Formula 1/ Gran Premio di Malesia Sepang, il pronostico di Giancarlo Minardi (esclusiva)

- int. Giancarlo Minardi

Formula 1, Gran Premio della Malesia 2015 sul circuito di Sepang: il pronostico di GIANCARLO MINARDI sulla seconda gara del Mondiale 2015. La Mercedes, le possibilità Ferrari, Alonso…

RosbergHamilton_spumantissimo
Nico Rosberg e Lewis Hamilton (Infophoto)

Appuntamento domenica a Sepang per il secondo Gran Premio della stagione di Formula 1. Dopo il successo a Melbourne di Lewis Hamilton seguito dal compagno di squadra Nico Rosberg, ci si attende un nuovo dominio della Mercedes. Grande attesa però anche per Sebastian Vettel e la Ferrari: dopo il podio di due settimane fa, vedremo cosa succederà in Malesia su un circuito permanente. Al di là del risultato che potrà ottenere a Sepang, sarà importante rivedere in pista Fernando Alonso con la sua McLaren, un campione importante per il mondo dell’automobilismo. Per presentare il Gran Premio di Malesia abbiamo sentito Giancarlo Minardi. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Mercedes sempre da battere? Purtroppo per gli altri la Mercedes è ancora troppo forte, molto superiore alle macchine rivali. A Sepang saranno di nuovo Hamilton e Rosberg a giocarsi il successo finale.

Con Hamilton primo favorito? Tifo per Rosberg ma credo che a vincere sarà Hamilton, che su questo circuito si è sempre trovato bene.

Per la Ferrari un altro Gran Premio da protagonista? Vedremo, sarà un circuito impegnativo, in cui capiremo il vero valore della Ferrari dopo Melbourne. Due rettilinei molto lunghi, dieci curve a destra, dieci a sinistra. Un tracciato che potrebbe essere favorevole alla Williams per l’importanza che avrà il motore, gli inglesi hanno il Mercedes e potrebbero andare molto bene. La Red Bull invece dovrebbe ancora soffrire, anche per i problemi con la Renault.

La Rossa quindi non potrà contrastare la Mercedes? No, credo proprio che non sarà possibile. La Mercedes come ho detto prima è ancora troppo superiore alle altre macchine.

Ci sarà il ritorno di Alonso, cosa cambierà per la McLaren? Per la McLaren cambierà poco: mi sembra difficile che la scuderia inglese possa raggiungere traguardi importanti in tempi brevi. Quanto al ritorno alle gare di Fernando, è stata una decisione dei medici che hanno ritenuto che fosse in condizioni di correre. Lui fa il pilota e quindi eccolo qua a Sepang.

Il suo giudizio sul circuito? E’ un circuito veloce. La gara però può essere influenzata dalle condizioni atmosferiche: fa sempre molto caldo ed è frequente la presenza di monsoni. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori