FORMULA 1/ Webber smentisce: non ho firmato con la Ferrari per il dopo Massa

- La Redazione

Mark Webber secondo la stampa spagnola avrebbe firmato un pre-contratto con la Ferrari per il 2013. Le voci sul dopo-Massa continuano, ma l’australiano al Mugello ha smentito.

webber_r400
Mark Webber (Infophoto)

Non esiste solo il calciomercato nel mondo dello sport. In questi giorni va di moda anche il mercato piloti in Formula 1: può sembrare strano se si pensa che sono stati disputati appena quattro Gran Premi e che la stagione 2012 finirà il 25 novembre, ma c’è già chi pensa al 2013. Si parla soprattutto di Jenson Button, Sergio Perez e Mark Webber, e l’argomento è uno solo: il sedile della seconda Ferrari per il prossimo Mondiale, al fianco di Fernando Alonso. La riconferma di Felipe Massa appare infatti piuttosto difficile, e quindi questo tema tiene banco già da tempo e rischia di caratterizzare l’intera stagione. C’è chi pensa che il brasiliano possa addirittura non concludere questa stagione al volante del Cavallino – e in questo caso il favorito per la sostituzione sarebbe Perez, visto che la Sauber è motorizzata Ferrari. Ma per la prossima stagione si fanno anche nomi più prestigiosi, di piloti che fanno parte delle scuderie rivali della Rossa, cioè appunto Button (McLaren) e Webber (Red Bull). Anzi, il quotidiano spagnolo “El Mundo Deportivo” aveva parlato nei giorni scorsi addirittura della firma di un pre-contratto tra la scuderia di Maranello e il pilota australiano.  Così è arrivata la smentita ufficiale di Mark Webber a questa notizia: “Un giorno si parla di Jenson (Button), uno di Sergio (Perez), l’altro di me. Ma io non ho firmato proprio niente”. Questa la dichiarazione del pilota della Red Bull che ha smentito la stampa spagnola. “La mia attenzione è su questa squadra – aggiunge Webber –, abbiamo avuto un buon inizio di stagione, abbiamo disputato solo quattro gare e la strada è molto, molto, molto lunga prima di iniziare a parlare del futuro” ha concluso il pilota australiano. L’attualità ci riporta dunque a focalizzare l’attenzione sull’importante sessione di test al Mugello, cominciata ieri e che prosegue anche oggi e domani. “Questa è una gran bella pista, emozionante, anche se forse un po’ troppo veloce per fare i test” ha commentato in proposito Webber, che in campionato finora ha ottenuto quattro quarti posti. “La griglia si è ristretta, Sebastian in Bahrain ha avuto un fine settimana senza problemi e ha vinto ma senza dominare, però questo è lo stesso per tutti. Non c’è nessun dominatore in questa prima parte di stagione e arrivare in quarta posizione all’avvio della stagione europea non è male”.

Webber poi ha rilasciato anche alcune dichiarazioni sul motociclismo, di cui è grande appassionato. Complimenti a Fenati (“Ha portato una ventata d’aria fresca e la sua vittoria a Jerez mi ha molto impressionato. Ha solo 16 anni ma ha la testa di un adulto e sta imparando velocemente”) e un messaggio di stima e di speranza per l’amico Valentino Rossi: “Lui ha alzato l’asticella della moto, vincendo e dominando in tutte le categorie in cui ha corso. Ora sta attraversando un momento difficile, non è supercompetitivo, ma guai a sottovalutare un campione come lui”.

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori