Formula 1/ Felipe Massa saluta la Ferrari e avverte Raikkonen: non conosce Alonso

- La Redazione

Felipe Massa ieri al Mugello ha salutato il mondo Ferrari: grande emozione per il pilota brasiliano, salutato da Montezemolo, che ha avvertito Kimi Raikkonen sul conto di Fernando Alonso

AlonsoRaikkonenMassa
Alonso, Raikkonen e Massa: la Ferrari del passato, presente e futuro (Infophoto)

Ieri al Mugello si sono tenute le Finali Mondiali del Challenge della Ferrari, un giorno speciale per la scuderia di Maranello. L’ospite d’onore è stato Felipe Massa, che fra due settimane terminerà la propria avventura come pilota della Rossa in Formula 1, iniziata nell’ormai lontano 2006, e preceduta ancora da altri anni come collaudatore o in prestito alla Sauber. Insomma, quella di Massa è stata una vita in rosso, e il pilota brasiliano è apparso visibilmente emozionato parlando al folto pubblico accorso sul circuito toscano, a partire dal presidente Luca di Montezemolo e l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne. “Sono emozionato, non dimenticherò mai questo giorno. Non sono un pilota frustrato, sono un pilota e una persona molto felice di quanto trascorso con la Ferrari. Una delle cose più importanti della mia vita è stata fare parte della Ferrari per tanto tempo, più di quanto pensassi quando sono arrivato a Maranello. Adesso ho 32 anni e ancora voglia di correre, ho la vita davanti, cose da fare. La motivazione c’è ancora, ma non andrò in una nuova squadra per soldi. Ci andrò come pilota, non per tappare i buchi di bilancio di qualche team”. Si parla della Williams come destinazione più probabile, e Felipe si concede una battuta: “Spero di non sbagliare box!”. Massa, che con la Ferrari finora ha disputato 137 Gran Premi, ottenendo 11 vittorie e 15 pole, sfiorando il titolo mondiale nel 2008, ha aggiunto: “La scuderia Ferrari mi ha sempre fatto una grande impressione, inoltre a parte correre e guidare una macchina, sono felice per le amicizie in Ferrari, per come ho potuto stare in fabbrica, dormire nella casa di Maranello. Ho accettato le critiche, perché fanno parte del gioco, anche se tante volte non erano giuste ed erano più di quello che dovevano. Ma non sono arrabbiato per questo, perché so come funziona questo mondo. Rimpianti? Il mio rimpianto più grande è non aver vinto il Mondiale di Formula 1 nel , tra l’altro al mio GP del Brasile”. Suo compagno di squadra ai tempi era Kimi Raikkonen, il finlandese che nel 2010 fu sostituito da Fernando Alonso e che nel 2014 tornerà in Ferrari per sostituire Massa e affiancare lo spagnolo. Massa ha voluto anche dare un “consiglio” a Kimi in vista della futura coesistenza con Fernando: “Kimi conosce molto bene la Ferrari perché ci è già stato. Ma non conosce molto bene Fernando Alonso, quindi si metta in palestra, si prepari. Fernando è un pilota molto forte, molto veloce, non sarà facile per Kimi. Lui e Raikkonen sono due piloti che possono dare molto alla Ferrari”. Anche Montezemolo ha voluto salutare Massa, commentando però pure la decisione di Raikkonen di operarsi, saltando così le ultime due gare di questa stagione con la Lotus: “Felipe è un vero ferrarista, e chissà che un giorno le nostre strade non si ritrovino. Dell’intervento di Raikkonen non sapevo. Ero al corrente che ci fosse questa possibilità e si era anche parlato del fatto che, nel caso, sarebbe stato meglio farlo prima. Così il recupero sarà favorito e avrà più tempo per ristabilirsi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori