Diretta / Formula 1 griglia di partenza GP Australia Melbourne 2015. Pole di Hamilton. Tempi delle qualifiche. Il commento di Massa (14 marzo 2015)

- La Redazione

Diretta Formula 1, qualifiche, griglia di partenza, pole position e FP3 live del Gran Premio d’Australia Melbourne 2015. Cronaca e tempi delle sessioni (oggi sabato 14 marzo 2015)

HamiltonRosberg_champagne
Lewis Hamilton e Nico Rosberg (Infophoto)

Al termine delle qualifiche F1 del Gran Premio d’Australia Felipe Massa che partirà terzo in griglia di partenza ha commentato così ia performance ai microfoni di Sky Sport: “È stato un buonissimo giro, penso sia la migliore posizione da cui si poteva partire qui. La Mercedes è un’altra categoria. Sono contento, è un buon inizio, abbiamo dimostrato di fare le cose giuste. Domani non sarà facile perché la Ferrari è lì, è migliorata, è cresciuta, ma la differenza che abbiamo avuto oggi è quasi niente. Domani sarà una gara molto difficile, ma siamo qui per lottare e speriamo di fare tutto perfetto”. Si annuncia dunque un bel duello per il pilota Williams con la sua ex Ferrari, che Felipe ha visto in crescita. Per lui comunque non è una sorpresa: “Durante le prove loro erano forti, erano competitivi. Quindi hanno dimostrato la stessa cosa qui. Mi ha sorpreso sicuramente la Mercedes, che è un secondo e mezzo davanti a tutti. Un pezzo di cuore in Ferrari c’è sempre, ma fuori dalla pista. Sarà una dura prova, ma dobbiamo provare tutto il possibile”. 

Autorevole commento alla griglia di partenza Formula 1 del Gran Premio d’Australia è quello di Jacques Villeneuve, campione del Mondo di Formula 1 nel 1997 e oggi commentatore per Sky Sport: “Sorpresa Ferrari Sì, ma si sapeva che sarebbe stata competitiva. Doveva fare terzo e quarto, invece sono quarti e quinti. Quindi ci sarà una piccola delusione. Felipe ha fatto un gran giro e Vettel si è un po’ sbagliato nell’ultimo tentativo. È buono soprattutto che Kimi c’è. Normalmente Kimi va meglio in gara che in qualifica”. Dominio Mercedes, ma Villeneuve ha una critica per Nico Rosberg, secondo alle spalle di Lewis Hamilton che ha fatto la pole position: “L’anno scorso, quando contava in qualifica, Rosberg c’era. Ma oggi ha fatto lo sbaglio al primo giro per poi non aver più la libertà di prendere un rischio nel secondo giro. Se sbagliava di nuovo non era neanche secondo. E per il campionato, lui doveva essere secondo, non poteva permettersi di essere sesto o ottavo. Quindi magari gli mancava un po’ d’attacco in quel giro perché altrimenti Hamilton sicuramente non andava a prenderlo”. Anche la Red Bull ha deluso: “Sicuramente c’è ancora molto da fare. Ci saranno altri problemi, quindi sarà faticoso per la Red Bull tornare alla vittoria. Adesso non c’è l’impressione che Ricciardo abbia un compagno che lo aiuti molto”.

Bilancio positivo per la Ferrari nelle qualifiche del Gran Premio d’Australia a Melbourne, con Sebastian Vettel quarto e Kimi Raikkonen quinto conquista delle buone posizioni in griglia di partenza. Meglio di quanto di solito succedeva l’anno scorso, ma al team principal Maurizio Arrivabene non basta: “Non penso all’anno scorso, ma a quest’anno e non tiro alcun respiro di sollievo. Anzi, sono anche un po’ arrabbiato perché potevamo essere messi meglio. Secondo me oggi le due Rosse in seconda fila era una cosa che poteva essere non un sogno ma una realtà”, ha detto ai microfoni di Sky Sport. Insomma, c’è un pizzico di rimpianto per l’inserimento della Williams di Felipe Massa fra le inarrivabili Mercedes e le Ferrari. Arrivabene prosegue la sua analisi: “Nel Q2 siamo stati troppo conservativi, in altri termini, abbiamo avuto paura di fare una cavolata e abbiamo voluto essere sicuri e questo lo abbiamo pagato nella Q3. Vettel e Raikkonen hanno detto che il podio è possibile? Siamo qui tutti per tentare di andare sul podio. Ne parliamo domani. La sicurezza c’è, ma poi non ti devi far prendere dalla paura di tornare alla situazione dell’anno scorso e quindi essere troppo conservativi. Bisogna essere più aggressivi e rischiare di più”, è la richiesta di Arrivabene. 

La griglia di partenza del Gran Premio d’Australia 2015 a Melbourne ha, come previsto, esaltato la Mercedes: pole position di Lewis Hamilton e secondo posto per Nico Rosberg. Terzo Felipe Massa con la Williams, ma può essere soddisfatta anche la Ferrari: quarto Sebastian Vettel e quinto Kimi Raikkonen. “Possiamo essere molto contenti, entrambe le macchine fra le prime cinque è un ottimo risultato per noi”, ha detto il quattro volte campione del Mondo. Continua così l’analisi di Vettel: “Abbiamo trascorso un weekend in cui tutto è filato liscio, c’è ancora molto da lavorare, il gap dalla Mercedes è ancora grande ma possiamo essere contenti e domani possiamo combattere per il podio. Ieri il passo gara andava bene, dobbiamo continuare su questa strada, possiamo migliorare la macchina per domani ma bisogna anche aspettare di vedere le condizioni meteo. Abbiamo comunque dimostrato che possiamo essere lì, che siamo abbastanza forti per lottare per il podio, già oggi, con un giro leggermente migliore, potevamo essere terzi”.

Finisce con la grande pole di Hamilton questa prima sessione di qualifiche dell’anno. La griglia di partenza del Gran Premio d’Australia 2015 (Melbourne) di Formula 1 ha visto la conferma dello strapotere delle Mercedes che piazzano le due monoposto al primo ed al secondo posto rispettivamente con Hamiton (1:26.327) e Rosberg (1:26.921). Il pilota britannico da una lezione di guida al compagno di squadra, sei decimi di distacco sono molti e danno l’idea del valore dell’impresa di Hamilton. Chiude in terza posizione un ottimo Massa che all’ultimo giro piazza la zampata finale beffando Vettel per pochi millesimi. Quarto il pilota della Ferrari che aveva dimostrato grandi potenzialità ma che si è dovuto arrendere alla Williams di Felipe. Ottima la quinta posizione di Raikkonen. Da segnalare il buon esordio di Sainz Jr. sulla Toro Rosso che chiude in ottava posizione davanti alle due Lotus. Deludono le Red Bull.

Finita la seconda sessione delle qualifiche, le Mercedes stanno facendo il vuoto dietro di loro con tempi irraggingibili per gli altri team. Gli unici che provano tenere testa alle monoposto tedesche sono le Ferrari che però hanno un distacco di quasi sette decimi da Rosberg. Stupisce Ricciardo unica Red Bull ancora in gara mentre la grande sopresa resta Sainz Jr in Q3 al suo debutto. Sono stati eliminati: Nasr, Verstappen, Kvyat, Hulkenberg e Perez.

Finita la prima sessione delle qualifiche che vedono subito un verdetto inaspettato l’esclusione di Button dalla Q2. La Q1 è stata dominata come previsto dalla coppia Mercedes capitanata da Hamilton seguito da Rosberg. Bene Massa mentre per vedere la prima Ferrari si deve scendere alla quinta posizione. Accedono alla Q2: Hamilton, Rosbeg, Massa, Verstappen, Vettel, Grosjean, Sainz jr., Bottas, Hulkenberg, Raikkonen, Ricciardo, Maldonado, Perez, Kvyat. Restano esclusi: Nasr, Ericsson, Button, Magnussen, Stevens, Merhi .

Manca poco all’inizio delle qualifiche formula 1 del  Gran Premio d’Australia 2015 (Mebourne) e la crescita della competitività delle Ferrari sembra aver colpito molto Hamilton che nonostante i tempi delle ultime sessioni libere riconosce il grande valore degli avversari: “E’ stata una buona giornata, ho spinto al limite ed è andata bene. Abbiamo avuto la conferma di avere un buon passo, ma ci sono altre macchine veloci. Non pensavamo fossero arrivati così vicini”. Meno preoccupato sembra essere Rosberg che cosciente della superiorità della sua monoposto ammette di temere solo il suo compagno di squadra per la conquista della pole.

Si avvicinano le qualifiche formula 1 del  Gran Premio d’Australia 2015 (Mebourne) e i tempi della terza sessione di prove libere confermano i valori visti in pista nelle sessioni precedenti. Le Mercedes dimostrano di essere si un altro pianeta con Hamilton che piazza il giro veloce 1:27.867 rifilando più di 7 decimi ad un ottivo Vettel secondo con il tempo di 1:28.563. Seguono Rosberg, e Bottas mentre per trovare la seconda Ferrari di Raikkonen si deve scendere al sesto posto (1:29.017). 

La Formula 1 torna in diretta: grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio d’Australia 2015 sul circuito di Melbourne, primo appuntamento del Mondiale di quest’anno. Come ogni anno, il sabato avrà inizio con la terza e ultima sessione di prove libere FP3, che saranno gli ultimi 60 minuti a disposizione prima della sessione di prove ufficiali che determinerà la composizione della griglia di partenza e chi sarà a scattare dalla pole position in questo Gran Premio d’apertura della nuova stagione. Per prima cosa, diamo uno sguardo a tutti gli orari, che saranno pesantemente condizionati dalle dieci ore di fuso orario: la avrà inizio alle ore 4.00, quando invece a Melbourne saranno già le 14.00 di sabato. L’attesissimo appuntamento con le qualifiche sarà invece alle ore 7.00, con i verdetti che arriveranno attorno alle 8.00 (17.00-18.00 in Australia). Gli orari dunque non saranno dei più agevoli per tifosi e appassionati, ma senz’altro sarà un evento da non perdere perché sarà il primo vero scontro diretto, senza tattiche, dubbi su gomme, benzina, eccetera: tutti daranno il massimo per partire davanti e sapremo quali saranno le gerarchie di questo inizio 2015, almeno sul giro secco dato che i responsi sulla distanza naturalmente arriveranno al termine della gara di domani. In attesa di scoprire che cosa ci riserverà quest’anno la pista ricavata all’interno dell’Albert Park di Melbourne, andiamo a rivedere brevemente che cosa successe un anno fa. Le qualifiche indicarono subito la superiorità della Mercedes, che conquistò la pole position con Lewis Hamilton e il terzo posto di Nico Rosberg, ma ci fu anche lo splendido secondo posto di Daniel Ricciardo: una grande gioia nella gara di casa per il pilota australiano che proprio in quella circostanza debuttò sulla Red Bull, primo squillo di una stagione che in effetti ha visto Ricciardo nel ruolo di unico avversario significativo per le Frecce d’argento. Insomma, chi è stato davanti nel sabato del primo Gran Premio è stato poi protagonista nell’intera stagione, anche se poi la domenica Hamilton è stato costretto al ritiro da un guasto al motore e Ricciardo fu squalificato al termine della gara a causa di una irregolarità nel consumo di carburante, caso che dodici mesi fa preoccupò molto ma che poi rimase isolato. Subito indietro invece la Ferrari, con Fernando Alonso quinto in griglia e quarto in gara, Kimi Raikkonen dodicesimo e settimo. Per farla breve: già oggi avremo verdetti chiari sulle gerarchie, forse per l’intera stagione. Allora mettiamoci comodi: la diretta delle qualifiche e della del Gran Premio d’Australia 2015 di Formula 1 a Melbourne sta per cominciare…

1 L. HAMILTON 1:26.327
2 N. ROSBERG 1:26.921
3 F. MASSA 1:27.718
4 S. VETTEL 1:27.757
5 K. RAIKKONEN 1:27.790
6 V. BOTTAS 1:28.087
7 D. RICCIARDO 1:28.329
8 C. SAINZ 1:28.510
9 R. GROSJEAN 1:28.560
10 P. MALDONADO 1:29.480
11 F. NASR  
12 M. VERSTAPPEN  
13 D. KVYAT  
14 N. HULKENBERG  
15 S. PEREZ  
16 M. ERICSSON  
22 BUT
18 K. MAGNUSSEN  
19 W. STEVENS  
20 R. MERHI  


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori