TEST JEREZ 2015 FORMULA 1/ News, Fiorio: Ferrari, presto per parlare ma essere davanti fa bene. Mercedes “nascosta”, dubbio McLaren (esclusiva)

- int. Cesare Fiorio

Test Jerez 2015 Formula 1: il commento di Cesare Fiorio sulla quattro giorni in Catalogna. Benissimo la Ferrari con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, in ritardo nei tempi la McLaren

Ferrari_diretta
Foto Infophoto

Si sono conclusi i primi test ufficiali di Formula 1 sul circuito di Jerez de la Frontera. Notizie positive dalla nuova Ferrari: il pilota finlandese Kimi Raikkonen con 1’20”841 è risultato il più veloce della quarta giornata e ha così dimostrato che la SF15-T, già spinta in testa da Sebastian Vettel (che ha girato nei primi due giorni) può dare filo da torcere a chi tecnicamente partiva davanti, come ad esempio la Mercedes che con Nico Rosberg ha avuto qualche problema tecnico e con Lewis Hamilton è stata terza nel giorno finale. Almeno questi test danno fiducia a una Ferrari che vorrà tornare protagonista nel Mondiale, anche se certo è ancora presto per capire se la vettura di Maranello potrà veramente fare cose importanti questa stagione. Magari i tempi e le prestazioni della Mercedes potrebbero far pensare, ma di certo le varie macchine hanno scelto un tipo di lavoro differente e non è facile valutare a fondo cosa sia davvero successo in questi quattro giorni di Jerez e a che punto siano le scuderie. Per parlare dei test di Jerez de la Frontera di Formula 1 IlSussidiario.net ha contattato in esclusiva Cesare Fiorio.

Come giudica questi test, sono attendibili? Parto col dire che partire davanti è sempre meglio; ciò non toglie che non penso che questi test siano veramente attendibili. Bisognerà attendere le qualifiche e la gara del primo Gran Premio della stagione, per vedere veramente come staranno le cose.

Ferrari la migliore, un buon viatico comunque per la macchina di Maranello? Sono tanti i fattori che possono aver portato la Ferrari a fornire questi risultati, come il fatto di aver puntato sul lavorare sulle prestazioni pure, in termini di qualifiche dove questa monoposto perdeva sempre molto la scorsa stagione e in termini di gara.

Vettel si è già impadronito di tutti i meccanismi della Rossa? Un pilota professionista e valido come Vettel capisce dopo venti giri sulla sua macchina tutti i suoi meccanismi e sa guidarla nel modo migliore possibile.

E Raikkonen a grandi livelli, il pilota finlandese è tornato ai suoi standard? Vedremo anche qui, speriamo comunque che sia così; diciamo che la scorsa stagione è stata per lui disastrosa ed è stato sempre strabattuto da Alonso.

La Sauber ha fatto bene con Ericsson e Nasr, si è lavorato bene dentro questa scuderia? Segnale importante visto che ha motore Ferrari? 

Credo proprio che la Ferrari e la Sauber abbiano lavorato in termini di prestazione pura, la Sauber certamente al 100%. Per quanto riguarda la macchina di Maranello vedremo poi quali saranno i suoi risultati in futuro.

Come spiega il ritardo della Mercedes che comunque ha girato tantissimo? Non parlerei di ritardo della Mercedes, penso piuttosto che la squadra tedesca abbia puntato a un tipo diverso di risultati, non abbia messo come primo obiettivo di questi test quello delle prestazioni pure.

E anche la McLaren ha deluso ampiamente, il gap della Honda rischia già di essere irrecuperabile?Diciamo che la McLaren mi sembra molto in ritardo. Non vorrei che oltre ad avere problemi di affidabilità fosse anche più lenta.; questa non sarebbe una cosa molto positiva.

Come giudica invece le prestazioni della Williams e della Red Bull? La Williams ha lavorato più sul passo gara, mi sembra invece che la Red Bull sia più indietro rispetto alle altre macchine.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori