14.00: gara (diretta Rai Uno)

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori