Formula 1/ Video highlights, classifica mondiale piloti e costruttori dopo il Gp di Abu Dhabi 2017 Yas Marina

- Michela Colombo

Formula 1: video highlights e classifica mondiale piloti e costruttori dopo il GP di Abu Dhabi 2017. La pista di Yas Marina ha visto il successo di Bottas: Hamilton e Vettel a podio.

bottas Formula 1
Formula 1: Valtteri Bottas (LaPresse)

Si è chiusa ieri la stagione 2017 del Campionato di Formula 1 con il Gran Premio di Abu Dhabi: sulla pista di Yas Marina la vittoria è andata a un ottimo Valtteri Bottas, autore pure della pole posizione nelle qualifiche del sabato. Poche le soddisfazioni della Ferrari, che partite in griglia di partenza dalla seconda  e terza fila, hanno alla fine trovato appena la terza e la quarta posizione (rispettivamente occupata da Vettel e Raikkonen) alla bandiera a scacchi. Si chiude quindi così una stagione davvero entusiasmante della F1 che ha incontrato come vincitori e  primatisti della classifica del mondiale piloti e costruttori rispettivamente Lewis Hamilton e la Mercedes. Andiamo quindi ora  a vedere giro per giro che è successo al Gp di Abu Dhabi, ricordando però che la f1 non lascerà la pista di Yas Marina, dato che nei prossimi giorni saranno programmati dei test ufficiali per la prossima stagione. 

LA PARTENZA

Benchè nelle prime file avevano trovato posto tutti i grandi protagonisti di questa stagione della formula 1 con Bottas e Hamilton davanti a tutti, allo spegnimento dei semafori tutti i piloti di testa mantengono le proprie posizioni: il testacoda di Magnussen è l’unico incidente all’avvio ed il pilota della Hass è costretto a ripartire dietro tutti. Nei primi giri i quattro di testa, ovvero Bottas, Hamilton, Vettel e Ricciardo avanzano con gli stessi tempi ed è il solo Verstappen a tentare di scavalcare Raikkonen che però ha deciso di rendere difficile la vita all’avversario. Il primo sorpasso della gara avviene al sesto giro con Grosjean su Stroll a circa metà del trenino formatosi al via, ma il pilota della Williams glielo restituisce con l’utilizzo del DRS. In avanti però malgrado Raikkonen si avvicini a Ricciardo e Verstappen sia subito dietro al finlandese della Ferrari, l’unico vero duello in questa fase iniziale del gran premio di Abu Dhabi è ancora quello per la tredicesima posizione tra Grosjean e Stroll, con quest’ultimo che si ferma per il pit stop al 13^ giro e rientra in ultima posizione.

IL VALZER DELLE SOSTE

Verso al 15^ giro ecco che però  inizia il valzer delle soste con Verstappen che anticipa Raikkonen e cerca di trarre vantaggio dal pit stop al quindicesimo giro, ma il ferrarista esce in quello successivo e mantiene la posizione, con un distacco di 2 secondi. Poco dopo ecco che la gara viene di fatto bloccata dalla bandiera gialla, esposta per il secondo testacoda di giornata. Il protagonista questa volta è Gasly che perde tutte le posizioni che aveva recuperato nei primi giri (partiva 17^ in griglia di partenza) e  si ritrova diciassettesimo. Dopo il pilota della Toro Rosso la sfortuna tocca Ricciardo che colleziona il terzo ritiro nelle ultime quattro gare salendo a sei in stagione: l’australiano infatti registra un contatto con il muretto, e con la sua Red Bull irrimediabilmente danneggiata, è costretto a parcheggiare la vettura in mezzo all’erba e ad abbandonare il Gp di Abu Dhabi. La bandiera gialla porta molti  a effettuare il loro pit stop tra cui anche Bottas che pure segna il suo giro veloce che lo conferma leader della prova di Yas Marina.

LA BANDIERA A SCACCHI

Al ventisettesimo giro Hamilton firma il suo giro veloce, mentre alle sue spalle Vettel arranca dopo il cambio gomme e vede il suo distacco dalla seconda posizione aumentare a 11 secondi, che arrivano a 19 al 44^ giro. A pochi giri dalla fine il britannico già campione del mondo tenta di chiudere la distanza che lo separa da Bottas, ma il pilota finlandese non concede occasioni di sorpasso e vince il Gran Premio di Abu Dhabi dopo averlo dominato. Chiude in seconda posizione proprio il britannico della Mercedes e in terza Vettel che strappa il giro della pista a Bottas. Quella realizzata ieri pomeriggio è poi la quarta doppietta stagionale per le Mercedes, comunque in netto calo rispetto alle 11 del 2014, le 12 del 2015 e le 8 della scorsa stagione. Da ricordare infine che il Gp di Abu Dhabi 2017 è stata anche l’ultima prova di Felipe Massa che già nelle precedenti settimane aveva annunciato il suo ritiro definitivo dal mondo della Formula 1: il brasiliano chiude la sua carriera con dopo 269 GP.

CLICCA QUI PER IL VIDEO GP ABU DHABI 2017: HIGHLIGHTS DELLA GARA DI YAS MARINA (da video sky)

Classifica piloti

1 Lewis Hamilton (Mercedes)* 363

2 Sebastian Vettel (Ferrari) 317

3 Valtteri Bottas (Mercedes) 305

4 Kimi Raikkonen (Ferrari) 205

5 Daniel Ricciardo (Red Bull) 200

6 Max Verstappen (Red Bull) 168

7 Sergio Perez (Force India) 100

8 Esteban Ocon (Force India) 87

9 Carlos Sainz (Toro Rosso/Renault) 54

10 Felipe Massa (Williams) 43

10 Nico Hulkenberg (Renault) 43

11 Lance Stroll (Williams) 40

12 Romain Grosjean (Haas) 28

13 Kevin Magnussen (Haas) 19

14 Fernando Alonso (McLaren) 17

15 Stoeffel Vandoorne (McLaren) 13

16 Joyon Palmer (Renault)  8

17 Daniil Kviat (Toro Rosso) 5

17 Pascal Wehrlein (Sauber) 5

Classifica costruttori

1 Mercedes* 668

2 Ferrari 522

3 Red Bull 368

4 Force India 187

5 Williams 83

6 Renault 57

7 Toro Rosso 53

8 Haas 47

9 McLaren 30

10 Sauber 5

* campione del mondo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori