Test Formula 1 Barcellona 2015/ F1 tempi e ordine d’arrivo secondo giorno: Palmer il più veloce, settimo Gutierrez (oggi mercoledì 13 maggio)

- La Redazione

Test Formula 1 Barcellona 2015, F1 tempi, info streaming e diretta del secondo giorno di prove sul circuito di Montmelò. I testa si concludono oggi mercoledì 13 maggio

montmelo_rettilineo
Il rettilineo del Montmelò (Infophoto)

Test Formula 1 Barcellona 2015. E’ terminata la seconda e ultima giornata di test Formula 1 sul circuito di Montmelò, la pista dove domenica si è corso il quinto Gran Premio stagionale (vinto da Nico Rosberg). La Lotus conquista la soddisfazione del giro più veloce in extremis con il suo collaudatore Jolyon Palmer, che ha chiuso il più veloce dei suoi 81 giri in 1’26″080, scalzando Pascal Wehrlein della Mercedes, secondo in 1’26″497. Solamernte settimo Esteban Gutierrez della Ferrari, che ha inanellato ben 110 giri ma senza mai fare meglio di 1’27″930. Impegnati solo due piloti titolari: Jenson Button quarto con la McLaren in 1’26″927, Carlos Sainz jr ottavo con la Toro Rosso in 1’27″997. 

Test Formula 1 Barcellona 2015. E’ quasi terminata la seconda e ultima giornata di test Formula 1 sul circuito di Montmelò, la pista dove domenica si è corso il quinto Gran Premio stagionale (vinto da Nico Rosberg). La Mercedes conferma di avere una marcia in più: il miglior tempo di giornata è ancora delle Frecce d’Argento e la superiorità della macchina è netta se pensiamo che oggi a girare non sono stati Rosberg e Hamilton bensì Pascal Wehrlein, pilota tedesco di 20 anni che fa la riserva in Mercedes e che ieri aveva guidato la Force India. In seconda posizione, e staccato di più di 4 decimi, si piazza Jenson Button: si era detto che la McLaren si sarebbe migliorata a stagione in corso e così sembra che le cose stiamo andando; terzo un positivo Alex Lynn con la Williams, mentre in quarta posizione c’è una Red Bull ancora in difficoltà (ha girato Pierre Gasly) e staccata di 6 decimi abbondanti. Per la Ferrari oggi era in pista Esteban Gutierrez: il messicano ha girato in 1’27’’930, il migliore dei suoi 109 giri (il più “stakanovista” dopo Wehrlein, che ha percorso ben 122 tornate).

Test Formula 1 Barcellona 2015: sono ripresi i test a Barcellona, sul circuito di Montmelò. Negli scorsi 20 minuti è stata esposta due volte la bandiera rossa, prima per la posizione pericolosa di Carlos Sainz Junior, fermatosi all’ingresso dei box, e poi per Gasly, fermo invece all’uscita della pit-lane. Da una mezz’oretta circa le auto hanno ripreso a girare con continuità e in vetta troviamo sempre il pilota della Mercedes Wehrlein, che nonostante la febbre sta continuando a migliorare il proprio tempo, ora fissato a 1’26?497. Secondo posto per la Lotus di Palmer, mentre sul gradino più basso del podio c’è sempre Button con la sua McLaren.

Pochi minuti fa è stata esposta la bandiera rossa dai commissari presenti a Montmelò per le prove di Formula 1 sul circuito di Barcellona. Il motivo è lo stop inatteso di Carlos Sainz Junior che con la sua Toro Rosso si è fermato all’ingresso della pit-lane, sulla curva, ostruendo quindi il passaggio, e bloccatosi in una posizione alquanto rischiosa. Test temporaneamente sospesi quindi, in attesa che la vettura venga rimossa e riportata ai box: gli altri piloti saranno costretti a rientrare in pit lane.

Le monoposto di Formula 1 sono tornate da poco in pista dopo la pausa pranzo. Attualmente la classifica dei migliori tempi è sempre comandata dal giovane pilota tedesco della Mercedes, Werhlein, che guarda tutti dall’alto con il tempo di 1:26.641. Al secondo posto, a sorpresa, troviamo invece la Lotus di Palmer che ha registrato il tempo di 1:27.439, davanti di un soffio rispetto alla McLaren di Jenson Button. A chiudere la graduatoria c’è il giovane italiano Marciello, tornato in pista dopo l’incidente di stamane, e Gasly, che con la sua Red Bull ha finora effettuato una ventina di passaggi.

Proseguono i test della Formula 1 sul circuito di Montmelò, a Barcellona. Dopo il Gran Premio di Spagna dello scorso weekend, le scuderie si sono fermate nella penisola iberica, per effettuare delle prove sia aerodinamiche quanto meccaniche e sulle gomme. Nella giornata di ieri ha fatto registrare il migliori tempo il pilota della Mercedes, Nico Rosberg, che conferma quindi come la monoposto tedesca sia quella da battere per il campionato in corso. Il clima nel team di Hamilton e Rosberg è decisamente sereno e lo si capisce anche dal simpatico tweet pubblicato dalla stessa scuderia teutonica, in cui, sfruttando un gioco di immagini, è stato fatto un paragone con la nota Tyrrel P34, auto di Formula 1 degli anni ’70 famosa per avere sei ruote

Fra i piloti in pista ieri a Barcellona per i test di Formula 1 in programma a Montmelò, anche Felipe Massa. Il veterano della Williams ha percorso 54 giri, chiudendo con la penultima posizione nella classifica dei giri veloci a 1:29.911. Soddisfatto comunque il pilota brasiliano, sceso in pista non tanto per segnare la “pole” quanto per testare migliorie aerodinamiche e meccaniche: «È stata una giornata produttiva e abbiamo svolto il programma senza problemi. Al mattino ho lavorato sull’aerodinamica e al pomeriggio sull’assetto. Avevamo i dati del weekend da cui partire per fare dei passi avanti. Oggi c’era meno vento e per questo i miei giri sono stati un po’ più veloci».

Sono 98 i giri portati a termine nella giornata di ieri, durante i test a Montmelò, a Barcellona, da parte di Marcus Ericsson, pilota del team Sauber. Soddisfatto lo svedese che nei molti chilometri percorsi ha provato diverse migliorie aerodinamiche e le nuove mescole delle gomme Pirelli. Quest’oggi Ericsson non è in pista (ha lasciato spazio a Marciello), ma si dice comunque soddisfatto per i test di ieri: «Sono contento, è stata una giornata molto produttiva dato che abbiamo svolto il programma di lavoro pianificato. Dopo la pausa pranzo siamo riusciti a girare senza guai e sono riuscito a completare quasi cento giri. Abbiamo raccolto molte informazioni, girando su diverse mescole. È stato molto incoraggiante per la prossima gara e per il futuro».

Sta bene Raffaele Marciello. Il giovane pilota del team Sauber (ieri in pista a Montmelò con la Ferrari), è uscito alla curva numero 3 poco dopo l’inizio dei test di questa mattina. Come fa sapere la squadra svizzera, il talento italiano non ha subito alcuna conseguenza fisica, e di conseguenza lo stesso potrà tornare in pista a breve, subito dopo che la monoposto verrò riparata completamente. Ancora oscure le cause dell’incidente, ma si parla di un probabile guasto alle sospensioni anteriori.

Fra i piloti che hanno girato di più nella giornata di test di ieri a Montmelò, in Barcellona, Nick Yelloly. Il giovane talento è salito sulla Force India, complice “l’infortunio” capitato a Wherlein. Soddisfatto il pilota al termine delle prove con la monoposto indiana: «È stato più facile di quello che pensassi. I giri che ho fatto al simulatore mi hanno aiutato parecchio per quel che riguarda la prestazione e l’essere subito a mio agio con la monoposto». Yelloly è passato in pochi giorni dal Gp in Spagna con la GP2, alle monoposto di Formula 1, ma il cambio non è stato eccessivamente traumatico: «Per me il cambiamento più grosso è stato il servosterzo, vedere quanto sia più facile fisicamente rispetto a una GP2. Pensavo che sarebbe stato più duro ma in realtà l’ho trovato piuttosto facile, è stato bello. È stato grandioso lavorare con tutti gli ingegneri, ce ne sono così tanti rispetto alla GP2, e questa è una delle differenze principali. Mi sono davvero divertito e non vedo l’ora di tornarci».

Sono passate poco più di due ore dall’inizio del secondo giorno di test in quel di Montmelò a Barcellona, e attualmente comanda la Mercedes guidata da Werhlein, che ha superato quota 25 giri registrando il tempo di 1:26.641. Secondo posto invece per Jenson Button su McLaren, distanziato a 1:28.276, mentre sul gradino più basso del podio c’è il talento Carlos Sainz Junior, alla guida della sua Toro Rosso, che si è portato a ridosso della monoposto inglese a 1:28.575.

Marciello è stato uno dei migliori nei test di ieri, ma la seconda giornata di prova in Catalogna non è di certo iniziata nel migliore dei modi. Il pilota, che ieri ha guidato la Ferrari, è tornato quest’oggi sulla Sauber, e dopo pochi giri è uscito di pista, finendo dritto alla curva 3 e appoggiandosi contro le barriere di protezione. Il momento è stato immortalato da Chris Medland, editore di f1i.com, che ha pubblicato una foto sul suo profilo ufficiale Twitter.

Nuova giornata di test sul circuito di Montmelò in quel di Barcellona. A partire dalle ore 9.00 di stamane fino a stasera, le varie monoposto di Formula 1 testeranno migliorie meccaniche ed aerodinamiche, nonché nuove miscele di gomme. Ieri, in pista anche la Ferrari guida da Raffaele Marciello, terzo pilota ufficiale del team Sauber. Soddisfatto il giovane talento italiano, che ha completato ben 125 giri: «Nonostante sia la prima volta che guidavo questa monoposto,ho avuto sensazioni positive – ha raccontato al termine della sessione di test – il grip, rispetto alle monoposto di GP2, è davvero maggiore. Penso che la squadra abbia lavorato bene: l’ultima volta in cui ebbi l’occasione di fare un test, fu ad Abu Dhabi lo scorso anno, e da allora sono stati fatti molti passi in avanti».

Altra giornata di test per le vetture della Formula 1: mercoledì 13 maggio 2015 si concluderanno le prove programmate tra ieri ed oggi a Barcellona, sul circuito del Montmelò dove si è tenuto anche l’ultimo Gran Premio domenica scorsa. Nella primo giorno di test della Formula 1 a Barcellona Nico Rosberg ha fatto registrare il tempo migliore, correndo per ben 123 giri e fissando il cronometrato top a 1:24.374 (clicca qui per il resoconto di lunedì). Il pilota tedesco della Mercedes si è confermato in ottima forma dopo la bella vittoria nella gara spagnola dell’ultimo week-end, che lo ha rilanciato all’inseguimento del compagno Lewis Hamilton nella classifica piloti del mondiale 2015. Martedì 13 maggio 2015 scenderanno in pista i seguenti piloti: Esteban Gutierrez per la Ferrari, Jenson Button della McLaren, Pascal Wehrelin con la Mercedes, Pierre Gasly su Red Bull, Alex Lynn della Lotus, Carlos Sainz per la Toro Rosso, l’italiano Raffaele Marciello con la Sauber e Nick Yelloly a bordo della Force India. Marciello, Gasly e Wehrlein sono già stati protagonisti ieri rispettivamente su Ferrari, Toro Rosso e Force India. Mancheranno quindi alcuni piloti top, come ad esempio i ferraristi Vettel e Raikkonen ed il campione del mondo Hamilton: qualche elemento più giovane avrà l’occasione per mettersi in mostra contribuendo alle sperimentazioni sulle varie vetture. Il prossimo gran premio del mondiale di Formula 1 2015 è in programma domenica 24 maggio a Montecarlo. I test di Barcellona di Formula 1 2015 non saranno trasmessi in diretta tvdiretta streaming video. Aggiornamenti sull’andamento delle prove saranno disponibili sui siti internet ed i social network ufficiali delle scuderie (per la Ferrari la pagina Facebook Scuderia Ferrari e l’account Twitter @ScuderiaFerrari).

Pos. Pilota Team Tempo Distacco Giri  
1 Jolyon Palmer Lotus 1:26.080   87  
2 Pascal Wehrlein Mercedes GP 1:26.497 +0.417 137  
3 Pierre Gasly Red Bull Racing 1:26.683 +0.603 75  
4 Jenson Button McLaren 1:26.927 +0.847 100  
5 Alex Lynn Williams 1:26.967 +0.887 52  
6 Esteban Ocon Force India 1:27.520 +1.440 94  
7 Esteban Gutierrez Ferrari 1:27.930 +1.850 119  
8 Carlos Sainz jr Toro Rosso 1:27.997 +1.917 126  
9 Raffaele Marciello Sauber 1:28.829 +2.749 75


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori