Formula 1/ Gran Premio d’Ungheria Budapest, il pronostico di Vitantonio Liuzzi (esclusiva)

Formula 1 Gran Premio d’Ungheria 2014 (Budapest): in esclusiva l’ex pilota VITANTONIO LIUZZI ha dato il suo parere esclusivo sulla gara che si corre sul circuito dell’Hungaroring

25.07.2014 - int. Vitantonio Liuzzi
Hamilton_GB
Foto Infophoto

Nuovo appuntamento con la Formula Uno 2014 dopo il Gran Premio di Germania: a una sola settimana di distanza oggi si apre infatti il weekend del Gran Premio d’Ungheria, a Budapest sul circuito dell’Hungaroring. Dopo la quarta vittoria stagionale di Nico Rosberg la situazione sembra definita: Mercedes in fuga e in totale dominio sul campionato, ma la Williams ha dato grandi segnali di ripresa e con Valtteri Bottas ha conquistato tre podi consecutivi, confermandosi la seconda forza di questo Mondiale. Non ufficialmente però: al secondo posto del campionato costruttori c’è la Red Bull, che cerca il riscatto (lo scorso anno il “cannibalismo” delle Lattine Volanti iniziò dopo Budapest). Lewis Hamilton qui ha vinto quattro volte, due negli ultimi due anni: sarà lui il grande favorito? Per saperlo, e per presentare il Gran Premio d’Ungheria 2014, IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva l’ex pilota Vitantonio Liuzzi.

Sarà ancora vittoria della Mercedes in Ungheria? Dovrebbe essere così, anche se non sottovaluterei la forza della Red Bull che è in crescita e potrà fare certamente bene.
Nico Rosberg ha vinto in Germania dopo il ritiro di Silverstone: è tornato il sereno? Sicuramente, Nico ha fatto veramente bene vincendo in Germania. Si sta dimostrando sempre più un pilota completo, in grado a questo punto di vincere il titolo mondiale.
Hamilton però ha vinto quattro volte in Ungheria, tra cui gli ultimi due anni: sarà lui il favorito? Lewis ha certamente qualcosa in più rispetto a Nico e vorrà cercare di avvicinarsi a lui imponendosi in Ungheria. Da qui alla fine del Mondiale sarà veramente una bella lotta per conquistare il titolo di miglior pilota.
Sarà quindi proprio la Red Bull la seconda forza qui a Budapest? Credo proprio di si, visto che poi questo circuito non si addice molto alla Williams.
Una Williams che però è in grande crescita: da qui alla fine del Mondiale potrà colmare il gap con la Mercedes? Credo che questo resti comunque impossibile; piuttosto però potrà lottare con la Red Bull per essere la seconda forza del campionato.
La Ferrari invece è sempre lì: Alonso bene ma una sola volta a podio, Raikkonen in crisi… Come la vede qui in Ungheria? Devo dire che non la vedo bene, penso che a Budapest non possa aspirare nemmeno ad arrivare sul podio.
A prooposito: cosa dice delle voci che danno Alonso alla Mercedes? Credo che siano voci inattendibili. Rosberg ha prolungato poco fa firmando un contratto biennale, mentre Hamilton è legato da un contratto pluriennale. Difficile che ci siano dei cambiamenti.
Perciò quale sarà il futuro di Alonso? Non saprei, ma onestamente non lo vedo nemmeno alla Red Bull, stando a un’altra voce che era circolata.
Per chiudere: che giudizio dà dell’Hungaroring? E’ un circuito molto bello, diverso da quelli soliti: è una sorta di Montecarlo senza muretti. Sicuramente è una delle piste più interessanti del Mondiale.
(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori