FORMULA 1/ Test Mugello: Alonso fuori pista ma poi veloce, comanda Vettel

- La Redazione

Notizie buone e cattive per la Ferrari stamattina ai test del Mugello: la macchina è veloce, ma è stata ferma a lungo per un incidente. Primo Vettel, incendio sulla Sauber di Perez.

ferrari_alonso_vettura_R400
Infophoto

Fernando Alonso e la Ferrari lanciano segni discordanti nella mattina dell’ultima giornata dei test al Mugello. C’era grande attesa per questa sessione perchè la Ferrari in questa ultima giornata finalmente getta in pista le novità più rilevanti per tentare la rimonta nel Mondiale. Sulla F2012 di Fernando Alonso hanno quindi debuttato i nuovi scarichi, che soffiano più esterni (verso le ruote) e in basso rispetto alla soluzione adottata nelle prime gare della stagione. La Ferrari è apparsa in forma: Alonso, pur montando le gomme dure, è riuscito già in mattinata a firmare il miglior tempo ferrarista di questa tre giorni, fermando il crono su 1’21”363. Subito dopo aver fatto segnare questo tempo, però, lo spagnolo è uscito di pista al Correntaio, danneggiando l’ala anteriore e la sospensione. Sul profilo Twitter del Cavallino si legge: “Un’uscita di pista di Fernando rallenterà il lavoro di oggi. Ci vorranno almeno due ore per riparare i danni. Peccato, ma nei test capita!”. La Ferrari dunque è dovuta rimanere ferma ai box per 2 ore e 40 minuti per permettere ai meccanici di riparare i danni causati alla vettura dall’incidente. Al rientro la Ferrari è passata a montare gomme medie. L’incidente di Alonso aveva anche causato per qualche minuto la sospensione con bandiera rossa dei test, come anche per un’altra uscita di pista, quella della Force India di Paul di Resta. Ma il momento più drammatico della mattinata è stato quando ha preso fuoco la Sauber del messicano Sergio Perez. La vettura svizzera ha preso fuoco su una fiancata, all’altezza degli scarichi, mentre Perez rientrava ai box. L’incendio, causato dal surriscaldamento della vernice della carrozzeria vicino agli scarichi, è stato rapidamente spento dagli addetti alla sicurezza presenti lungo la pit lane e non ci sono stati altri problemi. Il miglior tempo della mattinata è stato realizzato dal campione del Mondo Sebastian Vettel in 1’21”267 (utilizzando gomme di mescola media), davanti al francese Grosjean della Lotus, staccato di nemmeno un decimo. Al terzo posto rimane Fernando Alonso con il tempo ottenuto prima dello stop, e che in quel momento era il migliore in assoluto. Lontane la McLaren con il collaudatore Turvey e la Mercedes guidata da Nico Rosberg. Nella prossima pagina potrete trovare la classifica dei tempi ottenuti dai piloti al Mugello questa mattina.

1. Vettel (Red Bull) 1’21”267 (47 giri)
2. Grosjean (Lotus) 1’21”334 (31)
3. Alonso (Ferrari) 1’21”363 (29) 

4. Ricciardo (Toro Rosso) 1’22”143 (46)

5. Perez (Sauber) 1’22”229 (47) 

6. Di Resta (Force India) 1’23”002 (33) 

7. Kovalainen (Caterham) 1’23”169 (62) 

8. Turvey (McLaren) 1’23”221 (34) 

9. Rosberg (Mercedes) 1’24”017 (57) 

10. Glock (Marussia) 1’24”310 (54) 

11. Maldonado (Williams) 1’31”769 (4)

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori