Pronostico Formula 1/ Gran Premio d’Italia 2017 a Monza: il punto di Siegfried Stohr (esclusiva)

Pronostico Formula 1, Gran Premio d’Italia 2017 a Monza: il punto in esclusiva dell’ex pilota Siegfried Stohr. Lewis Hamilton centra il record di pole position, male le due Ferrari

03.09.2017 - int. Siegfried Stohr
lewis_hamilton_1_formula1_lapresse_2017
Lewis Hamilton ha vinto il Gp di Francia 2018 (Foto LaPresse)

PRONOSTICO FORMULA 1: GRAN PREMIO D’ITALIA 2017 A MONZA, IL PUNTO DI SIEGFRIED STOHR (ESCLUSIVA) – Una sessione di qualifiche all’insegna del maltempo quella che ha caratterizzato le prove ufficiali del Gran Premio d’Italia 2017 di Formula 1, sul circuito di Monza (clicca qui per il resoconto). Una sessione che ha confermato il grande momento della Mercedes con un Lewis Hamilton che ha stabilito il miglior tempo: il pilota britannico ha inoltre superato il precedente record di Michael Schumacher, la sua è la pole position numero 69 in carriera. Dalla Ferrari ci ci si aspettava di più: in realtà Kimi Raikkonen e Sebestian Vettel partiranno solo quinto e sesto sulla griglia di partenza, per di più grazie alla retrocessione delle due Red Bull che si erano prese la terza fila in pista. Non resterà che accontentare in gara tutti i tifosi della “rossa” accorsi a Monza. Un successo sarà sempre possibile… In prima fila partirà Lance Stroll con la sua Williams, la sorpresa di queste prove ufficiali. Poi in seconda fila Esteban Ocon con la Force India e Valtteri Bottas con l’altra Mercedes. Aspettando di vedere quali saranno le condizioni atmosferiche di oggi… Per presentare il Gran Premio d’Italia abbiamo sentito l’ex pilota Siegrfried Stohr. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net.

Lewis Hamilton miglior tempo il pilota inglese si candida a vincitore del Gran Premio d’Italia: sarà lui il grande favorito? Direi proprio di sì, non dovrebbero esserci dubbi a proposito. E’ stato veramente il migliore in questa sessione di prove ufficiali!

Sono 69 le sue pole position, è record, Hamilton supera anche Michael Schumacher... Sinceramente non amo molto le statistiche: basti considerare che quando correvo io c’erano molto meno gare. Bisogna tenere conto anche di come è cambiata in questo senso la Formula 1.

Bene le due Red Bull di Verstappen e Ricciardo, seconda e terza, peccato però partire dalle retrovie… Sarà difficile recuperare, quasi impossibile. Poi il bagnato, la pioggia le può avere aiutato in queste prove di oggi.

Con il senno di poi cambiare la power unit è stato giusto? Non lo so: bisognerebbero chiederlo a loro, sanno meglio di tutti come stanno le cose…

Raikkonen quinto, Vettel sesto: cosa è mancato alla Ferrari? Forse hanno puntato più sull’assetto scarico in previsione della gara di domenica, quando dovrebbe esserci il sole. Con la pioggia tutto è cambiato.

Il pilota tedesco ha sentito la pressione di Monza? No, a questi livelli un pilota professionista non sente alcun tipo di pressione. E’ abituato a questo tipo di cose.

Cosa dire del secondo posto di Stroll? Una Williams sorprendente! Come la vede per la gara? Sorprendente è l’aggettivo giusto per la qualifica di Stroll. Merito soprattutto del pilota che ha fatto una qualifica eccezionale: quanto alla gara, vedremo quello che succederà…

E il terzo posto di Ocon, Force India sempre più competitiva? Ocon è un ottimo pilota. Farà sicuramente una grande carriera!

Bottas è soltanto quarto, cioè sesto in pista: si aspettava qualcosa di più? L’importante per lui e la Mercedes è che sia davanti alla Ferrari, la posizione in senso assoluto conta meno…

Quanto hanno inciso le condizioni atmosferiche in questa giornata di prove ufficiali? Molto, quando piove le qualifiche diventano sempre una lotteria in cui può sempre succedere di tutto.

Chi vincerà il Gran Premio d’Italia? Naturalmente Hamilton, mi sembra troppo superiore agli altri.

I tifosi della Ferrari però non saranno contenti… Ma a Monza si correrà solo una gara: il Mondiale potrebbe essere un’altra storia.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori