FORMULA 1/ Gran Premio di Spagna 2013 a Barcellona: dati e caratteristiche del circuito, orari della gara e delle prove

- La Redazione

Le informazioni utili sul Gran Premio di Spagna di Formula 1 che si disputerà domenica sul circuito di Montmelo: dati e caratteristiche del circuito, orari di prove e gara, meteo, albo d’oro

alonso_commossoR400
Alonso Infophoto

Torna dopo tre settimane il Mondiale di Formula 1, che questa domenica proporrà il Gran Premio di Spagna 2013 sul circuito di Montmelo, quinta prova della stagione iridata. Sul circuito sorto alla periferia di Barcellona si corre a partire dal 1991, quando il Circus sbarcò per la prima volta sul circuito catalano, sede finalmente stabile di una corsa che in precedenza aveva quasi sempre avuto un posto in calendario, ma alternandosi in diverse località. Il Circuito di Catalogna è diventato in breve tempo uno dei più utilizzati, essendo sede anche di numerose sessioni di test invernali, quindi tutte le scuderie lo conoscono alla perfezione. Il tracciato infatti è tra i più completi, con alternanza di tratti lenti e veloci, tra i quali spicca il lunghissimo rettilineo del traguardo: a Barcellona è molto importante l’aerodinamica, mentre per quanto riguarda le gomme è giusto ricordare che la Pirelli per questo Gp metterà a disposizione la mescola dura e la mescola media. L’albo d’oro recente vede le sei vittorie di Michael Schumacher, di cui ben cinque con la Ferrari, che in seguito qui ha vinto anche con Felipe Massa nel 2007 e con Kimi Raikkonen nel 2008. Il finlandese è l’unico dei big attuali ad averci vinto più di una volta (anche nel 2005): Fernando Alonso vinse nel 2006, mentre negli ultimi anni sono arrivati i successi di Jenson Button (2009), Mark Webber (2010), Sebastian Vettel (2011) e l’anno scorso a sorpresa Pastor Maldonado. Difficile dunque dire chi possa essere il favorito, vista questa grande alternanza di risultati. I record sul giro risalgono a qualche stagione fa: in gara a stabilirlo fu proprio Raikkonen nel 2008, mentre la miglior pole position fu quella di Rubens Barrichello nel 2009. Per quanto riguarda le previsioni meteo, non c’è grande ottimismo per la giornata di domani, ma è previsto un miglioramento importante per le giornate di sabato e domenica, quando sono in programma gli appuntamenti più attesi. A questo proposito, bisogna pure osservare che le prove e la gara saranno trasmesse in diretta tv anche dalla Rai, dal momento che rientra nel pacchetto di gare che pure la tv di Stato potrà seguire in diretta.

 

Lunghezza: 4655 m

Numero di giri della gara: 66

Distanza della gara: 307,104 km

Curve totali: 17 (a destra 9, a sinistra 8)

Record sul giro in prova: 1’19”954 (Barrichello 2009)

Record sul giro in gara: 1’21”670 (Raikkonen 2008)

 

Venerdì: coperto, 18°C

Sabato: sereno, 19°C

Domenica: poco nuvoloso, 18°C

 

 

Venerdì 10 maggio

Prove libere 1: ore 10.00-11.30 (diretta tv Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1)

Prove libere 2: ore 14.00-15.30 (diretta tv Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1)

 

Sabato 11 maggio

Prove libere 3: ore 11.00-12.00 (diretta tv Sky Sport F1 HD e Rai Sport 1)

Qualifiche: ore 14.00 (diretta tv Sky Sport F1 HD e Rai Due)

 

Domenica 12 maggio

Gara: ore 14.00 (diretta tv Sky Sport F1 HD e Rai Uno)

 

(Mauro Mantegazza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori