FORMULA 1 2017/ News, le novità dello Strategy Group per il 2018: addio ad Halo, si vota per lo Shield

- Michela Colombo

Formula 1 2017 news: le ultime notizie e novità dal mondo della F1. Ieri si è svolto lo Strategy Group per definire le norme della prossima stagione 2018: addio alle T Wings?

formula1_generica_australia_lapresse_2016
Pronostico Formula 1 - LaPresse

Tra le novità emerse dallo Strategy Group di Parigi, ovvero la riunione dove i rappresentanti delle scuderie maggiori assieme alla dirigenza di Fia e Fom si riuniscono per delineare le nuove norme della F1, spicca la possibile futura adozione del sistema Shield a protezione dei piloti. È infatti noto che da diversi anni la federazione sia impegnata per migliorare le condizioni di sicurezza per piloti e spettatori di questo splendido ma pericoloso sport che è la formula 1, scosso negli ultimi anni dalle morti di Jules Bianchi (Suzuka 2014)  e di Justin Wilson (Pocono 2015). A quanto pare lo Strategy Group ha deciso di accantonare il progetto Halo (la cui introduzione era stata fissata per la stagione 2018 della F1) a favore del nuovo sistema di protezione del pilota nominato Shield. Lo Shield è una pecie di parabrezza molto simile all’Areoscreen provato dalla Redbull nelle prove libere del Gp di Russia 2016, ma di dimensioni appena più ridotte. Questo nuovo sistema manderebbe quindi in pensione Halo, testato varie volte nella scorsa stagione, suscitando però più dubbi che consensi. 

Ieri sera  a Parigi si è riunito lo Strategy Group, ovvero la commissione mista incaricata di studiare le regole e le novità da introdurre nel campionato della Formula 1: l’obbiettivo era quello di mettere a punto le prime indicazioni  e novità che vedremo nella prossima stagione della F1 ovvero nel 2018. Tante le novità proposte dalla commissione, dove oltre a Jean Todt, presidente della Fia, era presente anche la nuova dirigenza della Fom nella personalità di Chase Carey.  Innanzitutto ieri sera si è deciso finalmente di allargare la stessa commissione a cui fino ad oggi solo le scuderie più importanti oltre che ha diversi pezzi grossi del circus della Formula 1  potevano partecipare. Ora tutti i rappresentanti delle scuderie presenti nel campionato della F1 siederanno al tavolo dello Strategy Group, norma voluta in nome della trasparenza e della democrazia, dalla nuova dirigenza americana della Fom. Altra norma che verrà applicata molto prima della Stagione 2018 della F1  (forse già a maggio) sarà quella che prevede numeri e nomi più grandi sulle singole monoposto, per facilitarne il riconoscimento per il pubblico. In materia la dirigenza della Formula  1aveva già legiferato con dovizia di particolari, ma di per sé la regola non è stata mai osservata con rigore. 

Tra le novità più importanti uscite dallo Strategy Group di Parigi, l’assemblea che si è svolta ieri sera e che ha riunito diverse personalità e rappresentanti del circus della formula 1 per discutere delle prossime regole da imporre nella stagione 2018 della F1 fa senza dubbio scalpore la possibile scomparsa delle T wings e delle Pinne da squalo. Appena introdotte e costate non poco lavoro a tutte le scuderie per mettere a punto soluzioni aerodinamiche efficaci che rispettassero queste regole, potrebbero già sparire. L’ipotesi è quella di limitarne l’uso e forma nella prossima stagione, specialmente le T Wing, messe sotto accusa perché facilmente amovibili dalle vetture in corsa a causa delle forti vibrazioni a cui sono sottoposte. Verranno imposte nuove norme severe anche per quanto riguarda l’uso dello olio: sarà possibile usare una sola specifica per la power unit, mentre verranno adottate misure per evitare che il lubrificante venga a contatto con la benzina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori