Diretta/ Formula 1 prove libere live Gran Premio del Brasile Interlagos 2014: classifica tempi FP2 (oggi venerdì 7 novembre)

- La Redazione

Diretta Formula 1, le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Brasile 2014 dal circuito di Interlagos a San Paolo: la cronaca e i tempi delle sessioni in programma oggi venerdì 7 novembre

vettel_alonso_interlagos
Sebastian Vettel e Fernando Alonso a Interlagos, ma stavolta sono altri i protagonisti (Infophoto)

Ha chiuso al primo posto anche la seconda sessione di prove libere FP2 del Gran Premio del Brasile 2014 di Formula 1 che abbiamo appena seguito in diretta da Interlagos. Il tedesco ha dunque preceduto il compagno di squadra Lewis Hamilton in entrambi i turni di prove del venerdì: nella FP2 il suo miglior tempo è stato di , millesimi meglio dell’altro pilota Mercedes. Terzo posto per Kimi Raikkonen, finalmente una bella sessione da parte del pilota finlandese della Ferrari. Il Cavallino però non riesce mai a sorridere: se va bene Raikkonen, ecco le fiamme dalla macchina di Fernando Alonso che hanno bloccato anzitempo il venerdì dello spagnolo, anche se la buona notizia è che si trattava di un motore “vecchio”, dunque non dovrebbe servire l’utilizzo di una sesta unità che farebbe scattare la penalizzazione. Problemi tecnici hanno penalizzato anche altri piloti, come ad esempio Jean Eric Vergne con una Toro Rosso che è tornata nei ranghi dopo una FP1 eccellente, mentre il più sfortunato di giornata è sicuramente Sergio Perez, che non ha potuto girare con la sua Force India danneggiata dal tester Daniel Juncadella nella prima sessione. Dietro a Raikkonen troviamo al quarto posto Daniel Ricciardo e poi le due Williams, con Valtteri Bottas quinto davanti a Felipe Massa. Non è invece riuscito ad andare oltre un anonimo nono posto Sebastian Vettel

La Formula 1 è in diretta con il Gran Premio del Brasile 2014 dal circuito di Interlagos, sede del penultimo appuntamento stagionale. Alle ore 17.00 italiane prende il via la seconda sessione di prove libere FP2. Nella prima ha dominato ancora una volta la Mercedes, con Nico Rosberg davanti a Lewis Hamilton: il tedesco riuscirà a stare ancora davanti? Nel Gran Premio degli altri, invece, abbiamo ammirato un’ottima Toro Rosso e la Ferrari ha iniziato meglio rispetto a Williams e Red Bull. Queste sensazioni verranno confermate dalla pista? Linea a San Paolo e lo scopriremo presto… 

Diretta Formula 1: a Interlagos la Mercedes ha dominato le prove libere FP1, primo atto del Gran Premio del Brasile 2014. Niente sorprese, insomma; il primo atto del weekend brasiliano va a Nico Rosberg che, facendo fermare i cronometri sul tempo di , ha staccato di 221 millesimi Lewis Hamilton, il compagno di squadra nonché rivale per il titolo iridato. Le sorprese arrivano alle spalle della Casa di Stoccarda: venerdì mattina splendida per la Toro Rosso, che ha piazzato Daniil Kvyat al terzo posto, nonostante il russo non avesse mai girato prima a Interlagos, e addirittura Max Verstappen al sesto posto, prestazione ancora più impressionante se consideriamo che stiamop parlando di un ragazzo di 17 anni che debutterà nel 2015 come pilota titolare. Inizio molto meno scintillante per la “cugina” Red Bull, che non va oltre il decimo posto di Daniel Ricciardo e il quattordicesimo di Sebastian Vettel. Inizio più positivo per la Ferrari, che ottiene il quarto posto con Fernando Alonso mentre Kimi Raikkonen è ottavo a causa di un brutto finale con due testacoda dopo che per quasi tutta la sessione era rimasto davanti allo spagnolo. Prima sessione piuttosto anonima anche per la Williams, riscattata solamente dal guizzo finale con cui il padrone di casa Felipe Massa è risalito fino al quinto posto. Da segnalare invece che a causa di problemi tecnici non hanno potuto girare Jenson Button (McLaren) ed Esteban Gutierrez (Sauber), mentre il collaudatore della Force India Daniel Juncadella è stato protagonista di un incidente piuttosto brutto: è finito contro le barriere dopo avere perso il controllo della sua vettura. Bandiera rossa per qualche minuto ma nessuna conseguenza fisica per il pilota. 

La Formula 1 è in diretta con il Gran Premio del Brasile 2014 dal circuito di Interlagos, sede del penultimo appuntamento stagionale. Alle ore 13.00 italiane si comincia con la prima sessione di prove libere FP1 e sotto i riflettori ci sono naturalmente i due piloti Mercedes, cioè il leader della classifica iridata Lewis Hamilton e il suo compagno di squadra Nico Rosberg. Saranno loro fin da subito i dominatori o qualcuno potrà contrastarli? E la Ferrari cosa sarà in grado di fare? Le risposte come sempre spettano alla pista, e allora la parola deve andare allo storico circuito di San Paolo… 

La Formula 1 torna in pista con il Gran Premio del Brasile 2014: in diretta dal circuito di Interlagos, a San Paolo, si accendono i motori per dare vita alla diciottesima gara del Mondiale di quest’anno, penultimo appuntamento stagionale, uno dei più classici del Circus. A causa delle tre ore di fuso orario, si scenderà in pista alle ore 13.00 italiane per la FP1 e alle 17.00 per la FP2. Si tratterà in totale di tre ore di prove che si annunciano molto importanti, dal momento che il Mondiale Piloti è ancora da assegnare a uno dei due piloti Mercedes, cioè il leader della classifica iridata Lewis Hamilton e il suo compagno di squadra Nico Rosberg. Ogni punto potrebbe risultare fondamentale, il margine di 24 punti a favore dell’inglese è certamente importante così come la striscia aperta di cinque vittorie consecutive che dimostrano l’attuale superiorità di Hamilton nei confronti di Rosberg, ma potrebbe bastare un imprevisto per mischiare le carte in tavola. Qui in Brasile potrebbe essere la pioggia, ad Abu Dhabi il punteggio doppio che ovviamente favorisce chi insegue. Quindi nuova puntata nel duello tra le Frecce d’Argento, mentre tra gli altri protagonisti attesi spicca certamente Felipe Massa, padrone di casa che guidando una Williams potrà certamente puntare al podio, e magari anche a qualcosa in più, per la gioia di un pubblico appassionato e competente in una Nazione che da sempre ama la Formula 1 e che in passato ha avuto campioni del calibro di Emerson Fittipaldi, Nelson Piquet e soprattutto Ayrton Senna. A questo punto, è doveroso riassumere in breve la storia della Formula 1 in Brasile. Le radici affondano negli anni Quaranta, ma il primo Gran Premio iridato risale al 1973 a Interlagos, dopo un’edizione “dimostrativa” l’anno precedente: le prime edizioni furono trionfali per i padroni di casa, con due successi di Fittipaldi seguiti dalla vittoria di Carlos Pace nel 1975. Proprio alla memoria di Pace, che morì nel 1977 in un incidente aereo, è dedicato dal 1985 il circuito di Interlagos. Negli anni Ottanta però la corsa si era spostata da San Paolo a Rio de Janeiro, sul circuito di Jacarepaguà che – dopo un’edizione ospitata già nel 1978 – fu sede fissa dal 1981 al 1989. Erano anni mitici per l’automobilismo brasilano, ma in casa loro era il “nemico” Alain Prost a dominare con sei successi dal 1982 al 1990, l’ultimo nell’anno in cui si tornò definitivamente a Interlagos, mentre i tifosi brasiliani dovettero accontentarsi di due successi di Piquet nel 1983 e 1986, mentre per vedere vincere Senna in casa si dovette aspettare il 1991, anno del suo ultimo Mondiale. Ayrton concedette il bis nel 1993, anno in cui a vincere il titolo fu però proprio il grande rivale Prost. Al 1994 risale invece la prima vittoria di Michael Schumacher, che in tutto in Brasile ha vinto quattro volte, l’ultima nel 2002. Da ricordare la vittoria di Giancarlo Fisichella nel 2003 in un Gran Premio pazzo, interrotto per pioggia e la cui vittoria fu assegnata al pilota romano solo ad una settimana di distanza per un errore nel conteggio del giro al termine del quale stilare la classifica, mentre Fernando Alonso fu terzo nonostante un incidente che lo costrinse ad andare dopo la gara in ospedale invece che sul podio. La gara di casa è sempre stata maledetta per Rubens Barrichello, che una sola volta è salito sul podio (terzo nel 2004), a fronte di ben undici ritiri di cui nove consecutivi dal 1995 al 2003. Molto meglio Felipe Massa, che ha vinto nel 2006 e nel 2008, mentre nel 2007 fu secondo favorendo la vittoria del compagno di squadra Kimi Raikkonen, in anni nei quali i Gran Premi del Brasile regalarono colpi di scena a non finire, non solo per l’esito della gara ma anche per l’assegnazione del titolo iridato. Ne parleremo nei prossimi giorni, ma adesso non è più il tempo delle storia: le prove libere del Gran Premio del Brasile 2014 di Formula 1 sul circuito di Interlagos a San Paolo stanno per cominciare… (Mauro Mantegazza)

Pos No Driver Team Time/Retired Gap Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:12.764   30
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:12.985 0.221 32
3 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:13.723 0.959 39
4 14 Fernando Alonso Ferrari 1:13.742 0.978 30
5 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:13.811 1.047 28
6 38 Max Verstappen STR-Renault 1:13.827 1.063 26
7 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:14.034 1.270 31
8 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:14.114 1.350 32
9 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:14.136 1.372 30
10 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:14.197 1.433 27
11 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:14.434 1.670 31
12 40 Felipe Nasr Williams-Mercedes 1:14.522 1.758 22
13 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:14.678 1.914 33
14 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:14.902 2.138 24
15 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:15.109 2.345 23
16 34 Daniel Juncadella Force India-Mercedes 1:16.030 3.266 17
17 22 Jenson Button McLaren-Mercedes No time   1
18 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari

Pos No Driver Team Time/Retired Gap Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:12.123   36
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:12.336 0.213 36
3 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:12.696 0.573 32
4 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:12.956 0.833 24
5 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:13.035 0.912 31
6 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:13.099 0.976 27
7 14 Fernando Alonso Ferrari 1:13.122 0.999 20
8 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:13.254 1.131 35
9 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:13.333 1.210 28
10 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:13.479 1.356 33
11 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:13.497 1.374 33
12 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:13.714 1.591 37
13 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:13.882 1.759 32
14 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:13.902 1.779 25
15 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:14.204 2.081 36
16 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:14.209 2.086  
17 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:17.171 5.048 31
18 11 Sergio Perez Force India-Mercedes No time   5


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori