Formula 1/ Griglia di partenza Gran Premio di Abu Dhabi 2014. Squalificate le Red Bull, pole a Rosberg (qualifiche, oggi 22 novembre)

- La Redazione

Diretta Formula 1, le qualifiche e le prove libere FP3 del Gran Premio di Abu Dhabi 2014 live dal circuito di Yas Marina: la cronaca delle sessioni per griglia di partenza e pole position

Podio_AbuDhabi
Un podio di Abu Dhabi (Infophoto)

Importante novità sulla griglia di partenza del Gran Premio di Abu Dhabi 2014, ultima gara del Mondiale. Infatti sono state squalificate per l’eccessiva flessibilità delle ali anteriori le due Red Bull (che non ha messo molto le ali in questo caso…), dunque domani Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel dovranno partire dal fondo dello schieramento. Due outsider in meno nel duello tra Nico Rosberg, autore della pole position, e Lewis Hamilton per la conquista del titolo iridato. Ne beneficia la Ferrari, perché le due vetture di Maranello scatteranno dalla quarta fila invece che dalla quinta. 

Continua il dominio delle Mercedes in griglia di partenza dopo le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi 2014. Siamo all’ultima gara del mondiale ed Alonso questa volta non è riuscito nel suo solito miracolo limitato anche dai numerosi problemi di setting alla monoposto. Commenta così la sua ultima qualifica con la Ferrari: “Penso che non abbiamo avuto un weekend molto normale… Quando tutto era a posto eravamo anche abbastanza competitivi. Nel Q2 eravamo al 6° posto, penso. Ma poi abbiamo avuto troppe difficoltà col motore, appena prima qualifica. Non eravamo a posto col setting e dovevamo fare continuamente modifiche. Non c’era la potenza normale”.  

Nico Rosberg ha conquistato la pole position nelle qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi 2014, sul circuito di Yas Marina. La prima fila della griglia di partenza sarà ancora una volta tutta per la Mercedes: al secondo posto infatti troviamo Lewis Hamilton, che ancora una volta ha dovuto inchinarsi al “signore del sabato”. Infatti Rosberg quest’anno è stato il migliore nelle qualifiche, conquistando la bellezza di 11 pole position compresa quella di oggi. Il tempo di Rosberg nel decisivo Q3 è stato di 1’40″480, con un vantaggio di quasi quattro decimi su Hamilton. Primo posto dunque meritato: adesso per Nico sarà fondamentale arrivare per primo alla prima curva per impostare nel modo migliore una gara in cui deve vincere ma deve anche sperare che qualcuno si inserisca fra lui e il compagno di squadra. Questo qualcuno probabilmente potrà arrivare solo dalla Williams, che piazza Valtteri Bottas terzo e Felipe Massa quarto. La Red Bull invece monopolizza la terza fila, con Daniel Ricciardo quinto davanti a Sebastian Vettel. Bel settimo posto per la Toro Rosso di Daniil Kvyat davanti a Jenson Button e alle due Ferrari, che si devono accontentare della quinta fila. Nono Kimi Raikkonen davanti a Fernando Alonso, che paga un errore nell’ultimo giro lanciato.  

Diretta qualifiche Formula 1: abbiamo appena assistito al Q2 del Gran Premio di Abu Dhabi 2014, sul circuito di Yas Marina. Ormai il sole è tramontato, ma nemmeno il buio ferma la Mercedes. Ancora una volta nessun problema per Lewis Hamilton e Nico Rosberg: primo l’inglese in 1’40”920, mentre il tedesco a dire il vero accusa un ritardo più pesante del solito, ben 539 millesimi, tanto che all’ultimo giro viene scavalcato dalle due Williams di Felipe Massa e Valtteri Bottas, secondo e terzo davanti a Nico. Qualificate anche le due Ferrari: senza problemi stavolta Fernando Alonso mentre con il brivido si è salvato Kimi Raikkonen, all’opposto rispetto al Q1. Cinque piloti eliminati: 11. Kevin Magnussen; 12. Jean Eric Vergne; 13. Sergio Perez; 14. Nico Hulkenberg; 15. Adrian Sutil. 

Diretta qualifiche Formula 1: abbiamo appena assistito al Q1 del Gran Premio di Abu Dhabi 2014, con le luci del tramonto sul circuito di Yas Marina. Nessun problema per le due Mercedes, che hanno dominato ancora una volta: Lewis Hamilton primo in 1’41”207, Nico Rosberg lo insegue con un ritardo di un decimo. Molto bene anche le due McLaren, con Kevin Magnussen quarto e Jenson Button quinto, scavalcati in extremis da Felipe Massa, terzo dopo avere però rischiato una clamorosa eliminazione. In casa Ferrari Kimi Raikkonen si è qualificato facilmente, qualche patema in più per Fernando Alonso che evidentemente paga i tanti problemi vissuti nelle prove libere. Cinque piloti sono stati eliminati: 16. Romain Grosjean; 17. Esteban Gutierrez; 18. Pastor Maldonado; 19. Kamui Kobayashi; 20 Will Stevens. Ennesimo flop per le Lotus, entrambe già fuori dai giochi. 

Diretta Formula 1: ecco l’attesissimo momento delle qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi 2014 che stabiliranno la griglia di partenza e la pole position per la gara di domani, l’ultima del Mondiale di quest’anno che si corre sul circuito di Yas Marina. Tutti si attendono l’ennesimo duello fra i due piloti della Mercedes, cioè Lewis Hamilton e Nico Rosberg, che sono anche i grandi duellanti per il titolo iridato. Una parte significativa della loro sfida si consumerà già oggi, perché arrivare davanti alla prima curva domani potrebbe già essere fondamentale per Nico, che deve ad ogni costo evitare una fuga di Lewis. Riuscirà quindi il tedesco a conquistare la pole che gli darebbe chiaramente più possibilità di scattare davanti? La parola alla pista! –

Diretta Formula 1: a Yas Marina si è appena conclusa la FP3, ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Abu Dhabi 2014. Nico Rosberg ha strappato il primo posto a Lewis Hamilton, che gli era stato davanti in entrambe le sessioni di ieri. Dunque le Mercedes continuano a dominare: miglior tempo per il tedesco in 1’41”424 con le gomme supersoft, 369 millesimi meglio dell’inglese che d’altronde ha alzato il piede nell’ultimo tentativo a disposizione. Un messaggio comunque importante quello che Nico (perfetto nel terzo settore) manda a Lewis: nelle qualifiche attendiamoci grande battaglia per la pole position. Difficile però che la prima fila della griglia di partenza possa sfuggire al “monocolore” di Stoccarda: al terzo posto infatti troviamo Felipe Massa, staccato però di un secondo da Rosberg. Quarto posto per Fernando Alonso, che si toglie la soddisfazione di precedere Sebastian Vettel, il suo erede in casa Ferrari che ha chiuso al quinto posto. Lo spagnolo però ancora una volta ha dovuto chiudere anzitempo la sua sessione per consentire ai meccanici di sostituire la power uniti in vista di qualifiche e gara. Decima posizione per la seconda Ferrari di Kimi Raikkonen: da segnalare che dal terzo posto in giù i distacchi sono ridotti e quindi si annuncia grande battaglia per il ruolo di “best of the rest”. Di più, sarà difficile fare per chiunque… – 

Diretta Formula 1: a Yas Marina comincia il sabato del Gran Premio di Abu Dhabi 2014 con la terza sessione di prove libere FP3. La giornata di ieri ha detto che ancora una volta la Mercedes è nettamente davanti a tutti, dunque la prima fila della griglia di partenza sembra già prenotata e nelle qualifiche dovremmo assistere al solito duello fra Lewis Hamilton e Nico Rosberg per la pole position. Notizia che certamente non fa molto felice il tedesco, che ha assolutamente bisogno di “alleati” che si inseriscano fra lui e l’inglese. Impresa ai limiti dell’impossibile basandoci su quanto visto ieri, con Hamilton velocissimo anche sul passo gara. Per quanto riguarda gli altri, il venerdì ha portato problemi sia in casa Williams sia in casa Ferrari: cosa succederà oggi? L’ultima parola, come sempre, spetta alla pista… 

Diretta Formula 1: a Yas Marina alle ore 11.00 italiane comincia il sabato del Gran Premio di Abu Dhabi 2014 con la terza sessione di prove libere FP3. Intanto però registriamo una nuova voce per il mercato piloti, già in ottica 2016. La Ferrari starebbe infatti pensando a Valtteri Bottas per sostituire Kimi Raikkonen, il cui contratto scadrà alla fine della prossima stagione. Un finlandese al posto di un altro finlandese quindi? Può essere, anche se un anno è molto lungo e di certo Maranello proverà anche a corteggiare Lewis Hamilton, se fra un anno dovesse lasciare la Mercedes. Fanta-Formula 1, ma fra pochi minuti si tornerà al presente… 

La Formula 1 oggi, sabato 22 novembre, torna in diretta con la seconda giornata del Gran Premio di Abu Dhabi 2014 dal circuito di Yas Marina, che costituisce la diciannovesima e ultima prova del calendario del Mondiale di quest’anno. Oggi, come ogni sabato, è naturalmente il giorno dedicato alle qualifiche, che serviranno a stabilire le posizioni sulla griglia di partenza in vista della gara di domani e chi scatterà dalla pole position. L’appuntamento per le prove ufficiali sarà alle ore 14.00 italiane, considerato che ad Abu Dhabi si gareggia al tramonto, e in precedenza naturalmente ci sarà la terza sessione di prove libere (FP3) dalle ore 11.00 alle 12.00 italiane. Saranno 20 le monoposto a darsi battaglia, dal momento che torna in gara la Caterham ma resta fuori la Marussia: dunque sia nel Q1 sia nel Q2 saranno eliminati solo i cinque peggiori tempi per arrivare a definire quali saranno i dieci piloti che nel Q3 lotteranno per la pole position. Sotto i riflettori però ci saranno Lewis Hamilton e Nico Rosberg, i due sfidanti per la conquista del titolo iridato. Al sabato è stato più bravo Rosberg, che finora ha conquistato ben dieci pole position a fronte delle sette di Hamilton (Felipe Massa in Austria è stato l’unico a spezzare il monopolio Mercedes). Un dato che può apparire sorprendente se si pensa che da sempre la velocità sul giro secco è considerata uno dei punti di forza del pilota inglese, ma che non è bastato a Rosberg per arginare lo strapotere in gara del compagno di squadra, visto che i successi sono 10-5 per Hamilton. Tuttavia, il Mondiale è ancora aperto e quindi il duello si annuncia appassionante, anche grazie al punteggio doppio che comunque sembra destinato a sparire già l’anno prossimo. Andiamo adesso a vedere i dati salienti della pista di Abu Dhabi, teatro della gara che assegnerà il titolo. Il circuito è lungo 5.554 metri ed è caratterizzato da ben 21 curve, di cui nove a destra e dodici a sinistra: un tracciato dunque piuttosto tortuoso, soprattutto nell’ultima parte, anche se non mancano due lunghi rettilinei. La Brembo informa che i piloti trascorrono il 18% del tempo di percorrenza di un giro con il piede sul pedale del freno, e la frenata più impegnativa sarà quella della curva 8 che giunge al termine del rettilineo più lungo, mentre ricordiamo che la Pirelli ha portato le due mescole di gomme più morbide (soft e supersoft), una scelta più aggressiva rispetto all’anno scorso quando c’erano anche le medie. Oggi naturalmente ci sarà grande lotta per la pole position, ma bisogna anche evidenziare il fatto che solo una volta nelle cinque edizioni fino ad oggi disputate del Gran Premio di Abu Dhabi è stato vinto da chi partiva dalla prima posizione: è successo nel 2010 con Sebastian Vettel, nella gara che gli consegnò il primo titolo di una gloriosa carriera che dall’anno prossimo proseguirà in Ferrari. Per ben tre volte però ha vinto chi partiva dalla seconda posizione, dunque conquistare un posto in prima fila è comunque fondamentale. Unica eccezione fu il successo di Kimi Raikkonen nel 2012, in una gara passata alla storia anche per la sua ‘richiesta’ al team: “Lasciatemi stare, so quello che sto facendo”, in riferimento alle troppe comunicazioni via radio che lo stavano infastidendo. Sembrano passati più di due anni sia per Kimi sia per la Lotus, che hanno vissuto un 2014 da incubo. Tornando alle pole position a Yas Marina, ne hanno conquistate due a testa Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, mentre l’anno scorso partì davanti a tutti Mark Webber in una doppietta della Red Bull con Vettel al suo fianco (che poi vinse la gara): anche in questo caso, pensare che sia passato un solo anno desta una certa impressione… Ma adesso non è più il tempo per le parole e per i ricordi: infatti è giunto il momento di far parlare la pista di Yas Marina, dove le prove libere FP3 e poi le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi 2014 di Formula 1 stanno per cominciare… (Mauro Mantegazza)

Pos No Driver Team Time/Retired Gap Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:41.424   19
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:41.793 0.369 17
3 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:42.429 1.005 18
4 14 Fernando Alonso Ferrari 1:42.653 1.229 8
5 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:42.679 1.255 19
6 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:42.768 1.344 20
7 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:42.773 1.349 14
8 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:42.794 1.370 19
9 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:42.809 1.385 20
10 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:43.038 1.614 14
11 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:43.112 1.688 13
12 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:43.352 1.928 20
13 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:43.360 1.936 19
14 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:43.501 2.077 18
15 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:43.643 2.219 24
16 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:43.718 2.294 17
17 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:43.778 2.354 18
18 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:44.022 2.598 22
19 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:45.044 3.620 16
20 46 Will Stevens Caterham-Renault 1:45.959 4.535 21

Pos No Driver Team Q1 Q2 Q3 Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:41.308 1:41.459 1:40.480 13
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:41.207 1:40.920 1:40.866 12
3 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:42.346 1:41.376 1:41.025 18
4 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:41.475 1:41.144 1:41.119 20
5 3 Daniel Ricciardo° Red Bull Racing-Renault 1:42.204 1:41.692 1:41.267 12
6 1 Sebastian Vettel° Red Bull Racing-Renault 1:42.495 1:42.147 1:41.893 17
7 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:42.302 1:42.082 1:41.908 18
8 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:42.137 1:41.875 1:41.964 18
9 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:42.439 1:42.168 1:42.236 15
10 14 Fernando Alonso Ferrari 1:42.467 1:41.940 1:42.866 19
11 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:42.104 1:42.198   13
12 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:42.413 1:42.207   12
13 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:42.654 1:42.239   15
14 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:42.444 1:42.384   12
15 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:42.746 1:43.074   14
16 8 Romain Grosjean* Lotus-Renault 1:42.768     8
17 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:42.819     8
18 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:42.860     8
19 10 Kamui Kobayashi Caterham-Renault 1:44.540     7
20 46 Will Stevens Caterham-Renault 1:45.095     8

* Sarà penalizzato di 4 posizioni

° Squalificato per eccessiva flessibilità dell’ala mobile. Le Red Bull partiranno dal fondo dello schieramento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori