FORMULA 1/ Lewis Hamilton in polemica con la McLaren a causa di Twitter: segreti svelati sul social network

Lewis Hamilton ha pubblicato su Twitter alcune frasi e foto che la McLaren non ha gradito: tensione all’interno del team inglese. Ripercussioni anche sul mercato?

04.09.2012 - La Redazione
Hamilton_McLaren_CascoR439
Lewis Hamilton ha dominato le libere di oggi (Infophoto)

Lewis Hamilton è un grandissimo talento della Formula 1, che però spesso ha la straordinaria capacità di complicarsi la vita con errori che potremmo definire grossolani. Tutti ricordano i numerosi Gran Premi nei quali è stato protagonista di episodi discutibili, tanto che è parere pressoché unanime che la principale mancanza del pilota inglese sia la continuità, purtroppo per lui qualità necessaria per vincere i Mondiali. Stavolta si tratta di un errore lontano dalla pista, ma che può ugualmente avere conseguenze per Hamilton. La pietra dello scandalo è Twitter, o meglio l’uso che il pilota della McLaren fa del popolarissimo social network. Ricapitoliamo dunque quanto è successo a Spa-Francorchamps nei giorni del Gran Premio del Belgio.

Lewis Hamilton, come molti altri piloti del Circus, è ormai un fan di Twitter, ma si sa che i personaggi pubblici dovrebbero stare molto attenti prima di diffondere notizie ai quattro venti. La prima puntata della vicenda è avvenuta sabato, al termine delle prove ufficiali che in casa McLaren avevano visto Jenson Button in pole position e Lewis Hamilton invece nelle retrovie. Lewis ha utilizzato Twitter per lamentarsi del fatto che il nuovo alettone posteriore fosse stato montato solo sulla macchina di Button. Su pressione della squadra, il messaggio è stato successivamente rimosso, ma la cosa certamente non ha fatto piacere all’interno del team. L’episodio più grave è però successo domenica mattina, quando Lewis Hamilton, proseguendo nella sua ‘battaglia’, ha pubblicato sul suo profilo una pagina dei dati telemetrici (che avrebbe dovuto rimanere segreta) per dimostrare in quali settori perdeva decimi preziosi nel confronto con il compagno di squadra. Questo gesto ha fatto davvero infuriare la McLaren e anche lo stesso Jenson Button, anche perché significa pure avere messo a disposizione degli avversari dati importanti sulla monoposto. Il tweet naturalmente è stato eliminato, ma chiunque abbia salvato la foto con i dati mentre era a disposizione di tutti ovviamente ora può avere a disposizione queste informazioni. Un gesto davvero grave da parte di un pilota professionista, che potrebbe anche avere ripercussioni sulla discussione per il rinnovo di contratto che Lewis sta trattando con la McLaren.

Il rapporto tra Hamilton e la scuderia nella quale ha vissuto finora tutta la sua carriera non è più così felice, e le ipotesi sul futuro del pilota – compreso l’approdo in Ferrari – sono davvero tante.

Guarda caso, proprio le parole di Fernando Alonso sono state le notizie migliori per Hamilton nel fine-settimana di Spa. Il pilota spagnolo della Ferrari continua a ripetere di considerare Lewis e la McLaren i concorrenti più pericolosi. Troppo poco però per consolarsi in una gara che è finita nel modo peggiore, con l’incidente alla prima curva causato da Grosjean. Almeno però le cause di questo contatto apparivano chiarissime fin da subito: nessun mistero da svelare su Twitter…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori