Pronostico Formula 1/ Gran Premio del Bahrain 2017 a Sakhir: il punto di Cesare Fiorio (esclusiva)

- int. Cesare Fiorio

Pronostico Formula 1, Gran Premio del Bahrain 2017 a Sakhir: il punto in esclusiva di Cesare Fiorio sul terzo appuntamento stagionale nel campionato automobilistico (16 aprile)

Bottas_Mercedes_Bahrain_lapresse_2017
Diretta Formula 1 - LaPresse: Bottas in Bahrain

Il Gran Premio del Bahrain 2017 di Formula 1 sul circuito di Sakhir vedrà scattare in pole position, la prima della sua carriera, il pilota finlandese Valtteri Bottas sulla sua Mercedes. Ha superato Lewis Hamilton sempre su Mercedes, un grande exploit il suo. Terzo Sebastian Vettel su Ferrari. Quarto Daniel Ricciardo sulla Red Bull che ha preceduto l’altro ferrarista Kimi Raikkonen, comunque capace di posizionarsi alla seconda Red Bull, quella di Max Verstappen. Nel circuito di Sakhir potrebbero essere decisive le gomme, come il vento, la sabbia che arriverà dal deserto che potrebbe complicare la guida dei piloti. Di certo sarà ancora un duello Mercedes – Ferrari, con la rossa di Maranello che dovrà cercare di superare la superiorità tecnica ancora evidente della macchina tedesca, Per presentare il Gran Premio del Bahrain abbiamo sentito Cesare Fiorio. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a IlSussidiario.net.

Come giudica la pole position di Bottas? Bottas ha fatto bene, complimenti quindi alla sua prova, ha fatto un ottimo lavoro. E’ migliorato rispetto ai primi due Gran Premi della stagione.

A Hamilton cosa è mancato? Semplicemente gli è mancato il giro più veloce…

In cosa è stata superiore la Mercedes? La Mercedes ha sempre qualcosa di più rispetto alle altre macchine. Diciamo che l’aspetto che viene fuori quest’anno è che col tipo di macchine nuove che ci sono i piloti possono fare più errori. C’è un maggior carico aerodinamico e le gomme sono più larghe.

Dalla Ferrari ci si aspettava qualcosa di più? Cosa vedremo in gara? La Ferrari è mancata nello sviluppo che attualmente è superiore nella Mercedes. La macchina tedesca è più forte in questo senso. La Ferrari ha il vantaggio di un minor degrado delle gomme rispetto alla Mercedes, anche se questo non serve ancora a essere migliore.

Cosa pensa della prova di Vettel? Ha fatto alcuni piccoli errorini, il distacco rispetto agli altri Gran Premi nelle prove è aumentato.

Quale elemento potrebbe essere decisivo in Bahrain? Proprio l’utilizzo delle gomme e chi riuscirà a degradarle di meno. E’ un circuito particolare con molto vento dove arriva tutta la sabbia del deserto. Chi sarà dietro durante la gara correrà il rischio di degradare maggiormente le gomme.

Ricciardo quarto, Verstappen sesto: cosa ci dobbiamo aspettare dalle due Red Bull? Di solito stastisticamente parlando Ricciardo va meglio in prova, Verstappen è più aggressivo in gara. Dopo la Mercedes e la Ferrari vedo la Red Bull.

Si aspetta qualche possibile sorpresa? Sinceramente devo dire di no…

Nemmeno la Williams? Vedo Mercedes, Ferrari e Red Bull. La Williams non la vedo all’altezza di queste tre macchine, poi non ha neanche dei piloti forti…

Il suo pronostico sul Gran Premio del Bahrain? Una vittoria di Lewis Hamilton.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori