Formula 1/ Classifica Piloti e Mondiale Costruttori dopo il Gran Premio del Bahrain vinto da Hamilton: Mercedes in fuga (oggi domenica 19 aprile 2015)

- La Redazione

Formula 1 classifica Piloti e Mondiale Costruttori: le graduatorie iridate dopo il Gran Premio del Bahrain 2015. Vince Lewis Hamilton che allunga su Nico Rosberg e Sebastian Vettel

hamilton_auricolari
Lewis Hamilton ha già vinto quattro volte in Cina (Infophoto)

Con la vittoria di Lewis Hamilton e il terzo posto di Nico Rosberg nel Gran Premio del Bahrain, la Mercedes scava un altro solco nella classifica costruttori 2015 di Formula 1 2015. I 40 punti conquistati oggi fanno salire le Frecce d’Argento a quota 159 (93 Hamilton, 66 Rosberg): +52 sulla Ferrari che ne ottiene 28 in virtù del secondo posto di Kimi Raikkonen (primo podio da quando è tornato alla Ferrari lo scorso anno) e del quinto di Sebastian Vettel, che oggi per la prima volta è parso leggermente in difficoltà e si è fatto oltrepassare anche dalla Williams di Valtteri Bottas. Williams che sembra in crescita: del resto era indicata come seconda forza del Mondiale ma fino a qui ha deluso. Oggi ha ottenuto 13 punti: bravissimo Bottas quarto, a non ripagare le attese è stato Felipe Massa che si è dovuto accontentare di un misero punticino. La quarta forza del campionato è la Red Bull, ma è molto staccata: sono 23 i punti degli austriaci, che quantomeno sorpassano la Sauber oggi rimasta a secco. Arrivano punti anche per la Lotus, che ne ha 12: li ha ottenuti tutti Romain Grosjean, oggi settimo davanti alla Force India di Sergio Perez.

Ha vinto il Gran Premio del Bahrain 2015 di Formula 1. Terza vittoria stagionale, la numero 36 in carriera (-4 da Sebastian Vettel, -5 da Ayrton Senna) e soprattutto utile per allungare nella classifica piloti del Mondiale 2015. Anche grazie a Kimi Raikkonen, che proprio all’ultimo è riuscito a sorpassare Nico Rosberg togliendo così 3 punti al compagno di squadra della Mercedes. Adesso Hamilton comanda con 93 punti; in seconda posizione si porta proprio Rosberg, che in virtù del terzo posto di oggi sale a 66 punti e sorpassa Sebastian Vettel che arriva quinto, per la prima volta in stagione non riesce a salire sul podio (e si fa battere da Raikkonen nella sfida interna tra le due Ferrari) e ha 65 punti. Grande balzo in avanti di Kimi Raikkonen: il finlandese conferma il grande inizio dell’anno piazzandosi in seconda posizione e i suoi punti sono ora 42, quarta posizione nel Mondiale davanti a Felipe Massa (31). A quota 30 c’è Valtteri Bottas; le Williams iniziano forse a far vedere il loro potenziale. Giornata tutto sommato buona anche per la Red Bull: Daniel Ricciardo con il sesto posto sale a 19 punti nel Mondiale (scavalcando Nasr e salendo settimo in classifica), Daniil Kvyat ottiene la nona piazza (4 punti in graduatoria). Bene anchye la Lotus, con Romain Grosjean che in virtù della settima piazza sale a 12 punti.

In attesa di vivere il Gran Premio del Bahrain 2015, quarto atto del Mondiale 2015 di Formula 1, diamo uno sguardo alle classifiche del Mondiale Piloti e del Mondiale Costruttori. Dopo le prime tre gare stagionali, il leader della graduatoria piloti è Lewis Hamilton, già in fuga con 68 punti, davanti a Sebastian Vettel che ne ha 55 e poi in terza posizione ecco Nico Rosberg a quota 51. Un margine già importante per il campione in carica, in particolare il +17 sul compagno di squadra che finora gli è sempre arrivato alle spalle in questa stagione. Vettel può recitare da ‘terzo incomodo’ con meno pressioni in questo senso, anche se al volante della Ferrari di certo gli stimoli non mancano mai. Molto più lontani tutti gli altri, a partire da un Felipe Massa che deve pensare soprattutto a tenersi dietro Kimi Raikkonen, in netta crescita dopo lo sfortunato debutto australiano. Al sesto posto ecco Valtteri Bottas, a sigillare una situazione che nel Mondiale Costruttori sembra già molto ben delineata con la Mercedes prima a quota 119 punti, poi la Ferrari a quota 79 e terza la Williams con 48 punti. Fra gli altri, da segnalare l’exploit della Sauber che l’anno scorso non aveva fatto nemmeno un punto in tutto il Campionato e ora è già a quota 19 dopo i primi tre Gran Premi: merito soprattutto di Felipe Nasr, che occupa l’inattesa settima posizione del Mondiale Piloti con 14 punti. Inizio da incubo invece per la Red Bull, che a quota 13 punti sta duellando con il ‘satellite’ Toro Rosso (12 punti), mentre a Shanghai sono arrivati i primi punti per Romain Grosjean e per la Lotus.

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 93

2. Nico Rosberg (Mercedes) 66

3. Sebastian Vettel (Ferrari) 65

4. Kimi Raikkonen (Ferrari) 42

5. Felipe Massa (Williams) 31

6. Valtteri Bottas (Williams) 30

7. Daniel Ricciardo (Red Bull) 19

8. Felipe Nasr (Sauber) 14

9. Romain Grosjean (Lotus) 12

10. Nico Hulkenberg (Force India) 6

11. Max Verstappen (Toro Rosso) 6

12. Carlos Sainz jr (Toro Rosso) 6

13. Sergio Perez (Force India) 5

14. Marcus Ericsson (McLaren) 5

15. Daniil Kvyat (Red Bull) 4

1. Mercedes 159

2. Ferrari 107

3. Williams 61

4. Red Bull Racing 23

5. Sauber 19

6. Lotus 12

7. Toro Rosso 12

8. Force India 11

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori