FORMULA 1/ Le pagelle del Gran Premio di Montecarlo 2013

- La Redazione

Nico Rosberg conquista la prima vittoria della stagione e riporta la Mercedes sul gradino più alto del podio. Dietro di lui Sebastian Vettel e Mark Webber. Male Fernando Alonso, solo settimo

rosberg_montecarlo
Nico Rosberg in azione a Montecarlo (Infophoto)

Formula 1, Gp di Montecarlo 2013, le pagelle di Monaco Nico Rosberg conquista la prima vittoria della stagione e riporta la Mercedes sul gradino più alto del podio. Il tedesco si lascia alle spalle Sebastian Vettel e Marke Webber, mentre Lewis Hamilton chiude al quarto posto. Male Fernando Alonso, che finisce settimo, mentre Felipe Massa chiude la sua gara contro lo stesso guard-rail contro cui aveva sbattuto ieri mattina. Kimi Raikkonen, tamponato da Sergio Perez negli ultimi giri, è costretto a una rimonta che lo vede conquistare la decima posizione. E così Vettel incrementa il suo vantaggio nel mondiale. Vediamo ora i voti ai protagonisti della gara.

Nico Rosberg, voto 10 Gara impeccabile del tedesco che porta la Mercedes alla prima vittoria dell’anno. Sembrava un risultato impossibile dopo Barcellona, eppure il tedesco è riuscito nell’impresa, facendo anche sfigurare il suo compagno di squadra.

Sebastian Vettel, voto 9,5 Limita i danni alla grande. Il secondo posto conquistato vale oro se si pensa che i suoi diretti rivali nel mondiale si prendono le briciole quest’oggi. Un po’ di fortuna lo aiuta a togliersi di mezzo Hamilton.

Mark Webber, voto 8,5 L’australiano torna sul podio dopo una serie di gare anonime. Qui l’anno scorso ottenne la vittoria: evidentemente deve amare molto questo circuito. Resiste agli assalti di Hamilton.

Lewis Hamilton, voto 7 Sembrava che qui le Mercedes volassero, quindi finire fuori dal podio è davvero una disfatta. Poi sta continuando a vedere il suo compagno di squadra andare meglio di lui, sia in qualifica che in gara.

Adrian Sutil, voto 9 Grande risultato per il tedesco della Force India che conquista dei punti preziosissimi e si fa rivedere dopo alcune gare tra l’anonimato e la sfortuna.

Jenson Button, voto 8,5 Buona la prova del pilota inglese che sta dimostrando di aver più cervello del suo compagno di squadra. Anche oggi grande lotta tra lui e Perez, ma alla fine a tagliare il traguardo ci è arrivato solo lui.

Jean-Enric Vergne, voto 8,5 Ha portato la sua Toro Rosso in Q3 ieri e oggi l’ha fatta risalire fino all’ottavo posto. Punti che lo avvicinano al suo compagno di squadra, destinato a quanto pare a passare in Red Bull.

Paul Di Resta, voto 9 Gran gara anche la sua: partito 17° scala le posizioni fino a chiudere al nono posto. Segno che le Force India non intendono mollare nei confronti delle McLaren.

Kimi Raikkonen, voto 9 Iceman dimostra negli ultimi giri che superare a Montecarlo si può: tamponato da Perez è costretto a fermarsi ai box. Rientra in pista ultimo (16°) e nell’arco di 6 giri riesce a risalire fino alla decima posizione.

Sergio Perez, voto 5 Forse ha scambiato la pista di Montecarlo per un autoscontro: sembrava quasi aver deciso che la chicane era la sua curva e che lui avesse diritto di precedenza su chiunque. Alla fine ha pagato il conto: va bene la grinta, ma il messicano ha davvero esagerato.

Mercedes, voto 10 Rientrano prepotentemente in corsa per il mondiale con una grande prova di forza. Continuano a volare in qualifica, ma non bruciano più le gomme in gara. Ma qui scatterà la polemica sui test compiuti con la Pirelli: chapeau a Ross Brawn, ancora una volta capace di usare i regolamenti per trarne dei vantaggi incredibili.

Red Bull, voto 9,5 Dopo la gara deludente di Barcellona si sono rifatte vive rovinando la festa alle Mercedes. Vettel fa un bel balzo in avanti nel mondiale e anche nella classifica costruttori le cose vanno bene.

Lotus, voto 8 Grosjean non esce di gara per colpe proprie stavolta. Raikkonen ha cercato di tenere la posizione, finché Perez non ha deciso di speronarlo. In ogni caso il finlandese ha chiuso a punti.

Force India, voto 8 Ottima prestazione della scuderia inglese che non intende mollare il quinto posto nella classifica costruttori.

McLaren, voto 6,5 Si sono fatte vedere più del solito. Ron Dennis deve comunque spiegare bene a Perez che è inutile lottare sempre contro Button e cercare di eliminare gli avversari.

Felipe Massa, voto 4,5 Dispiace per l’incidente, ma se si va a sbattere nello stesso punto del giorno precedente evidentemente qualcosa non va nel pilota, non tanto nella vettura.

Fernando Alonso, voto 5,5 Brutta gara davvero del Samurai. Non ha mai attaccato e non è riuscito nemmeno a difendersi decentemente, come si è visto in occasione del sorpasso subito da Sutil.

Ferrari, voto 5 Un’involuzione pazzesca da una gara all’altra. Non si capisce poi perché Alonso abbia fatto l’ultimo stint di gara con le gomme supersoft con cui aveva sofferto nelle fasi iniziali. Tra l’altro già ieri aveva rischiato di rimanere fuori dalla Q3 quando aveva mandato in pista Alonso con le gomme intermedie mentre gli altri stavano montando tutti le slick.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori