Formula 1 / F1 News, Alonso in Canada col motore evo? (oggi 2 giugno 2016)

- La Redazione

Formula 1, le news aggiornate ad oggi 2 giugno 2016. Parla Perez: dopo il Gp di Monaco punto al top team per la prossima stagione. presto al via il mercato piloti.

AlonsoMcLaren
Fernando Alonso (Infophoto)

Sembra dato per certo la presenza delle nuove power unit Honda sulla McLaren di Fernando Alonso nel prossimo appuntamento a Montreal per il Gran Premio del Canada. L’ufficialità non c’è ancora e Honda darà l’ok solo a ridosso dell’appuntamento canadese, ma lo spagnolo ex ferrarista sembra piuttosto ottimista sullo sviluppo delle unit di Hasegawa. A frenare l’entusiasmo di Alonso ci pensa il suo team principal Boullier, il quale preferisce non sbilanciarsi troppo soprattutto sui risultati che gli studi delle nuove power unit dovrebbero aver prodotto: “Il nuovo motore sta arrivando, ma non sarà una rivoluzione. Non siamo ancora i più veloci, ed è per questo che non faccio i salti di gioia”. Sta di fatto che con due vetture sempre a punti e in battaglia spesso per le prime file della griglia di partenza, anche un miglioramento lieve potrebbe essere abbastanza significativo per portare la McLaren in cima al podio: una rivoluzione quindi potrebbe non essere necessaria per raggiungere gli obbiettivi che la scuderia inglese si è prefissata all’inizio del Campionato di Formula 1.

Pochi minuto fa la Pirelli ha annunciato il compound di gomme che ha intenzione di portare per il prossimo Gran Premio di Singapore, in programma il 18 settembre 2016, quindicesimo appuntamento del Campionato di Formula 1 2016. Un annuncio così prematuro non deve sorprendere: secondo il regolamento 2016 la nomination delle mescole da portare nei Gran Premi extraeuropei è da effettuare almeno 14 settimane prima dell’evento stesso, mentre per l’Europa l’annuncio deve essere fatto entro 8 settimane prima della gara in esame. Per la gara cittadina, che ricordiamo si svolgerà in serata (mentre in europa sarà circa il primo pomeriggio), dunque la Pirelli ha confermato il set di gomme da asciutto, portando le Yellow soft, le Red Super soft e le nuovissime Purple Ultrasoft. Dunque un gradito ritorno per i nuovo pneumatici di mescola ultra morbida segnati dal colore violetto, che abbiamo avuto modo di ammirarne le prestazioni domenica scorsa durante il Gran Premio di Monaco, che si è svolto sull’emozionante circuito di Montecarlo

Sergio Perez, esaltato dalla splendida prestazione di domenica scorsa al circuito di Montecarlo, sede del prestigioso Gran Premio di Monaco, racconta le proprie aspirazioni al question time sul sito ufficiale della Formula 1. Il messicano della Force India, dopo un terribile inizio di stagione, sta finalmente risalendo la china, fino al podio a Monaco, ottenuto dopo una splendida prestazione, che ha confermato la piena forma del 26enne di Guadalajara, in cerca di un buon ingaggio per la prossima stagione. Il periodo del mercato piloti sta per iniziare e sicuramente ci riserverà un sacco di sorprese. Dopo i risultati sul tracciato del principato monegasco, per Perez potrebbe essere il momento giusto per convincere qualche top team a fargli un buon contratto ma ancora molto è da vedere. Certo è che il suo ciclo fortunato sembra solo agli inizi e di questo ne sta approfittando anche la Force India che sta cercando di tenersi a galla e ha bisogno di risultati simili per poter confermare la propria presenza nel costoso circus della Formula 1: “siamo ormai un super team, siamo la quarta forza sulla griglia di partenza, avere più soldi renderebbe lo sviluppo molto più facile e potrebbe a sempre maggiori vittorie”. Ma intanto le voci cominciano a girare a proposito delle possibili trattative che sottobanco sarebbero già presenti tra le varie scuderie, ma Sergio Perez si dice fiducioso riguardo il suo futuro:  per entrare in un top team ci vogliono risultati e il podio di Monaco è arrivato al momento giusto. Bisogna stare attenti alle voci che circolano, io comunque resto disponibile, se l’opportunità si presenterà io ci sarò”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori