Formula 1 / Ferrari, Fernando Alonso: in qualifica a Montreal bisognerà essere perfetti

- La Redazione

Le dichiarazioni di Fernando Alonso e Felipe Massa dopo le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio del Canada a Montreal: ecco cosa hanno detto i piloti della Ferrari

massa_alonso_boh
Felipe Massa e Fernando Alonso (Infophoto)

Il venerdì di Montreal è stato molto positivo per la Ferrari, che ha piazzato Fernando Alonso al primo posto nella seconda sessione di prove libere. Il pilota spagnolo è giustamente soddisfatto dopo la prima giornata di prove del Gran Premio del Canada, ma preferisce tenere i piedi per terra in vista delle qualifiche di oggi, che spesso sono state il punto debole della Rossa: “Dobbiamo restare calmi, è stato un venerdì dalle condizioni meteo molto variabili. Dovremo tutti tenere un occhio al cielo. Infatti se prendi il tempo giusto al momento giusto, con pista asciutta, puoi fare un grande tempo. Quindi dovremo essere perfetti nel prendere questa decisione”. Partire finalmente davanti a tutti sarebbe una bella novità per la Ferrari, che poi in gara ha (quasi) sempre dimostrato di essere ai vertici. Sulla ci sono diverse novità per questa gara nordamericana. Alonso ne parla così: “Abbiamo portato qualche novità per questo Gran Premio e ora dobbiamo valutarne l’influenza positiva o meno sulla macchina. In gara, poi, dovremo costantemente interpretare il grip della pista, perché può cambiare da un momento all’altro. Sarà molto difficile”. Questo venerdì era molto atteso per le prove sulle nuove gomme Pirelli che verranno poi introdotte in gara dal prossimo Gp, ma le incerte condizioni meteo hanno condizionato il lavoro dei team in questo senso: “Dobbiamo ancora valutarle appieno, con la pista bagnata non siamo riusciti a completare il programma che avevamo in mente per testarle”, ha infatti dichiarato Alonso. Questo invece è stato il commento di Felipe Massa, sesto nella FP2: “Oggi è stato come lavorare solamente mezza giornata, perché al mattino la pioggia ci ha consentito di completare un numero di giri piuttosto esiguo. Questo ha fatto sì che il grosso del lavoro, dedicato alla valutazione degli pneumatici e delle novità tecniche portate per questa gara, si concentrasse tutto nella sessione pomeridiana. Adesso ci aspetta un intenso lavoro di analisi di tutti i dati raccolti per cercare di comprendere quali tra queste novità potranno essere utilizzate nei prossimi giorni. Se domani non dovesse piovere le condizioni della pista saranno completamente diverse e per questo dobbiamo essere pronti ad affrontare qualsiasi tipo di situazione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori