Formula 1/ Gran Premio Malesia 2015 Sepang, il pronostico di Alessandra Neri (esclusiva)

- int. Alessandra Neri

Formula 1, Gran Premio Malesia 2015 sul circuito di Sepang: il pronostico di ALESSANDRA NERI sulla gara che vede Lewis Hamilton in pole position davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel

Hamilton_errorebox
Lewis Hamilton (Infophoto)

Secondo appuntamento della stagione di Formula 1 2015: a Sepang domani si correrà il Gran Premio della Malesia. Primo nelle prove ufficiali Lewis Hamilton su Mercedes e questo si poteva prevedere, come si poteva prevedere la pioggia che è scesa sul circuito, un classico a queste latitudini. Molto bella la performance di Sebastian Vettel che è giunto secondo e partirà in prima fila con la sua Ferrari al fianco dell’autore della pole position, davanti anche all’altro rappresentante della Mercedes Nico Rosberg (clicca qui per la griglia di partenza). Quarto e quinto i due piloti della Red Bull, ottimo sesto il giovanissimo Max Verstappen. La Williams invece ha deluso, così come Kimi Raikkonen che è rimasto fuori dal Q3 ed è solo undicesimo.Per non parlare della McLaren che occupa la penultima fila. Per presentare il Gran Premio della Malesia abbiamo sentito la pilota e collaboratrice di SkySport Alessandra Neri. Eccola in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Mercedes sempre la migliore nelle prove, ma vantaggio in calo: solo per la pioggia? Diciamo pure che queste prove sono state influenzate dalla pioggia quindi, se non può sorprendere il primato della Mercedes, si può dire che il vantaggio ridotto può essere stato causato anche da questo.

Hamilton in ogni caso si dimostra il più forte? Direi di sì, d’altronde lo era stato anche la scorsa stagione anche se forse con meno sicurezza.

Al secondo posto c’è Vettel, con la Ferrari in prima fila dopo tanto tempo… Bravo! Grande la Ferrari, un risultato splendido che dimostra come, rispetto alla scorsa stagione, ora la Scuderia è una vera squadra. Questo risultato non dipende soltanto dalla competenza di Arrivabene ma anche dai cambiamenti dell’intero organico durante l’inverno.

Terzo Rosberg, come giudichi la prova del pilota tedesco? In un certo senso gli sta bene, perché non mi ero piaciuto quello che aveva detto a Vettel. Aveva sbeffeggiato il pilota della Ferrari invitando a venire alle riunioni degli ingegneri della Mercedes.

Che dire dell’undicesimo posto di Raikkonen: solo sfortuna o anche qualche colpa? Diciamo che, vedendo il tempo di Vettel e quello di Raikkonen, potrei pensare che qualche errore c’è stato. Aspettiamo però a vederlo in gara…

Cosa pensi della prova della Red Bull? Hanno fatto bene, bisogna però anche dire che in Australia m’avevano deluso, soprattutto Ricciardo che è uno dei miei piloti preferiti.

Ci si poteva attendere di più dalla Williams? Forse sì, la Williams poteva fare di più.

Molto male la McLaren nonostante il ritorno di Alonso, la macchina è così scarsa? Sì, va malissimo, la McLaren è lontana anni luce dalle macchine migliori. Loro dicono che entro la fine dell’anno potranno vincere una gara, io credo che se andranno avanti così disputeranno un Mondiale veramente brutto.

Il tuo pronostico sul Gran Premio? E’ un pronostico incerto, molto dipenderà dal meteo, se a metà del Gran Premio per esempio le condizioni atmosferiche cambieranno anche la Mercedes potrebbe trovarsi in difficoltà e chissà, la Ferrari potrebbe centrare un successo veramente fantastico… (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori