FORMULA 1/ Vettel: la mia Red Bull è affidabile, la Mercedes sarà un pericolo

- La Redazione

Sebastian Vettel parla a pochi giorni dal via del Mondiale 2013 di Formula 1. Il tedesco della Red Bull ha fiducia nell’affidabilità della macchina ma teme la Mercedes e l’incognita gomme

Vettel_AbuDhabi
Vettel Infophoto

Sebastian Vettel parla di tutto, ormai a pochi giorni dal via del Mondiale 2013 di Formula 1, che si terrà a Melbourne domenica 17 marzo. Il tre volte iridato sarà naturalmente ancora l’uomo da battere, ma non si sbilancia sulle possibilità sue e della Red Bull nella stagione che va a cominciare: “Sono abbastanza contento di come sono andate le cose nei test. Non abbiamo avuto grossi problemi e quelli piccoli sono stati risolti. Ci saranno tanti avversari da tenere d’occhio”. Per uno vuole fare una menzione speciale, cioè la Mercedes sorpresa dell’ultima sessione al Montmelò: “Rosberg ha fatto un grande ultimo giorno di prove con la Mercedes, confermando di essere un pericolo, e anche Hamilton lo sarà”. Il tema dominante della stagione gli appare chiaro: “Credo che tutte le scuderie siano state limitate dallo sviluppo delle gomme: non sono ancora all’altezza e non permettono di dare giudizi definitivi. E’ inutile guardare adesso i tempi delle singole macchine. Per il momento bisogna solo analizzare i rilevamenti dei test e capire come intervenire per il primo GP”. Questo vale anche per la sua Red Bull, che ha impressionato meno del solito: “La è talmente affidabile da essere un piacere da guidare. La squadra ha fatto un grande lavoro e sia io sia Webber siamo fiduciosi. Abbiamo imparato parecchio durante l’inverno e porteremo tutto questo bagaglio di informazioni in Australia. Mi piacerebbe aver lavorato di più sul set up della mia macchina, ma credo sia un problema comune a tutti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori