Pronostico Formula 1/ Gran Premio di Abu Dhabi 2017 Yas Marina: il punto di Stefano Modena (esclusiva)

- int. Stefano Modena

Pronostico Formula 1: intervista esclusiva all’ex pilota Stefano Modena sull’ultimo appuntamento del Mondiale 2017 della F1 sulla pista di Yas Marina. 

Hamilton Mercedes Formula 1
Diretta Formula 1 - LaPresse

PRONOSTICO FORMULA 1. Siamo finalmente giunti all’ultima gara della stagione della Formula 1, col Gran Premio di Abu Dhabi, capitale dell’omonimo emirato e degli Emirati Arabi Uniti. Si correrà a Yas Marina, il circuito progettato dall’architetto tedesco Hermann Tilke che sorge sull’isola artificiale di Yas Island. Con Hamilton già laureatosi Campione del Mondo, in palio in questo fine settimana più che altro c’è la voglia di rivalsa della Ferrari che con Sebastian Vettel potrebbe ripetere il successo del Gran Premio del Brasile. Vedremo cosa potranno fare la Mercedes con Lewis Hamilton vincitore nel 2016 e la Red Bull. Per presentare il Gran Premio di Abu Dhabi abbiamo sentito l’ex pilota Stefano Modena: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net. 

 Come vede questo Gran Premio di Abu Dhabi? Dovrebbe essere un successo della Ferrari che su questa pista si trova molto bene, è un circuito a lei favorevole.

L’anno scorso a vincere fu Lewis Hamilton, il pilota inglese sarà ancora il favorito numero uno? Non c’è dubbio che la Mercedes cercherà di mettere in condizione Hamilton per poter vincere, cercherà di dargli una macchina molto competitiva. Penso però che le modifiche più importanti per una Mercedes sempre ad alto livello siano per il 2018.

Sarà un duello Mercedes, Ferrari o potrebbe inserirsi anche la Red Bull? La Red Bull è sempre una grande macchina: aveva fatto bene in Messico e poteva fare molto bene in Brasile. E’ da tenere sempre in considerazione in questo duello Mercedes – Ferrari con la macchina di Maranello però favorita

Come vede Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen? Questo Gran Premio sarà un’occasione di rivalsa? Diciamo che c’è il desiderio di poter chiudere questo 2017 nel modo migliore possibile: sarà un’occasione che sia Vettel che Raikkonen non vorranno lasciarsi sfuggire!

Verstappen cosa potrà fare? Verstappen potrebbe fare molto bene, dipenderà anche dalla macchina che gli metterà a disposizione la Red Bull. Potrebbe inserirsi tra i piloti migliori qui a Abu Dhabi.

Ricciardo potrà uscire da un finale di stagione difficile? Penso intanto che Ricciardo sia veramente un grande pilota, un pilota completo e con una grande visione di gara. Alla Red Bull spesso e volentieri Verstappen è molto più aiutato. Ricciardo è  stato anche molto sfortunato negli ultimi  gran premi di questa stagione come nel Gran Premio degli Stati Uniti dove ha rotto il motore o nel Gran Premio del Brasile dove è partito dietro nella griglia di partenza per aver cambiato dei pezzi della macchina.

Quanto conteranno il caldo e le particolari condizioni atmosferiche? Potrebbero contare molto e lo si vede dal fatto che anche quest’anno si correrà questa gara all’imbrunire.

Le gomme potrebbero essere decisive per l’esito della gara?, No ormai le gomme non sono più decisive, non sono più così importanti per l’esito di una gara.

Quali sono le caratteristiche tecniche di questo circuito? E’ un circuito completo, anche divertente, senza tante vie di fughe. Un circuito pensato e costruito negli ultimi anni, di quelli nuovi della Formula 1 

Un giudizio su questa stagione. E’ stata una stagione dove la Ferrari ha lottato per il Mondiale con la Mercedes. Non ha sfruttato alcuni circuiti favorevoli alle sue caratteristiche. A Singapore ha perso un’occasione, quindi nella parte finale della stagione ha ceduto rispetto alla monoposto tedesca.

Cosa si aspetta dalla prossima stagione, la Ferrari vincerà il Mondiale? Bisognerà prima vedere come saranno le macchine per la prossima stagione, non si può quindi dire se la Ferrari sia la favorita per vincere il Mondiale. Ci saranno la Mercedes, la Red Bull molto competitive. Magari la McLaren col nuovo motore Renault, la stessa Williams pronte a migliorarsi.

L’anno prossimo la Toro Rosso correrà con Gasly e Hartley, mossa sorprendente schierare due piloti con così poca esperienza in F1: verrà premiata? Sinceramente non li considero dei fenomeni, come Prost, Senna, Schumacher.

Ad Abu Dhabi ci sarà anche il ritiro di Felipe Massa. E’ stato uno dei piloti migliori della storia della Formula 1, ma non un fuoriclasse. Ha rischiato però di vincere il titolo. La scorsa stagione doveva ritirarsi poi per una questione economica preferì continuare. Quest’anno lascerà il mondo della Formula 1. Sinceramente non mi sembrava che avesse più la grinta dei suoi giorni migliori.

Cosa fa grande un pilota? la macchina o il pilota stesso? E’ un connubio, un mix, se non c’è la macchina nessun pilota può fare grandissime cose. Se non c’è lo staff tecnico è impossibile arrivare molto in alto. Poi ci può essere un pilota molto valido che è capace di compiere qualcosa di importante. Un po’ come un grandissimo come Ayrton Senna, era un pilota fortissimo ma non avrebbe fatto cose eccezionali, non avrebbe vinto tre titoli mondiali se non fosse passato dalla Lotus alla McLaren, non avesse trovato una macchina fantastica

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori