Formula 1/ Video highlights e classifica piloti dopo il Gran Premio di Abu Dhabi 2015 a Yas Marina. Il bilancio di Vettel (domenica 29 novembre)

- La Redazione

Formula 1, video highlights GP Abu Dhabi 2015: a Yas Marina, nell’ultima gara della stagione, terza vittoria consecutiva per Nico Rosberg che precede Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen

RosbergHamilton_spumantissimo
Nico Rosberg e Lewis Hamilton (Infophoto)

Si è chiusa ufficialmente ieri, ad Abu Dhabi, la stagione 2015 della Formula 1. Il Mondiale è stato vinto ormai da tempo da Lewis Hamilton, con la Mercedes che si è assicurata anche il titolo costruttori. Molto bene anche la Ferrari di Sebastian Vettel, che a fine gara si è presentato ai microfoni di Sky Sport, dicendo: «Sono felice per come è andata la stagione, sono al settimo cielo perché è stato incredibile. Dopo una stagione difficile, quella dell’anno scorso, quest’anno abbiamo iniziato bene fin dall’inizio. Sono contento, tre vittorie, tanti podi e molti sorrisi nei box. Villeneuve? In passato è stato uno dei primi a darmi dei fili da torcere. Professore per cantare? No, non ne ho, c’è qualcun altro sulla griglia che ha un insegnante di canto, ma non io… Quando ero più giovane volevo diventare un cantante perché Michael Jackson era il mio mito».

Chiude in bellezza il campionato di Formula 1 2015 ottenendo la terza vittoria consecutiva, la prima sul circuito di Yas Marina: il tedesco della Mercedes conquista così il Gran Premio di Abu Dhabi 2015, tagliando il traguardo davanti a Lewis Hamilton e Kimi Raikkonen, che occupano rispettivamente il secondo e terzo gradino del podio. Quarto posto per Sebastian Vettel, autore di una gran rimonta non sufficiente però per agguantare il podio. Al via Rosberg mantiene la posizione su Hamilton, mentre Raikkonen deve tenere a bada Perez, nelle retrovie contatto tra Maldonado e Fernando Alonso: ritirato il venezuelano della Lotus, lo spangolo della McLaren-Honda prosegue con il muso danneggiato. Vettel adotta una strategia diversa dagli altri, montando al via la gomma gialla anziché rossa con l’obiettivo di fermarsi ai box due volte anziché tre. Raikkonen non riesce a tenere il ritmo delle Mercedes con la super soft, ma non perde tantissimo tempo. Dopo il primo pit stop, quando i primi calzano la gomma gialla, il finlandese della Ferrari gira sui tempi delle Frecce d’Argento. Nel frattempo Valtteri Bottas combina un vero disastro ai box, quando nel ripartire tocca Button e danneggia l’ala anteriore, il finlandese della Williams percorrerà un giro intero prima di poter tornare ai box a cambiare il muso e poi a scontare la penalità di 5 secondi per “unsafe release”.

In questa maniera, Raikkonen torna così al quarto posto nel mondiale piloti. Grazie alle soste degli altri, Vettel torna nella top 5 ma è già lontano dai primi. Guadagna diverse posizioni anche Romain Grosjean, partito diciottesimo il francese della Lotus si ritrova in top 10 grazie a una gara aggressiva, vuole lasciare un bel ricordo visto che l’anno prossimo correrà per il Team Haas. Davanti Rosberg resta al comando, Hamilton fa da elastico avvicinandosi ma senza avere mai la possibilità di attaccare il compagno di squadra. Problema per Raikkonen durante il secondo pit stop, la gomma anteriore destra non si svita e la sosta dura ben 6.6 secondi, tuttavia per il finlandese il podio non è compromesso visto che Vettel con le gomme vecchie è in crisi. 

Nel gruppo, Verstappen dà come al solito spettacolo battagliando con il compagno di squadra Sainz, Button e le Sauber di Nasr ed Ericsson. Mestamente nelle ultime posizioni Alonso, che ha perso tantissimo tempo per l’incidente al primo giro. Nel finale Vettel può finalmente montare la gomma rossa e riesce così a superare una volta per tutte Perez per la quarta posizione. Hamilton prova a cambiare strategia per restare in pista fino alla fine e poter così superare Rosberg, ma anche lui va in crisi con le prestazioni e per evitare di finire dietro anche a Raikkonen la squadra lo fa rientrare ai box per il cambio gomme. La vittoria non è più in discussione per Rosberg che si invola così verso il traguardo per la sesta vittoria stagionale. Completano la top 10 Sergio Perez, Daniel Ricciardo, Nico Hulkenberg, Felipe Massa, Grosjean e Daniil Kvyat. La classifica finale piloti ci aveva consegnato da tempo un Lewis Hamilton campione del mondo: il britannico chiude a quota 381 punti, Nico Rosberg può solo avvicinarlo a 322, Sebastian Vettel è comunque ottimo terzo a 278, Kimi Raikkonen lo segue a 150. Hamilton e Rosberg inoltre terminano la stagione 2015 con 17 podi a testa in 19 gare, una cifra pazzesca che ben racconta il dominio della Mercedes. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori