INCIDENTE CARLOS SAINZ / Video Formula 1, schianto a Sochi. Il video saluto del pilota dal letto d’ospedale (Gp Russia, 10 ottobre 2015)

- La Redazione

Incidente Carlos Sainz, Formula 1 Gp Russia 2015 Sochi. Nel corso delle prove libere FP3 brutto schianto contro le barriere per il pilota spagnolo della Toro Rosso (oggi sabato 10 ottobre)

formula_incidente_r439
Immagini di repertorio (Fonte Infophoto)

Dopo la foto, arriva il video di Carlos Sainz dal letto di ospedale dove è ricoverato dopo l’incidente. Il pilota ha voluto rassicuare tutti sulla sua condizione di salute. Dopo la preoccupazione iniziale dovuta anche alla violenza dell’impatto che aveva sconvolto il team a bordo pista, sembra che le condizioni dell’atleta non siano gravi. “Carlos Sainz sta bene! Ecco il suo video messaggio dopo l’incidente avuto durante le Prove Libere 3 di oggi” hanno scritto quelli di Toro Rosso a commento del video dove il pilota saluta tutti e si dice in attesa di scoprire cosa succederà e cosa diranno i medici aggiungendo di aver per ora solo problemi alla schiena e al collo. Clicca qui per vedere il video.

Per quanto l’incidente che ha visto protagonista Carlos Sainz jr nelle prove libere FP3 del Gran Premio di Russia di Formula 1 non abbia avuto ripercussioni a livello fisico per il pilota della Toro Rosso, la paura per i colleghi è stato fortissimo. Ne dà conferma il pilota Ferrari Sebastian Vettel, che intervistato sull’accaduto ha definito l’episodio “scioccante”. Queste le parole del ferrarista a motorsport.com:”Sapere che sta bene è fantastico. Sarebbe bello averlo con noi domani“. nel mirino sono finite le barriere, che per oltre 20′ hanno intrappolato il pilota spagnolo:”Rispetto all’incidente di Monaco di Max (Verstappen), il modo in cui hanno lavorato le barriere è stato diverso. L’idea delle barriere consiste nel fatto che non devono finire sopra e la vettura non deve andarci sotto. Sarà un qualcosa che dovremo cercare di capire“. 

Il drammatico incidente di Carlos Sainz jr., avvenuto nelle prove libere FP3 del Gran Premio di Russia di Formula 1, fortunatamente non ha avuto conseguenze, come riferito dalla scuderia Toro Rosso. Il comunicato apparso sul sito ufficiale della scuderia, rassicura sulle condizioni fisiche del pilota: “All’arrivo presso il Sochi Hospital 4, Carlos Sainz, che non ha mai perso conoscenza, è stato sottoposto ad una accurata visita medica, incluso un body scan completo. Quest’ultimo esame ha mostrato che il pilota non ha alcuna lesione”, si legge nel comunicato, in cui il team ha precisato che il pilota, per motivi precauzionali, trascorrerà la notte in ospedale. Sul profilo ufficiale Instagram della Toro Rosso è stata pubblicata una foto di Sainz che dal letto d’ospedale rassicura tutti sulle sue condizioni di salute, con un eloquente pollice alzato (clicca qui per visualizzare la foto). 

Il drammatico incidente di Carlos Sainz jr., avvenuto nelle prove libere FP3 del Gran Premio di Russia di Formula 1, ha avuto una dinamica davvero incredibile visto che il pilota ha prima toccato le barriere esterne per poi finire incastrato dentro le protezioni. Il particolare più incredibile è che non essendoci frenata la macchina ha sbattuto a 300 km/h, quindi ad una velocità incredibile che avrebbe potuto provocare disastri peggiori al giovane pilota della Toro Rosso, figlio d’arte del grande Carlos Sainz pilota di rally. Fortunatamente il pilota, come già scritto in precedenza, è uscito illeso ed è stato trasportato in ospedale per controlli che dovranno escludere con certezza l’assenza di problemi. Sono tanti i messaggi sul web da parte dei fans della Formula 1 che augurano a Sainz di tornare presto in pista con la sua Toro Rosso . E soprattutto tanti coloro che si sono spaventati per il tremendo impatto del pilota con le protezioni. Il Team Principal della Toro Rosso, Franz Tost, ha confermato che “Carlos non ha fratture, ma bisogna eseguire ulteriori esami per essere più tranquilli”. 

Brutto incidente questa mattina a Sochi, quando il pilota della Toro Rosso, Carlos Sainz Junior, è uscito di pista andando ad incastrarsi nelle barriere protettive. Stando alle notizie che giungono dalla Russia sembra che il pilota spagnolo stia bene e che il tutto si sia concluso soltanto con un grande spavento. A conferma di ciò, le parole di Matteo Bonciani, responsabile della comunicazione della Federazione Internazionale dell’Automobile, che poco fa ha dichiarato a Sky Sport: «Carlos Sainz sta bene ed è cosciente. Non è stato un impatto facile perché la macchina è rimasta incatsrata, ma il pilota ha parlato subito con chi lo ha soccorso e ha cercato anche di togliersi il casco da solo. Probabilmente dovrà andare in ospedale per ulteriori controlli».

Davvero drammatico l’incidente di cui Carlos Sainz è rimasto vittima nelle prove libere FP3 del Gran Premio di Russia della Formula 1. Tuttavia diamo subito una buona notizia: quando finalmente il pilota spagnolo della Toro Rosso è stato caricato sull’ambulanza ha fatto il segno ‘ok’ con il pollice, fatto che logicamente ci rassicura rispetto ai lunghissimi, primi minuti dopo l’incidente, durante i quali hanno avuto luogo le lunghe operazioni per liberare il pilota dal momento che la sua monoposto si era incastrata ad alta velocità contro le barriere visto che non c’è stata frenata, come mostra il video che vi proponiamo in seconda pagina. Bisognerà dunque capire il perché di questo brutto incidente e se ci sono stati guasti meccanici, ma intanto rassicuriamo sulle condizioni del figlio d’arte che è cosciente. 

Carlos Sainz è rimasto vittima di un brutto incidente a Sochi nel corso delle prove libere FP3 del Gran Premio di Russia della Formula 1. C’è grande apprensione per il pilota spagnolo della Toro Rosso perché l’impatto con le barriere è stato molto duro e non si vedono segni di frenata sull’asfalto del circuito russo, dunque è presumibile pensare che la macchina di Sainz ci sia finita contro ad alta velocità. Infatti la macchina si è praticamente incastrata nelle protezioni e anche per questo motivo le operazioni per liberare Sainz si stanno rivelando piuttosto laboriose, anche se quando finalmente i commissari sono riusciti a liberarlo si vede che il figlio d’arte riesce a muoversi, dunque possiamo certamente dire che è cosciente e sono cessati gli allarmi più gravi. Si tratta comunque purtroppo di un incidente piuttosto serio, come dimostrano i volti preoccupati degli uomini del team italiano ai box.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori