Formula 1 /F1 News, Clear: per la Ferrari le gomme restano un mistero (oggi 6 giugno 2016)

- La Redazione

Le ultime notizie di formula 1 aggiornate a oggi 6 giugno 2016. Joylon Palmer si presentarà al Gp di Montreal in canada con un nuovo telaio per la sua Renault.

Ferraritest_2015
(Infophoto)

La stagione 2015-2016 del Campionato di Formula 1 è iniziata in salita per le rosse di Maranello e ancoraun grosso distacco le separa dal top ella classifica: ma il talento dei piloti non basta quando permangono annosi problemi tecnici che inficiano le prestazioni delle Ferrari. Lo afferma lo stesso direttore tecnico di pista delle rosse Jock Clear, intervistato per Auto Moto und Sport: “le gomme per noi rimangono ancora un mistero”. Senza dubbio in questi Gran Premi già disputato è stato possibile osservare le grandi difficolltà del team del cavallino nella gestione delle gomme, problemi che altre top team come la Mercedes non sembra soffrirne e le voci di presunte illegalità si sono fatte sentire fin dall’inizio della stagione: “si parla di soluzioni ‘intelligenti’ per le pressioni, ma sono tutte illegali. La FIA ha confermato che le vetture che vano in pista sono tutte legali e noi non ne dubitiamo”. La vettura studiata per Vettel e Rosberg ha moltissime potenzialità e alcune abbiamo avuto la possibilità di vederle realizzate nelle gare precedenti, ma è ancora troppo poco per una scuderia come quella di Maranello, che vuole lottare con la Mercedes, sempre vittoriosa negli ultimi anni. L’analisi di Clear è precisa: “a distanza dalla Mercedes è più ampia di quanto ci aspettassimo, ma è minore della media della scorsa stagione e dell’ultimo GP del 2015: stiamo chiudendo il gap dal loro e siamo certi che le due curve prestazionali possano sovrapporsi in futuro”. Nel frattempo continuerà alacre il lavoro dei tecnici della Ferrari, impegnati a offrire una vettura sempre più prestazionale per quanto possibile all’interno dello stretto regolamento del circus.

A pochi giorni dall’atteso appuntamento in Canada, dove si correrà il Gran Premio di Montreal, quale settimo evento di questo emozionante Campionato di Formula 1. In preparazione alla gara di domenica il clima è già intenso e per molti piloti Montreal potrebbe essere la città in cui riscattare il terribile weekend passato sul Principato di Monaco. Uno di questi è sicuramente Nico Rosberg: il pilota della Mercedes dovrà sicuramente scacciare via la brutta prestazione al gran Premio di Montecarlo per rivolgere la sua attenzione a fare bene sul circuito canadese. Il tedesco ha infatti dichiarato: “Nell’ultimo Gran Premio spero di aver esaurito tutta la mia sfortuna, per potere guardare avanti con maggiore fiducia”. Il vice campione del mondo ha iniziato molto bene la sua stagione in Formula 1 e il 2016 potrebbe essere l’anno in cui potrebbe finalmente a raggiungere l’ambito titolo: “l’esperienza di Monaco mi ha aiutato, sono partito molto bene quest’anno ma ero pronto ad affrontare Gran Premi difficili”. L’obbiettivo di questo weekend è come sempre uno solo, vincere il più possibile, attento però a chi potrebbe trovarsi alle spalle “non vedo l’ora di correre in Canada, è una bellissima pista e sono sicuro che la macchina andrà molto bene. Sono curioso di osservare come andranno le RedBull, speriamo di poterle superare, vedremo come andrà”.

La Renault ha preparato per il suo pilota Joylon Palmer un nuovo telaio che verrà utilizzato ufficialmente al Gran Premio del Canada, appuntamento previsto per questo weekend. Dopo lo scontro riportato durante il Gran Premio dei Montecarlo, la sostituzione era inevitabile ma non sicura, visto che il quarto telaio era ancora da terminare di costruire. Il direttore tecnico Nick Chester ha così motivato la scelta: “avevamo un nuovo telaio ma non era ancora completato. Per fortuna il completamento non è stato laborioso e pensiamo possa essere pronto per il Gran Premio del Canada“. Anche il compagno di squadra di Palmer, Magnussen aveva riportato ingenti danni alla propria vettura in seguto a uno scontro con la Toro Rosso di Danii Kvyat al Mirabeau, durante la gara sul percorso del Principato monegasco, ma Chester ha confermato che i danni riportati dal pilota danese sono di minori entità e quindi facilmente riparabili. Per la Renault terminare a punti il prossimo appuntamento del Campionato di Formula 1 è essenziale: dopo due vetture out nel corso dell’ultimo Gran Premio la casa francese rimane al nono posto nella classifica costruttori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori