TEST FORMULA 1 F1 2016 / Montmelò in diretta live: info streaming video e tv, tempi e classifica 3^ giornata. Hulkenberg primo! (24 febbraio 2016)

- La Redazione

Test Formula 1 2016, Montmelò in diretta live: info streaming video e tv, tempi e classifica della terza giornata di prove al Montmelò. La Ferrari oggi è in pista con Kimi Raikkonen

raikkonen_ferrari_melbourne
Kimi Raikkonen in azione a Melbourne 2014 (Infophoto)

Si è chiusa con diverse sorprese la terza giornata di test per la Formula 1 a Montmelò. Non ci si aspettava l’exploit di Nico Hulkenberg che si è posizionato al primo posto. Dietro di lui abbiamo visto arrivare Grosjean e terzo Kimi Raikkonen autore di una prestazione, come sottolinea La Gazzetta dello Sport nella sua versione online, a singhiozzo. In quarta posizione è arrivato Magnusse, seguito da Rosberg, Sainz e Nasr. Lewis Hamilton si è invece dovuto accontentare del posto numero otto, dietro di lui Kvyat ma anche Massa, Button e Haryanto. Staremo a vedere se queste gerarchie rappresenteranno un punto di partenza per questa stagione.

Si chiude a Barcellona anche la terza giornata dei test prestagione di Formula 1. Negli ultimi minuti, contrariamente alla previsioni, Magnussen è riuscito a tornare in pista con la Renault, ma l’unico scossone significativo nella lista dei tempi lo ha regalato Romain Grosjean, che con la sua Hass equipaggiata con gomme soft si è portato in seconda posizione alle spalle di Hulkenberg. Kimi Raikkonen è riuscito a mettere insieme 77 giri, non male considerando i problemi avuti in mattinata. Da segnalare infine il miglioramento proprio sotto la bandiera a scacchi di Rio Haryanto, che resta però fanalino di coda del giorno, abbastanza staccato dagli altri piloti.

Si avvia alla conclusione anche questa giornata di test della Formula 1 a Barcellona. Negli ultimi minuti i piloti in pista sono impegnati su long run con tempi non particolarmente significativi. Da notare che Sainz è rientrato poco fa ai box dopo aver tagliato il traguardo del 152esimo giro.  La Mclaren Honda ha appena comunicato ufficialmente che le prove per oggi sono terminate dopo i problemi idraulici riscontrati da Button, difficile che si riveda in pista prima della fine anche la Renault di Magnussen.

L’ultima ora di questa terza giornata di test al Montmelò inizia con la terza bandiera rossa di giornata: a causarla stavolta è la Renault di Magnussen rimasta ferma sul rettilineo principale del tracciato catalano. Non sembra comunque che ci siano particolari problemi per spostare la vettura e riprendere al più presto le prove. Il danese peraltro aveva da poco tagliato anche lui, come in precedenza Sainz, Massa e Nasr, il traguardo dei 100 giri completati. Nella tabella dei migliori tempi l’unica variazione di rilievo è quella fatta registrare da Grosjean, che con le soft è risalito in quinta posizione.

Mentre ci avviamo verso la fase conclusiva di questa terza giornata di test sul circuito del Montmelò, nessuno insidia il tempo fatto registrare da Nico Hulkenberg con le gomme supersoft. Kimi Raikkonen ha completato altri giri, arrivando a quota 32 e mostrando un buon passo con la mescola media. Dopo una pausa ai box si è rivista in pista anche la Haas di Grosjean che sembra abbia sofferto di qualche noia di natura elettrica. Continua a non forzare Lewis Hamilton, l’inglese dopo 45 tornate è solo ottavo nella lista dei migliori crono, anche se la sua Mercedes continua a macinare chilometri senza particolari preoccupazioni.

Proseguono le prove dei team di Formula 1 nella terza giornata di test al Montmelò. Nico Hulkenberg ha ulteriormente migliorato il suo record ed è sceso sull’1’23’110″, utilizzando la mescola supersoft. Primi problemi di affidabilità per la Mclaren Honda. Jenson Button, infatti, si è visto costretto a interrompere per ora il suo programma di lavoro a causa di piccoli problemi al sistema idraulico. Il team principal Eric Boullier ha comunque minimizzato l’accaduto. Vedremo se il pilota inglese riuscirà a tornare in pista. Intanto anche Carlos Sainz ha tagliato il traguardo dei 100 giri completati con la sua Toro Rosso.

La nuova Force India sembra confermare di essere una vettura nata bene. A metà pomeriggio di questa terza giornata di test sul circuito del Montmelò, Nico Hulkenberg ha rafforzato la sua leadership nella tabella dei tempi, abbassando di circa un secondo il suo limite, grazie anche all’utilizzo della mescola soft (1’24’232″). Alle sue spalle, anche se distanziato di 1’700″ fa piacere trovare Kimi Raikkonen, che pare definitivamente essersi messo alle spalle gli inconvenienti della mattinata. Comincia a spingere un po’ di più anche Lewis Hamilton: il campione del mondo con le medie è sceso sino all’1’26’628″, risalendo in settima posizione. Felipe Massa intanto festeggia il traguardo dei 100 giri percorsi.

Entra maggiormente nel vivo la sessione pomeridiana di questa terza giornata di test a Barcellona. Buone notizie per la Ferrari: Raikkonen sembra riuscire a girare con discreta regolarità e al momento ha accumulato 13 tornate, siglando come miglior passaggio un 1’26’695″ che lo colloca in sesta posizione nella tabella provvisoria dei tempi.  Hamilton è in pista con le medie senza forzare, mentre sul tracciato è tornato anche Haryanto dopo il testacoda della mattinata. Si discute intanto del nuovo format delle qualifiche che la FIA è intenzionata a lanciare sin dal primo appuntamento del Mondiale a Melbourne. Rimane la divisione in tre fasi, ma c’è un inedito meccanismo a eliminazione già a partire dalla q1 che culmina con una sfida finale a due per la pole.

Ripresi a Barcellona i test della Formula 1 dopo la pausa pranzo.  Attività al momento ancora piuttosto blanda in pista, con Massa che ha montato le soft, ma non sta facendo registrare crono interessanti. Come previsto intanto, Lewis Hamilton ha sostituito Nico Rosberg al volante della Mercedes. Per lui finora però soltanto un paio di giri di verifiche e controlli. In casa Ferrari si spera in un pomeriggio più proficuo rispetto ad una mattinata trascorsa quasi senza girare per lo sfortunato Kimi Raikkonen.

E’ giunto il momento della pausa pranzo a Barcellona dove è in corso di svolgimento la terza giornata di test della Formula 1. Pochi minuti fa è stata esposta la bandiera rossa a causa della Manor di Haryanto finita nella ghiaia dopo un probabile testacoda. In ogni caso l’interruzione è stata breve e la vettura prontamente rimossa e riportata ai box. Solo quattro giri senza tempi al momento per Kimi Raikkonen, speriamo che il finlandese abbia miglior sorte nel pomeriggio. Nella lista dei tempi comandata sempre da Nico Hulkenberg, l’unico miglioramento di rilievo è quello di Kvyat che è salito al quinto posto con la sua Red Bull, sempre su gomme medie. Rosberg chiude con 70 tornate completate prima di lasciare il volante ad Hamilton.

A Barcellona, in questa terza giornata di test, finalmente la Ferrari mette il naso fuori dai box. Qualche minuto fa, Kimi Raikkonen è entrato in pista con la sua Rossa per il classico installation lap, vedremo se riuscirà a far segnare qualche crono interessante prima di pranzo. In cima alla lista dei tempi troviamo sempre la Force India di Nico Hulkenberg davanti a Kevin Magnussen, unico finora ad aver montato la mescola soft. Dato incoraggiante per la Renault anche il numero di giri percorsi, il team francese è infatti già a quota 51, poco dietro al “solito” Rosberg che ha tagliato il traguardo dei 62.

Sul circuito del Montmelò continuano le prove delle varie scuderie in questa terza giornata di test della Formula 1. Mentre la Ferrari è sempre purtroppo spettatrice non pagante, si è rivisto in pista dopo una lunga pausa Kvyat, che sta progressivamente migliorando le sue prestazioni con la Red Bull. Balzo in avanti anche di Magnussen, che ha portato la sua Renault alle spalle della Force India di Hulkenberg, utilizzando però gomme soft. Fanalino di coda è Haryanto, ma il rookie indonesiano sta prendendo pian piano maggiore confidenza con il tracciato spagnolo e limando i suoi tempi.

A Barcellona ci si avvia verso la metà della sessione mattutina di questa terza giornata di test della Formula 1. I piloti montano sempre gomme medie per un lavoro focalizzato soprattutto su aerodinamica e raccolta dati, senza spingere troppo sull’acceleratore. Ancora fermo ai box Kimi Raikkonen, ma dalla Ferrari hanno comunicato ufficialmente che stanno effettuando una serie di controlli al sistema di alimentazione e la vettura dovrebbe essere pronta per scendere in pista prima della pausa pranzo. Circola intanto la voce che la Mercedes potrebbe provare un musetto di nuova configurazione nel pomeriggio o al più tardi domani.

Questa la situazione provvisoria dei tempi:

1. Nico Hulkenberg – Force India – 1:25.286 – 24 laps
2. Nico Rosberg – Mercedes – 1:26.084 – 37 laps
3. Carlos Sainz – Toro Rosso – 1:26.484 – 23 laps
4. Felipe Nasr – Sauber – 1:27.906 – 33 laps
5. Felipe Massa – Williams – 1:28.958 – 28 laps
6. Romain Grosjean – Haas – 1:27.150 – 20 laps
7. Jenson Button – McLaren – 1:27.371 – 19 laps
8. Kevin Magnussen – Renault – 1:27.632 – 33 laps
9. Rio Haryanto – Manor – 1:30.768 – 9 laps
10. Daniil Kvyat – Red Bull – 1:35.369 – 9 laps 

Prosegue a Barcellona la terza giornata dei test sul circuito del Montmelò. Continua a rimanere ferma ai box la Ferrari di Kimi Raikkonen, unico pilota a non avere ottenuto riscontri cronometrici, mentre al momento il più veloce in pista è Nico Hulkenberg, che con la sua Force India ha girato in 1’25’286″. Il tedesco precede Rosberg (già all’attivo 25 giri completati per lui), Carlos Sainz e Felipe Massa. Tutti finora stanno utilizzando la mescola media.

Cominciata la terza giornata di test 2016 a Barcellona per la Formula 1. Molta curiosità da parte degli appassionati e degli addetti ai lavori per il debutto sulla Manor di Rio Haryanto, il primo pilota indonesiano nella storia della categoria.  Una novità dell’ultim’ora è relativa alla Mercedes che oggi farà alternare i suoi due alfieri al volante della W07. Rosberg è presente questa mattina, Hamilton girerà nel pomeriggio, forse anche perché le previsioni meteo per domani parlano di possibili precipitazioni. Kimi Raikkonen al momento è l’unico pilota ancora fermo ai box, filtra la voce di qualche problema legato alla pompa carburante in casa Ferrari, ma andrà verificata.

Fra pochi minuti avrà inizio la terza giornata dei test Formula 1 sulla pista di Montmelò. In casa Ferrari ci sarà il debutto sulla monoposto del 2016 per Kimi Raikkonen, dopo che negli scorsi due giorni ha sempre guidato Sebastian Vettel, in entrambi i casi ottenendo il miglior tempo: anche con il finlandese si avranno riscontri altrettanto positivi? La Mercedes comunque non sta a guardare e impressiona per la solidità e la stupefacente quantità di giri percorsi, anche se per ora resta dietro (per scelta?) quanto a prestazioni. Adesso però è finito il tempo delle parole: alle 10.00 si accende il semaforo verde, è ora di far parlare la pista!

Oggi terza giornata dei test Formula 1 sul circuito del Montmelò. In attesa che si accenda il semaforo verde alle ore 10, vi riportiamo le importanti dichiarazioni di Fernando Alonso, che ieri ha percorso 119 giri al volante della sua McLaren, che continua a deludere quanto a prestazioni ma se non altro mostra passi avanti per quanto riguarda l’affidabilità. Alonso però fa notizia soprattutto perché il Times ha avanzato l’ipotesi di un suo ritiro ancora prima dell’inizio della stagione se i test dovessero andare male, ipotesi che lo spagnolo ha liquidato così: “Certi rumors si sentono ogni settimana, ma io sono in pista, come vedete. L’anno scorso non eravamo pronti per un GP ma a forza di frustrazioni e tristezza abbiamo imparato qualcosa e adesso è migliorata almeno l’affidabilità. Ho un contratto fino al 2017 e penso che la McLaren-Honda sia l’unica che possa battere la Mercedes”, chiude Alonso con ambizione.

Terza giornata di test ufficiali Formula 1 2016: sul circuito del Montmelò, in Catalogna (dalle 10 alle 17), le scuderie testano le monoposto in vista del debutto della stagione mondiale, che si aprirà il prossimo 20 marzo in Australia.

Le indicazioni in arrivo dalla prima giornata sono le stesse per tutti i team, più o meno: si guarda poco ai tempi mentre si osserva ben di più l’affidabilità della monoposto. E’ questa al momento la vera scommessa per tutti: i tempi certo fanno piacere, e in questo senso il fatto che la Ferrari si sia piazzata per due giornate davanti a tutti è senza alcun dubbio importante, ma in questo momento dell’inverno siamo ancora lontani da un discorso prettamente cronometrico e si preferisce lavorare su come la Power Unit risponde sulle monoposto.

Rispetto a chi è sceso in pista ieri, vedremo volti nuovi: in casa Ferrari lavoro terminato per Sebastian Vettel che può dirsi soddisfatto per come sono andate le cose, anche per il fatto che nella sua seconda giornata ha superato il traguardo dei 100 giri percorsi. Toccherà oggi a Kimi Raikkonen, chiamato a riscattare un 2015 iniziato bene ma poi proseguito sui binari della mediocrità, anche se certamente il pilota finlandese si è nettamente migliorato rispetto all’anno che ne aveva segnato il ritorno a Maranello.

Cambiano anche Mercedes e McLaren, che hanno scelto la strategia dell’alternanza giorno per giorno: rivedremo dunque i due piloti britannici Lewis Hamilton, ovviamente l’uomo al quale tutti guardano avendo vinto (anzi dominato) gli ultimi due Mondiali, e Jenson Button, entrambi soddisfatti per come sono andate le cose durante le loro sessioni.

La Mercedes resta la squadra da battere, mentre dopo due anni bui va a caccia di affidabilità e risultati la Red Bull: oggi sarà in pista con il russo Daniil Kvyat, dopo che Daniel Ricciardo ha svolto un lavoro che ha puntato sulla lunga distanza.

Problemi invece in casa Toro Rosso e Renault: per quest’ultima, le sessioni della seconda giornata sono terminate in anticipo e ancora una volta il team francese ha mostrato troppi problemi di affidabilità. Così come la Toro Rosso, che ha girato con Max Verstappen; ha invece girato bene la Force India, in particolare quando Sergio Perez ha montato la gomma supersoft e ha ulteriormente limato il suo tempo. 

Non è prevista una diretta tv per assistere alla giornata di test ufficiali Formula 1 2016; gli appassionati non avranno a disposizione nemmeno una diretta streaming video, ma per seguire aggiornamenti ed evoluzioni dal Montmelò potranno consultare l’account Twitter ufficiale all’indirizzo . Particolare attenzione, per quanto riguarda noi italiani, anche per i tweet dal profilo ufficiale della Ferrari, indirizzo @ScuderiaFerrari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori