Formula 1/ Gran Premio Cina 2015 Shanghai, il pronostico di Stefano Modena (esclusiva)

- int. Stefano Modena

Formula 1, Gran Premio Cina 2015 a Shanghai: il pronostico di STEFANO MODENA sulla gara che vede Hamilton in pole position su Rosberg, terzo Vettel con la migliore Ferrari

alonso_cina_vittoria_shanghai

Domani a Shanghai il Gran Premio della Cina, terza prova del Mondiale di Formula 1. In pole position partirà ancora una volta Lewis Hamilton su Mercedes, seguito dal compagno di squadra Nico Rosberg (clicca qui per la griglia di partenza). Terzo Sebastian Vettel, ancora molto positivo con la Ferrari, poi Felipe Massa e Valtteri Bottas sulle due Williams che si annunciano come le grandi rivali di Maranello per il podio, sesto Kimi Raikkonen che ha un pochino deluso. La Red Bull non ha fatto benissimo, settimo Daniel Ricciardo mentre non è andato oltre il dodicesimo posto Daniil Kvyat. Malissimo poi Fernando Alonso, diciottesimo sulla sua McLaren che continua a soffrire tantissimo. Dovrebbe essere quindi monologo Mercedes, oppure Vettel saprà ripetere l’exploit di Sepang? Per presentare il Gran Premio di Cina abbiamo sentito l’ex pilota Stefano Modena. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Hamilton sempre il più forte, non si potrà far niente contro di lui? Diciamo che si sta confermando veramente il pilota più forte e questo si sapeva…

La Mercedes ha già cancellato la mezza delusione della Malesia? E’ la macchina più forte, è la migliore nel bilanciamento di utilizzo dei pneumatici, nella potenza dei motori, sta dimostrando tutta la sua superiorità tecnica sulle altre monoposto. Penso che la Mercedes dovrebbe dominare il Mondiale, magari in qualche Gran Premio potrebbe essere messa in difficoltà come è successo a Sepang e in quei casi potrebbe sfuggirle la vittoria.

Cosa potrà fare Vettel in Cina? Potrà cercare di arrivare sul podio dietro alle due Mercedes. Potrebbe vincere se succedesse qualcosa alle monoposto tedesche.

Deludente il sesto posto di Raikkonen? Il suo sesto posto conferma quello che il pilota finlandese è in grado di fare in questo momento della sua carriera. Può avere anche pagato l’uscita di scena dalla Formula 1 per un po’ di tempo. In uno sport che si evolve così velocemente, questo incide sul rendimento di un pilota. Poi mi sembra che non sia più il Raikkonen dei primi anni in Formula 1, si sta dimostrando anche un pilota molto scostante.

Si sente la differenza con Vettel…. Vettel va più forte di lui, anzi mi stupisco che non ci sia la differenza presente tra Alonso e Raikkonen nella scorsa stagione. Forse sarà anche per il miglioramento della Ferrari di cui ha approfittato pure il pilota finlandese.

La Williams torna a essere competitiva… No, io sono deluso dalla Williams. Dopo anni negativi e una buona stagione nel 2014 mi aspettavo di più dalla macchina inglese, veramente di più!

La Red Bull sempre più in difficoltà, come mai? Non è più la macchina vincente di qualche anno fa, sta attraversando un momento di difficoltà, ha numerosi problemi tecnici e poi la partenza di Vettel non l’ha certo agevolata.

Continua l’agonia di Fernando Alonso… Alonso ha una macchina attaccata con lo scotch, non può fare certamente di più! La sua è una situazione molto difficile.

Il suo pronostico sul Gran Premio di Cina? Dico Mercedes, poi vedremo chi vincerà tra Hamilton e Rosberg, probabilmente il podio sarà occupato dai tre piloti che hanno fatto i migliori tempi nelle prove ufficiali. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori