FORMULA 1/ Test Barcellona, mattina umida: poche indicazioni per Alonso e gli altri piloti

- La Redazione

Mattino interlocutorio a Montmelò, per la seconda giornata di test della Formula 1. L’asfalto umido ha imposto l’uso delle gomme intermedie. In piosta oggi anche Alonso e Vettel

alonso_singapore
Fernando Alonso a Singapore (Infophoto)

Seconda giornata di test di Formula 1 sul circuito catalano di Montmelò, ma il maltempo continua a condizionare l’ultima sessione di prove prima del via del Mondiale 2013, che sarà domenica 17 marzo a Melbourne. In pista oggi ci sono anche Sebastian Vettel e Fernando Alonso, i grandi rivali del 2012 e uomini più attesi anche in questa stagione, che hanno rilevato l’abitacolo dai compagni di squadra in Red Bull e Ferrari, che hanno girato ieri. Lo spagnolo è sceso in pista con le gomme intemedie, visto l’asfalto umido, e ha effettuato due serie di giri, rispettivamente 11 e 4, senza problemi ma anche con poche indicazioni utili, se non un test per le gomme intermedie e per testare delle novità ed effettuare prove di aerodinamica: sulla infatti è rispuntato il tubo di Pitot sul cupolino. La Red Bull, invece, si sta concentrando sull’alettone posteriore, dove è comparso un nuovo condotto, trovata di Newey per il doppio Drs passivo. Nel finale della mattinata, Alonso è rimasto fermo nella pit-lane, vittima di un inconveniente nel ripartire dopo il terzo pit-stop di fila. Il pilota è tornato a piedi ai box, mentre i meccanici hanno provveduto a recuperare la macchina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori