Diretta/ Formula 1 qualifiche e griglia di partenza live Gran Premio del Brasile Interlagos 2014: pole position Nico Rosberg! (oggi 8 novembre)

- La Redazione

Diretta Formula 1, le qualifiche e le prove libere FP3 del Gran Premio del Brasile 2014 dal circuito di Interlagos live: la griglia di partenza e la pole position (sabato 8 novembre 2014)

raikkonen_interlagos_2007
Formula 1 (Infophoto)

Una pole position di Nico Rosberg all’ultimo respiro e per meno di 30 millesimi di secondo su Hamilton. Terzo, a 2 decimi, il padrone di casa Felipe Massa. Insomma quello che le qualifiche di questo Gran Premio di Formula 1 del Brasile ci hanno regalato è una gara che si preannuncia emozionantissima, a cui mancano solo le Ferrari. Alonso chiude ottavo, Raikkonen decimo. Persino le RedBull, con un grande Vettel sono parse più vive. Ma la gara è lunga. Domani ci saranno sorprese? 

Eliminati nel Q2 di queste qualifiche del Gran Premio di Formula 1 di Interlagos sono Gutierrez, Hulkenberg, Sutil e Kvyat. Alonso con il suo decimo posto si salva (3 decimi di margine), mentre Raikkonen fa meglio di lui arrivando a 1:11:129. Adesso la situazione si fa seria, si entra nel Q3. Come finirà? 

Q1 Domninato dal duo Rosberg-Hamilton, ma Massa e Bottas hanno fatto vedere che su questo tracciato ci sono anche loro. La Ferrari non ha sfigurato nella prima parte del Q1, ma non è parsa competitiva quando i tempi hanno cominciato ad abbassarsi significativamente. In grande difficoltà ancora la RedBull con un ricciardo che ha dato la colpa anche allo stato di estrema sporcizia della pista. Grande curiosità per la resa delle medie, preferiti da alcuni team alle soft, ora però non si potrà più scherzare 

Diretta Formula 1: a Interlagos arriva l’attesissimo momento delle qualifiche del Gran Premio del Brasile 2014 che stabiliranno la griglia di partenza e la pole position per la gara di domani, la penultima del Mondiale di quest’anno. Tutti si attendono l’ennesimo duello fra i due piloti della Mercedes, cioè Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Il tedesco sembra essere messo meglio sulla storica pista di Interlagos, ma ovviamente il primo momento decisivo del weekend arriverà adesso. Attenzione alla possibile minaccia di pioggia, anche se per ora l’asfalto è ancora asciutto. Si parte naturalmente con il Q1, che eliminerà 4 piloti vista la perdurante assenza di Marussia e Caterham: la parola alla pista!  – 

Diretta Formula 1: a Interlagos si è appena conclusa la , ultima sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile 2014. Tutto come ieri: Nico Rosberg al primo posto davanti a Lewis Hamilton. Dunque le Mercedes continuano a dominare, e all’interno del team di Stoccarda il pilota tedesco continua ad avere la meglio sull’inglese. Questo ci fa pensare che possa essere il tedesco il favorito per la pole position nelle qualifiche che vivremo alle ore 17.00 italiane e serviranno per stabilire la griglia di partenza della gara di domani. Il miglior tempo del figlio d’arte è stato di 1’1, millesimi meglio del compagno di squadra. Alle spalle delle due Mercedes ci sono le due Williams, e anche questa ormai non è più una notizia. Terzo posto per il padrone di casa Felipe Massa, che naturalmente sogna di regalare un grande risultato ai propri tifosi, mentre è quarto Valtteri Bottas. Al quinto posto troviamo Daniel Ricciardo, che con la sua Red Bull si prende la soddisfazione di essere il migliore dei non motorizzati Mercedes, che di questi tempi non è cosa da poco. Sesto posto per la McLaren di Jenson Button, poi ecco le due Ferrari che occupano una ipotetica quarta fila. Settimo Kimi Raikkonen, che quindi precede ancora una volta Fernando Alonso dando dimostrazione che qui a San Paolo si sta trovando bene, anche se ovviamente è poco per raddrizzare una stagione a dir poco deficitaria per Kimi. – 

Diretta Formula 1: a Interlagos comincia il sabato del Gran Premio del Brasile 2014 con la terza sessione di prove libere FP3. La giornata di ieri ha detto che ancora una volta la Mercedes è nettamente davanti a tutti, ma con Nico Rosberg che questa volta è riuscito a prevalere su Lewis Hamilton in entrambe le sessioni. Oggi però c’è possibilità di pioggia, che dalle parti di San Paolo può anche essere molto forte: ci saranno sorprese? Sul bagnato chi si troverebbe meglio? Per quanto riguarda la Ferrari, saranno reali i segni di risveglio mostrati ieri da Kimi Raikkonen? Le domande sono tante, per le risposte sarà meglio cedere la linea alla pista… 

La Formula 1 oggi, sabato 8 novembre, torna in diretta con la seconda giornata dell Gran Premio del Brasile 2014 dal circuito di Interlagos, a San Paolo, che costituisce la diciottesima prova del calendario del Mondiale di quest’anno, la penultima in programma. Oggi, come ogni sabato, è naturalmente il giorno dedicato alle qualifiche, che serviranno a stabilire le posizioni sulla griglia di partenza in vista della gara di domani e chi scatterà dalla pole position. L’appuntamento per le prove ufficiali sarà alle ore 17.00 italiane, considerate le tre ore di fuso orario, e in precedenza naturalmente ci sarà la terza sessione di prove libere (FP3) dalle ore 14.00 alle 15.00 italiane. Ancora una volta, saranno solamente 18 le monoposto in gara, dunque sia nel Q1 sia nel Q2 saranno eliminati solo i quattro peggiori tempi per arrivare a definire quali saranno i dieci che nel Q3 lotteranno per la pole position: saranno infatti di nuovo assenti Marussia e Caterham, che dunque non saranno protagoniste sulla pista che sorge in questo sobborgo di San Paolo dove all’inizio del XX secolo furono creati i laghi artificiali di Guarapiranga e Billings come fonti d’acqua per la città. Da qui il nome Interlagos (in portoghese “tra i laghi”) di questa zona collinare: sono infatti celebri i saliscendi della pista paulista, una delle caratteristiche salienti del tracciato dal punto di vista tecnico insieme ai curvoni veloci della pista dedicata alla memoria del pilota brasiliano degli anni Settanta Carlos Pace, deceduto in un incidente aereo. Prima di tuffarci nella cronaca, andiamo a rivivere due gare memorabili vissute non molti anni fa proprio su questo circuito. Nel 2007 e nel 2008 infatti proprio Interlagos vide svolgersi i due finali forse più clamorosi della Formula 1. Nel primo caso, era una volata a tre fra i due piloti McLaren Lewis Hamilton e Fernando Alonso e il ferrarista Kimi Raikkonen. Il favorito era Hamilton, che aveva quattro punti di vantaggio su Alonso e sette su Raikkonen, quando la vittoria ne assegnava ancora soltanto 10. Felipe Massa conquistò la pole position davanti all’inglese, con Raikkonen ed Alonso in seconda fila. Hamilton però in gara commette un errore dietro l’altro, a causa forse anche dell’inesperienza di un debuttante che al primo anno si trovò subito a lottare per il titolo: sorpassato alla partenza sia da Kimi sia da Fernando e autore di un lungo che gli fece perdere alcune posizioni nel vano tentativo di resistere allo spagnolo, l’inglese rovinò definitivamente la sua gara con un improvviso rallentamento per un problema al cambio dovuto a un suo errore. Finito in fondo al gruppo, rimontò fino al settimo posto che però non bastò a fronte della vittoria di Raikkonen, favorita anche da un perfetto Massa nelle vesti del gregario di lusso. Al terzo posto chiuse Alonso, ma la classifica finale recitò così: Raikkonen 110, Hamilton e Alonso 109, dunque fu il finlandese a laurearsi campione del Mondo. Nel 2008 però Hamilton si vendicò a spese proprio del padrone di casa. Ancora una volta l’inglese arrivava all’ultima gara in una situazione molto favorevole: sette punti di vantaggio su Massa, unico rivale per il titolo. Felipe però conquistò la pole position mentre Lewis si dovette accontentare del quarto posto sulla griglia di partenza, e in gara per l’inglese sembrarono tornare i fantasmi dell’anno precedente. Infatti, mentre Massa per la gioia del pubblico guidava saldamente la corsa, Hamilton rimaneva in una posizione pericolosa, oscillando fra il quarto e il sesto posto quando gli serviva un quinto posto in caso di vittoria del brasiliano. Un acquazzone negli ultimi giri ci portò nella leggenda e nel dramma sportivo: mentre il pilota Ferrari volava verso la vittoria anche sotto la pioggia, Hamilton si ritrovò dietro a Sebastian Vettel (ottimo sul bagnato con la sua Toro Rosso già vincente a Monza) e Timo Glock, che aveva osato l’azzardo di non cambiare le gomme. Quando Massa tagliò il traguardo, era lui il campione del Mondo, ma l’esultanza del pubblico si spense nel giro di pochi secondi, cioè il tempo che servì ad Hamilton per ritornare addosso al tedesco della Toyota e sorpassarlo alla penultima curva: quinto posto e titolo al pilota britannico. Ma adesso non è più il tempo per le parole e per i ricordi: infatti è giunto il momento di far parlare la pista di Interlagos a San Paolo, dove le prove libere FP3 e poi le qualifiche del Gran Premio del Brasile 2014 di Formula 1 stanno per cominciare… (Mauro Mantegazza)

Pos No Driver Team Time/Retired Gap Laps
1 6 Nico Rosberg Mercedes 1:10.446   28
2 44 Lewis Hamilton Mercedes 1:10.560 0.114 20
3 19 Felipe Massa Williams-Mercedes 1:10.875 0.429 21
4 77 Valtteri Bottas Williams-Mercedes 1:11.054 0.608 23
5 3 Daniel Ricciardo Red Bull Racing-Renault 1:11.188 0.742 11
6 22 Jenson Button McLaren-Mercedes 1:11.210 0.764 19
7 7 Kimi Räikkönen Ferrari 1:11.316 0.870 15
8 14 Fernando Alonso Ferrari 1:11.399 0.953 8
9 20 Kevin Magnussen McLaren-Mercedes 1:11.499 1.053 19
10 26 Daniil Kvyat STR-Renault 1:11.834 1.388 26
11 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 1:11.967 1.521 21
12 13 Pastor Maldonado Lotus-Renault 1:12.069 1.623 29
13 99 Adrian Sutil Sauber-Ferrari 1:12.184 1.738 27
14 8 Romain Grosjean Lotus-Renault 1:12.235 1.789 30
15 25 Jean-Eric Vergne STR-Renault 1:12.235 1.789 29
16 21 Esteban Gutierrez Sauber-Ferrari 1:12.286 1.840 24
17 27 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1:12.324 1.878 17
18 11 Sergio Perez Force India-Mercedes 1:12.942 2.496 25


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori