PAGELLE/ Formula 1, la gara del Gran Premio del Canada: i voti, i promossi e i bocciati

Questo pazzo, pazzo mondiale di Formula 1 continua a regalare spunti per raccontare storie ricche di colpi di scena. Le pagelle del Gran Premio di Formula 1 del Canada a Montreal

10.06.2012 - La Redazione
Hamilton_McLarenR439
Infophoto

Questo pazzo, pazzo mondiale di Formula 1 continua a regalare spunti per raccontare storie ricche di colpi di scena. E così si è ripetuto (paradossalemente) un canovaccio sorprendente che ha messo il settimo pilota diverso sul gradino più alto del podio in altrettante gare. E’ stato il turno di Lewis Hamilton e della sua McLaren davanti alle sorprese Grosjean su Lotus e Perez su Sauber. Colpi di scena? A go-go visto che la pole position era di Vettel su RedBull e per lunghi tratti a comandare la gara è stato Fernando Alonso su Ferrari. Ecco, quindi, le pagelle del Gran Premio di Formula 1 del Canada sul circuito di Montreal.

Hamilton, 10 Settimo vincitore in sette gare. Quest’anno mancava solo lui all’appello e non ha mancato l’occasione di salire sul gradino più alto del podio in un weekend in cui Vettel è riuscito a soffiargli la pole position. Con questa vittoria si porta poi in testa al mondiale, facendo sorridere di nuovo Ron Dennis.

Grosjean, 9,5 Il giovane francesino continua a impressionare: nel bene, quando fa gare come questa in cui sale meritatamente sul podio; nel male, come quando a Montecarlo finisce fuori gara alla prima curva. Vedremo se riuscirà a portare la Lotus alla vittoria quest’anno.

Perez, 9 Dopo l’exploit in Malesia, dove a momenti riusciva a strappare la vittoria ad Alonso, il pilota messicano risale sul podio riportando grande gioia in casa Sauber. E aumenta il numero di coloro che lo vorrebbero sulla Ferrari al posto di Massa.

Vettel, 5,5 Grande delusione per il campione del mondo in carica, che partito dalla pole chiude la gara fuori dal podio. Alla fine non riesce nemmeno a superare Alonso nella classifica mondiale. Quando si è accorto della strategia sbagliata si è fermato a cambiare le gomme, ma era ormai troppo tardi per rimediare.

Rosberg, 6,5 Non proprio una gara memorabile, ma per lo meno arriva in fondo e conquista dei punti per la Mercedes, utilissimi visto che Schumacher si deve ritirare per l’ennesima volta.

Webber, 5 Fresco vincitore a Montecarlo non sembra mai avere il passo dei primi e rimane imbottigliato a metà della zona punti, non riuscendo così ad approfittare dei problemi di Alonso e del suo compagno di squadra Vettel. E dire che prima del via era al secondo posto del mondiale.

Raikkonen, 6 Rimasto fuori dalla top ten delle qualifiche, oggi riesce a chiudere la gara a punti. Niente male se non fosse che il suo compagno di squadra finisce sul podio. In Lotus l’ex campione del mondo comincia ad avere qualche problema. 

Kobayashi, 6 Chiude a punti e non è un risultato da buttar via. Peccato però che il suo compagno di squadra finisca la gara sul podio.

Schumacher, sv Ennesima gara sfortunata per Schumi. Stavolta gli resta incastrato il drs e, nonostante i tentativi dei meccanici, l’alettone mobile diventa “di pietra” e inadatto a continuare la gara. 

Button, 4 Weekend da dimenticare per l’inglese che qui in Canada l’anno scorso aveva persino vinto. Fuori dalla Q3 ieri, oggi parte con le gomme soft e tutti pensano a una gara all’attacco con una strategia spregiudicata: invece termina 16° mentre il suo compagno di squadra si porta a casa la vittoria.

McLaren, 9,5 Torna a vincere. Peccato solo che la prestazione di Button rovini una gara che poteva essere quella della riscossa per la scuderia di Ron Dennis. Che comunque torna a sperare nel titolo mondiale.

Red Bull, 5 Stavolta sbaglia strategie e finisce fuori dal podio. Riesce comunque a limitare i danni nel mondiale costruttori.

Lotus, 9 Un podio insperato alla vigilia grazie alla buona prova di Grosjean. Si dimostrano capaci di migliorare al diminuire del carico di benzina e di non consumare troppo le gomme. Ora non resta che cercare una vittoria.

Mercedes, 6 Grazie a Rosberg riesce a contenere i danni. Ma Ferrari e Lotus si stanno allontanando nella classifica costruttori. Urge un rimedio per la sfortuna di Schumacher.

Sauber, 8,5 Una bella soddisfazione per la scuderia svizzera motorizzata Ferrari. Quando le rosse originali non vanno bene ci sono quelle “di riserva” a festeggiare. 

Alonso, 6 Ci si aspettava il podio, invece è arrivato un deludente quinto posto. Merita comunque la sufficienza per aver provato persino a vincere la gara. Una piccola illusione per i tifosi della Ferrari in una gara che rischiava di essere monotona. 

Massa, 5 Parte carico e grintoso, lasciandosi alle spalle Rosberg. Poi commette un errore che gli costa parecchie posizioni. Per fortuna almeno chiude la gara con un punticino.

Ferrari, 5 Vista la situazione decide di utilizzare una strategia discutibile per cercare di finire la gara sul podio. Purtroppo non funziona. Resta il fatto che le rosse sono ancora lontane da McLaren e Red Bull. Inoltre, ora le Lotus sono passate davanti nel mondiale costruttori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori