FORMULA 1/ Gran Premio d’Australia 2013: il podio, la cronaca e l’ordine d’arrivo

- La Redazione

E’ Kimi Raikkonen il primo vincitore del 2013. Sul circuito di Melbourne il finlandese della Lotus precede Alonso e Vettel prendendosi la prima gara della stagione di Formula 1.

Raikkonen_Melbourne
Kimi Raikkonen (Infophoto)

Le gomme. Si era detto che sarebbero potute essere la vera incognita della stagione 2013 di Formula 1, e così è stato. La vittoria infatti se la prende Kimi Raikkonen (Lotus), il vero outsider di questo GP di Melbourne e di tutto l’anno, che si candida quindi a mettere i bastoni tra le ruote ai grandi. Che, a proposito, si danno subito battaglia: Fernando Alonso si prende una soddisfazione andando a mettere le ruote davanti a Sebastian Vettel – entrambi sul podio – mentre anche Felipe Massa riesce a chiudere una bella gara, finendo quarto e recriminando per la seconda sosta ai box che gli ha fatto perdere tempo. Dicevamo delle gomme: Raikkonen è stato l’unico ad effettuare due soste, dimostrando che sulla Lotus gli pneumatici si degradano meno (almeno stanotte) e riuscendo così a stare davanti a tutti. “Ma per il titolo dovremo fare ancora molta strada”, ha detto il finlandese al termine. La gara è stata emozionante fin dall’inizio, da quando cioè Alonso ha passato Hamilton con una grande manovra, ripetendosi poi a GP inoltrato (l’inglese è stato comunque buon quinto con la nuova Mercedes). Le Red Bull hanno fatto vedere di essere ancora competitive: Webber ha pagato una partenza da tartaruga, Vettel ha perso la seconda posizione ai box dove ancora una volta i meccanici Ferrari si sono rivelati i migliori di tutti. Nel finale Alonso ha anche provato a recuperare Raikkonen, rischiando qualcosa in un doppiaggio su Pic, ma il gap era troppo e così lo spagnolo si è dovuto accontentare di iniziare la stagione prendendo tre punti di vantaggio sul campione del mondo che, chissà, potrebbero anche rivelarsi decisivi. Mark Webber è sesto, bene le Force India che chiudono settima (Sutil) e ottava (Di Resta), rimandate le McLaren che si prendono un solo punto con Jenson Button, visto che Sergio Perez si fa scavalcare da Grosjean e finisce undicesimo. Nel mondiale costruttori in testa la Ferrari, Lotus a inseguire. Ma siamo solo all’inizio: tra una settimana si va in Malesia e la Rossa dovrà confermare quanto di buono fatto vedere in Australia.

L’ordine di arrivo del Gran Premio di Australia 2013 a Melbourne

1 7 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 58 1:30:03.225 7
2 3 Fernando Alonso Ferrari 58 +12.4 secs 5
3 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 58 +22.3 secs 1
4 4 Felipe Massa Ferrari 58 +33.5 secs 4
5 10 Lewis Hamilton Mercedes 58 +45.5 secs 3
6 2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 58 +46.8 secs 2
7 15 Adrian Sutil Force India-Mercedes 58 +65.0 secs 12
8 14 Paul di Resta Force India-Mercedes 58 +68.4 secs 9
9 5 Jenson Button McLaren-Mercedes 58 +81.6 secs 10
10 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 58 +82.7 secs 8
11 6 Sergio Perez McLaren-Mercedes 58 +83.3 secs 15
12 18 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 58 +83.8 secs 13
13 12 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 57 +1 Lap 18
14 17 Valtteri Bottas Williams-Renault 57 +1 Lap 16
15 22 Jules Bianchi Marussia-Cosworth 57 +1 Lap 19
16 20 Charles Pic Caterham-Renault 56 +2 Laps 22
17 23 Max Chilton Marussia-Cosworth 56 +2 Laps 20
18 21 Giedo van der Garde Caterham-Renault 56 +2 Laps 21
Ret 19 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 39 +19 Laps 14
Ret 9 Nico Rosberg Mercedes 26 +32 Laps 6
Ret 16 Pastor Maldonado Williams-Renault 24 Spin 17
Ret 11 Nico Hulkenberg Sauber-Ferrari 0 Fuel System 11



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori