MCLAREN PASSA AI MOTORI RENAULT/ Divorzio con Honda, che fornirà Toro Rosso: ora Alonso può rinnovare

McLaren passa ai motori Renault: divorzio con Honda, che fornirà anche Toro Rosso. Ora Alonso può rinnovare, mentre Carlos Sainz dice addio. Le ultime notizie e gli aggiornamenti

15.09.2017 - Silvana Palazzo
fernando_alonso_1_f1_lapresse_2017
Diretta Formula 1 - LaPresse: Fernando Alonso, si corre in casa dello spagnolo

La notizia era nell’aria, ora c’è l’ufficialità: la McLaren ha scaricato la Honda. Le power unit verranno realizzate dalla Renault fino al 2020. Questo accordo sbroglia anche la matassa relativa al futuro di Fernando Alonso: il pilota spagnolo resterà anche per la prossima stagione. Per lui si parla di rinnovo biennale: basterà a spazzare via i malumori e ad archiviare le minacce di addio. Il divorzio tra la McLaren e la Honda era inevitabile, considerando gli scarsi risultati raccolti finora. Il matrimonio con la casa nipponica si è rivelato fallimentare in Formula 1. Per la prima volta, invece, la Renault farà coppia con la scuderia di Woking. «Renault e McLaren sono liete di annunciare l’accordo per la fornitura delle power unit per le stagioni 2018, 2019 e 2020», si legge in una notta. Renault Sport Racing fornirà dunque alla McLaren le power unit F1, ma ci sarà uno stretto rapporto di collaborazione tra gli ingegneri McLaren e i tecnici motoristi. 

HONDA RESTA IN FORMULA 1, SAINZ JR LASCIA TORO ROSSO

Per la Renault si tratta della seconda fornitura di power unit in Formula 1: la McLaren dunque dopo la Red Bull. La Honda comunque non sarà esclusa dal Mondiale di Formula 1, visto che fornirà i motori alla Toro Rosso per i prossimi tre anni. Franz Tost, team principal della scuderia ha commentato con entusiasmo: «Ogni componente del nostro team non vede l’ora di lavorare con Honda. È una sfida molto emozionante e spero che entrambe le parti potranno guadagnare molto da essa mentre ci sviluppiamo insieme». Honda vanta una lunga storia in Formula 1: come fornitore di motori ha vinto cinque titoli piloti e sei costruttori. Un patrimonio da rilanciare. Il team però non potrà contare su Carlos Sainz Jr, che il prossimo anno correrà per la Renault. «Sono davvero felice di poter gareggiare con Renault. È un grande onore e spero di ripagare la fiducia del team», il commento del 23enne spagnolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori