CALENDARIO FORMULA 1/ Gran Premio Cina 2017 Shanghai: l’anno scorso. Gli orari di prove, qualifiche e gara

- Mauro Mantegazza

Calendario Formula 1, Gran Premio Cina 2017 a Shanghai: gli orari di prove, qualifiche e gara del secondo appuntamento con il Mondiale (7-8-9 aprile 2017)

sebastian_vettel_1_ferrari_lapresse_2017
Video Formula 1, highlights Gp Canada 2018 (Foto LaPresse)

Il Calendario della Formula 1 2017ha previsto per il prossimo weekend, quale secondo fine settimana dedicato al mondo della F1 il Gran Premio della Cina a Shanghai: curiosamente per questa stagione del mondiale la Fia ha deciso di mancipare la tappa nel continente asiatico rispetto all’anno scorso, dove la Formula 1si era fermata quale terzo appuntamento del calendario ufficiale. Dopo aver ricordato nel dettaglio orari di qualifiche, prove libere e gara nel fuso orario italiano (nessuna levataccia per tutti gli appassionati, almeno per la gara di domenica) facciamo un passo indietro ulteriore e andiamo a vedere cosa era successo sull’asfalto di Shanghai l’anno scorso. Nel Gran Premio della Cina 2016 la bandiera a scacchi aveva proclamato vincitore il campione del mondo in carica della F1 Nico Rosberg: a seguire a completamento del podio vi erano il ferrarista Sebastian Vettel e il pilota della Redbull Kvyat. Difficile che si riproponga anche al termine della gara di domenica lo stesso podio: il pilota delle frecce d’argento si è ritirato a fine mondiale di F1, il pilota della rossa punta alla vittoria dopo il Gp d’Australia, primo appuntamento in calendario, mentre il terzo fino a oggi non ha particolarmente convinto fino a oggi. Staremo quindi a vedere cosa succederà: primo appuntamento ufficiale del weekend a Shanghai sarà la prima sessione di prove libere attese per venerdì alle ore 4.00 del mattino.(agg Michela Colombo) 

La Formula 1 tornerà protagonista settimana prossima con il Gran Premio della Cina, secondo atto del Mondiale 2017 che è iniziato con una bella vittoria di Sebastian Vettel e della Ferrari nella prima gara in Australia. Di conseguenza c’è grande attesa per quanto potrà succedere sul circuito di Shanghai, che fa parte del calendario della Formula 1 a partire dal 2004. Il Gran Premio di Cina avrà grande valore per più di un motivo: innanzitutto il mercato cinese è sempre più importante, dunque tutti ci tengono a fare bella figura; la Ferrari vuole confermarsi per dimostrare che il successo di Melbourne è stato segno di una vera inversione di tendenza; la Mercedes, dopo anni in cui ha dominato quasi sempre incontrastata, si trova ad inseguire e vuole naturalmente tornare alla vittoria; la Red Bull deve mostrare segnali di crescita dopo un debutto abbastanza preoccupante; infine, vedremo se al volante della Sauber troverà ancora posto il nostro Antonio Giovinazzi dopo lo splendido debutto all’Albert Park.

Elencati tutti i possibili motivi d’interesse, bisogna però sottolineare che per seguire il Gran Premio della Cina si dovrà fare i conti con le sei ore di fuso orario che separano Shanghai dall’Italia. Ecco dunque che venerdì 7 aprile le prime prove libere FP1 avranno inizio già quando in Italia saranno le 4.00 della notte fra giovedì e venerdì, mentre la seconda sessione avrà inizio alle ore 8.00 del mattino. Insomma, ci si dovrà adattare ad orari non comodissimi: passando a sabato, saranno scomode soprattutto le , perché la terza sessione di prove libere prenderà il via alle ore 6.00 italiane di sabato 8 aprile, mentre per le qualifiche andrà meglio, perché l’appuntamento sarà alle ore 9.00. Niente sveglie notturne, ma non si potrà rimanere a letto se vorremo seguire le varie sessioni, gara compresa: infatti domenica 9 aprile i semafori si spegneranno quando in Italia saranno le 8.00 del mattino per dare il via al Gran Premio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori