Diretta Formula 1 Gp Brasile/ F1 streaming video SKY, prove libere live: Bottas il più veloce con 1.08.846

Diretta Formula 1 prove libere FP1 e FP2 del Gp Brasile 2018 Interlagos: tempi e classifica delle due sessioni che aprono il weekend (oggi venerdì 9 novembre)

09.11.2018, agg. alle 19:44 - Mauro Mantegazza
vettel_sebastian_podio_2018_lapresse
Diretta Formula 1 Gp Brasile - LaPresse: Sebastian Vettel

Siamo nell’ultimo quarto d’ora delle prove libere, vediamo se ci saranno variazioni nelle posizioni. Ricciardo quarto, distanza importante da Bottas. Hamilton gira con 1:12.7 con gomme soft molto usate. Hamilton si ferma ai box e monta le supersoft per gli ultimi dieci minuti della sessione. Striscia nera nelle gomme posteriore per Vettel che perde stabilità. Raikkonen, con gomme medie, sta ottenendo un ottimo tempo. Le due Mercedes sono avanti, con Bottas ed Hamilton che mostrano i denti. Preoccupano le gomme di Vettel in ottica gara. Questi i tempi della seconda sessione delle prove libere: 1 V. Bottas Mercedes 1’08″846 2 L. Hamilton Mercedes 1’08″849 3 S. Vettel Ferrari 1’08″919 4 D. Ricciardo Red Bull 1’09″164 5 M. Verstappen Red Bull 1’09″339 6 K. Raikkonen Ferrari 1’09″412 7 R. Grosjean Haas 1’09″769 8 C. Leclerc Sauber 1’09″943 9 K. Magnussen Haas 1’10″007 10 E. Ocon Force India 1’10″159 11 S. Perez Force India 1’10″320 12 P. Gasly Toro Rosso 1’10″330 13 F. Alonso McLaren 1’10″332 14 C. Sainz Renault 1’10″458 15 M. Ericsson Sauber 1’10″532 16 S. Sirotkin Williams 1’10″569 17 S. Vandoorne McLaren 1’10″596. (agg. Umberto Tessier)

FORMULA 1, DIRETTA LIVE

PASSO COSTANTE DELLA FERRARI

Questi i primi cinque con i tempi aggiornati: 1 V. Bottas Mercedes 1’08″846 2 L. Hamilton Mercedes 1’08″849 3 S. Vettel Ferrari 1’08″919 4 D. Ricciardo Red Bull 1’09″164 5 K. Raikkonen Ferrari 1’09″412. Vettel sta effettuando delle prove di partenza. Verstappen si porta in settima posizione alle spalle della Haas. Hamilton con supersoft, Bottas con soft per il primo stint di simulazione del passo gara. Verstappen rischia di tamponare Stroll, quinto tempo per lui. Classifica che resta sostanzialmente invariata, siamo nell’ultima mezzora delle seconde prove libere. Sebastian Vettel ha terminato il suo run con un principio di blistering sulla gomma posteriore destra. La Ferrari sembra avere un passo costante, molto competitivo. Hamilton rientra ai box, leggermente preoccupato per i tempi fatti registrare. Bottas fa segnare un 1:12.2 con gomme medie nuove. (agg. Umberto Tessier)

BOTTAS AVANTI CON 1.08.846

Queste le prime cinque posizioni: 1 S. Vettel Ferrari 1’09″565 2 V. Bottas Mercedes 1’09″668 3 D. Ricciardo Red Bull 1’09″897 4 C. Leclerc Sauber 1’10″370 5 K. Raikkonen Ferrari 1’10″498. Simulazione di qualifica per Kimi Raikkonen con gomma supersoft. Finlandese in testa con 1:09.508 davanti di 0.057 al compagno. Vettel resta sempre avanti con Hamilton in terza piazza. Hamilton si porta avanti con 1.09.245. La Mercedes alza i toni e si porta avanti con il campione Hamilton. Vettel è ora avanti con 1.08.919. Bottas mette dietro Vettel, 1.08.846, Vettel dista 73 millesimi. Questi i primi cinque: Bottas, Vettel, Ricciardo, Hamilton Raikkonen. Ricciardo si inserisce in terza piazza con 0″3 di ritardo dalla vetta. Charles Leclerc firma il settimo tempo ad 1.097 dalla vetta. Hamilton è a soli tre millesimi dal compagno di squadra Bottas che viaggai con 0.070 di vantaggio su Vettel. (agg. Umberto Tessier)

INCIDENTE PER HULKENBERG, BANDIERA ROSSA

Max Verstappen ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione ma Sebastian Vettel e Lewis Hamilton sono in scia, tre piloti nell’arco di un decimo. Sono iniziate ore le seconde prove libere. La Ferrari può puntare ancora al titolo costruttori, ricordiamo che la Mercedes è avanti con 585 punti, la Ferrari insegue con 530. La temperatura dell’asfalto si aggira attorno ai 33°C ed il rischio pioggia sembra. al momento, scongiurato. Possibilità di pioggia non esclusa del tutto sulla pista. Raikkonen in pista, per lui gomma media. Raikkonen gira in 1.10.587. La distanza da Verstappen è di 1″5, cioè dal miglior tempo della prima sessione. Intanto Vettel scende in pista per il suo primo run. Vettel è avanti con 1.09.990. Imprevisto per Verstappen, c’è una perdita d’olio. Brutta botta per Hulkenberg, c’è la bandiera rossa. Il pilota è uscito dalla vettura autonomamente nonostante il forte impatto. (agg. Umberto Tessier)

INIZIA LA FP2

Comincia la FP2, seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Brasile 2018. Sarà interessante capire come le affronterà Daniel Ricciardo, che ha subito una penalità di cinque posizioni in griglia di partenza per l’uso del sesto turbocompressore stagionale (il limite è fissato a tre). Il pilota della Red Bull è stato il primo a schierarsi in fondo alla pitlane in FP1, con largo anticipo sul semaforo verde della sessione, per risultare il primo, in ordine di applicazione delle penalità, qualora vi fossero stati altri piloti a subire arretramenti. Sarà interessante scoprire come affronterà le prossime sessioni, se deciderà di andare in Q3 in condizioni di asciutto o proverà una strategia alternativa sulle gomme. Gli occhi in FP2 saranno puntati in maniera particolare sulla Mercedes perché al termine della FP1 nella vettura di Valtteri Bottas è stata riscontrata una piccola perdita di olio, aspetto che ha suscitato qualche sospetto tra gli ingegneri della scuderia tedesca. Non è stato riscontrato nulla di preoccupante, ma l’attenzione resta alta. (agg. di Silvana Palazzo)

VETTEL ED HAMILTON SFIDANO VERSTAPPEN

Regna l’equilibrio nella prima sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile 2018, penultima tappa del Mondiale di Formula 1 che si corre sul circuito di Interlagos. Max Verstappen ha firmato il miglior tempo, precedendo Sebastian Vettel di appena 49 millesimi e Lewis Hamilton di 96 millesimi. Il pilota della Red Bull ha dominato con le super soft nella parte finale della simulazione qualifica, ma è anche vero che gli avversari hanno giocato a carte coperte, soprattutto il campione del mondo che con la sua Mercedes ha alternato giri veloci a prestazioni più lente. Si preannuncia grande spettacolo nella prossima sessione e soprattutto nelle qualifiche di domani. La corsa per la pole position è molto equilibrata, quindi regnerà l’incertezza. Dietro la battaglia tra gli “alfieri”: Daniel Ricciardo quarto, poi Kimi Raikkonen e un anonimo Valtteri Bottas. La Red Bull comunque ha mostrato un ottimo passo gara, ma Ferrari e Mercedes sono vicine, quindi ne sapremo di più nei prossimi turni. (agg. di Silvana Palazzo)

VERSTAPPEN DAVANTI A TUTTI IN FP1

Vettel dichiara di aver voglia di centrare la vittoria in queste ultime due gare stagionali, il tedesco non vince dal Gp di Spa. I piloti sono pronti per la prima simulazione di passo gara. Giovinazzi è tredicesimo mentre Leclerc, pilota Ferrari dalla prossima stagione, è nono. Mancano dieci minuti alla fine delle prime prove libere, i piloti si rivedono in pista. Seb Vettel e Max Verstappen effettuano una prova di partenza per poi rientrare in pista, intanto per Hamilton 1:13.007. Molto equilibrio fino ad ora, questi i tempi ufficiali: M. Verstappen Red Bull 1’09″011 2 S. Vettel +00″049 1’09″060 3 L. Hamilton +00″096 1’09″107 4 D. Ricciardo +00″384 1’09″395 5 K. Raikkonen +00″562 1’09″573 28 6 V. Bottas +00″668 1’09″679 21 7 R. Grosjean +00″911 1’09″922 26 8 K. Magnussen +01″225 1’10″236 15 9 C. Leclerc +01″335 1’10″346 10 E. Ocon +01″350 1’10″361 11 C. Sainz +01″651 1’10″662 33 12 27 N. Hulkenberg +01″668 1’10″679 32 13 A. Giovinazzi +01″674 1’10″685 28 14 L. Stroll +01″788 1’10″799 28 15 P. Gasly +01″923 1’10″934 16 L. Norris +02″002 1’11″013 28 17 S. Sirotkin +02″026 1’11″037 18 28 B. Hartley +02″376 1’11″387 19 S. Vandoorne +02″441 1’11″452 20 N. Latifi +02″482 1’11″493. L’appuntamento è ora per le 18:00 quando ci saranno le seconde prove libere. (agg. Umberto Tessier)

VERSTAPPEN BALZA IN TESTA

Lewis Hamilton al momento ha il miglior tempo. Continua ad avere problemi di bloccaggio Hamilton, intanto rientra Raikkonen in pista. Tanto lavoro nei vari box con le scuderie che cercano il miglior assetto. Per Grosjean ottimo giro in 1:09.922, quinta posizione a 499 dalla vetta. In casa Ferrari stanno riabilitando il fondo. Classifica dei tempi sostanzialmente invariata con Hamilton sempre in testa grazie al tempo di 1.09.423. Intanto vengono confermate le cinque posizioni di penalità per Ricciardo in pista per sostituzione del turbo in pista. Ancora ai box le due Ferrari, ultima mezzora di prove libere. Secondo giro di riscaldamento per Hamilton, in pista c’è anche Verstappen. Hamilton scende ad 1.09.107. Verstappen detta ora il passo con 1.09.011. Raikkonen con le soft si ferma in terza posizione a 562 millesimi da Verstappen. Vettel si infila in seconda posizione, ottimo il giro del tedesco. Vettel chiude in 1:09.060 a soli 49 millesimi da Verstappen. Hamilton ha invece 96 millesimi di ritardo, c’è un problema al fondo per la monoposto. (agg. Umberto Tessier)

FORMULA 1, LE PROVE LIBERE IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

Le prove libere FP1 e FP2 di Formula 1 del Gran Premio del Brasile 2018 saranno trasmesse come ormai è tradizione da qualche anno su Sky Sport F1 HD, con Sky che garantirà anche lo streaming video della Formula 1 tramite SkyGo. Le sessioni del venerdì saranno visibili solo su Sky, in chiaro qualifiche e gara nei prossimi giorni saranno questa volta visibili in tempo reale, come già successo per le due precedenti gare nel continente americano, oltre che a Monza. Tra le novità della stagione, per la prima volta la Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie al nuovo Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Oggi, come accennato, le due sessioni di prove libere sul circuito di Interlagos a San Paolo saranno visibili solamente agli abbonati Sky. Acquisiranno di conseguenza particolare importanza per tutti gli altri appassionati i riferimenti del Mondiale su Twitter, gli account ufficiali @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1.

HAMILTON DETTA IL PASSO

Ricciardo supera il tempo di Norris. Primo con 1:10.139. Vettel chiude il terzo giro in 1:1.685 a 1.546. Raikkonen fa il record nel T1 e arriva al T2 con 178 millesimi di ritardo, chiude in 1:10.223 fermandosi a pochi millesimi da Ricciardo. Ricciardo è avanti con 1.10.139. Bottas sale in quinta posizione dietro a Grosjean grazie al tempo di 1.10.889. Raikkonen salve in vetta grazie ad un 1:10.086 con 53 millesimi di vantaggio su Ricciardo. Hamilton chiude il suo primo giro veloce e si mette davanti a Magnussen e Grosjean. Altro cambio in testa con Bottas avanti grazie ad 1:09.939. insegue Vettel a 34 millesimi. Hamilton detta ora il passo con 1.09.423. Al momento quindi Hamilton è in testa con 1.09.423, inseguono Verstappen, Bottas, Vettel e Raikkonen. Le due Ferrari sono, al momento, quinte e seste: Vettel a 550, Raikkonen a 663. Quasi tutte le monoposto sono ai box con Ricciardo che rientra leggermente lungo. (agg. Umberto Tessier)

LANDO NORRIS MOMENTANEAMENTE IN TESTA

Iniziano le prime prove libere del Gp del Brasile sulla pista di Interlagos. La Ferrari è ancora in lotta per il titolo costruttori. Ricciardo è il primo della fila, l’australiano cambierà il turbo del suo motore e subirà una penalizzazione. In pista c’è anche Vettel, anche Giovanazzi è sul tracciato. Ricordiamo che la pista di Interlagos presenta numerose curve, una pista davvero spettacolare. Le due Mercedes non sono ancora scese in pista, le uniche, intanto Raikkonen gira in 1:20.666. Il campione Lewis Hamilton non si vede ancora, l’inglese nel Gp del Messico ha conquistato matematicamente la vittoria. Tanti i giovani in pista che potrebbero essere protagonisti nella prossima stagione. Le due Renault sono intanto ai box. Lando Norris, grazie ad un 1:13.312, porta la McLaren in vetta. Lando Norris migliora ancora e scende sull’1:12.312. (agg. Umberto Tessier)

INIZIANO LE PRIME PROVE LIBERE

E’ tutto pronto per l’inizio delle prime prove libere del gran premio del Brasile, ad Interlagos. Le monoposto di Formula 1 stanno scaldando i motori e a partire dalle ore 14:00, proprio in questi istanti, scenderanno in pista per iniziare a registrare i tempi. Nonostante il mondiale sia già stato assegnato al pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, che ha ottenuto il suo quinto titolo iridato, Interlagos rappresenta sempre una grande classica del mondiale F1, e tutti vogliono terminare la corsa brasiliana al primo posto. Quella che inizia ora sarà la prima delle due sessioni di libere previste per oggi, mentre la seconda si terrà alle ore 18:00 italiane, ed entrambe dureranno 90 minuti. Oltre al fatto di correre su un circuito prestigioso, dove in passato hanno vinto grandissimi campioni, e dove si sono consumate battaglie memorabili, il campionato del mondo di Formula 1 dovrà ancora assegnare il titolo costruttori, con la Mercedes che ha un vantaggio di 65 punti sulla Ferrari, un margine senza dubbio cospicuo tenendo conto che in due Gp una scuderia può al massimo ottenere 86 punti facendo doppietta. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FORMULA 1, TUTTO PRONTO PER LE LIBERE

La Formula 1 oggi, venerdì 9 novembre, torna protagonista in diretta con le prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Brasile 2018 dal circuito di Interlagos a San Paolo, dove domenica si correrà il ventesimo e penultimo appuntamento del Mondiale 2018 di Formula 1, un grande classico della stagione. La prima annotazione è doverosamente riservata agli orari, che saranno condizionati dalle tre ore di fuso orario che separano l’Italia dalla metropoli brasiliana. Ecco dunque quando si svolgeranno le due sessioni in programma oggi, con gli appuntamenti per seguire la diretta della Formula 1: la FP1 avrà inizio alle ore 14.00 italiane del pomeriggio, quando in Brasile saranno invece solamente le 11.00; si girerà come di consueto per 90 minuti, per poi tornare in pista alle ore 18.00 per la FP2 (le 15.00 locali), la sessione più significativa perché si disputerà alla stessa ora della gara di domenica sul tracciato dell’Autodromo dedicato alla memoria di José Carlos Pace, una tappa fra le più tradizionali del Mondiale di Formula 1. Il pubblico è sempre numeroso e appassionato, anche se quest’anno non ci sarà nemmeno un pilota brasiliano, un’assenza che fa male pensando ai tanti campioni che sono arrivati dal Sudamerica. Si spera comunque in un grande spettacolo, favorito anche dal fatto che la tensione per il titolo iridato è ormai svanita, anche se il Costruttori è ancora in palio e la Ferrari si giocherà le proprie parti.

FOCUS MERCEDES

Lewis Hamilton infatti ha ormai matematicamente vinto il Mondiale: la Mercedes si è dimostrata globalmente migliore della Ferrari, anche se quest’anno spesso la monoposto di Stoccarda non è stata superiore alla rivale, il che accresce i rimpianti dalle parti di Maranello. Errori e sfortune della Ferrari hanno inciso come i meriti di Stoccarda, soprattutto di un Lewis Hamilton che praticamente ovunque ha ottenuto il massimo possibile, capitalizzando al meglio le chance concesse da un Sebastian Vettel non impeccabile. Dopo Monza, la Mercedes ha dominato a Singapore, Sochi e Suzuka e tanto è bastato, nonostante poi ad Austin e Città del Messico la Ferrari sia tornata ad andare più forte, tenendo aperto almeno il Mondiale Costruttori. Anche in questa classifica comunque il vantaggio della Mercedes è cospicuo e di conseguenza l’esito finale del Mondiale 2018 dovrebbe essere identico a quello degli anni precedenti, anche se in modo certamente più sofferto per la Mercedes e grazie anche alle disgrazie altrui. L’anno scorso in Brasile ci fu uno dei rari errori di Hamilton, a Mondiale comunque già vinto: l’inglese avrà una motivazione in più per fare grandi cose quest’anno a Interlagos, casa del suo idolo Ayrton Senna.

FOCUS FERRARI

La Ferrari è l’altra faccia della medaglia: facendo il punto sulla stagione, è inevitabile pensare ancora una volta a quello che avrebbe potuto essere e non è stato, a causa di troppe occasioni sprecate in gare che avrebbero potuto essere più favorevoli a Maranello. L’aspetto positivo naturalmente è la competitività della vettura, che ormai non si può più considerare inferiore alla Mercedes, come era stata per tanti anni, anzi spesso è anche superiore alla principale avversaria. Tuttavia non vincere – e nemmeno lottare fino in fondo per farlo – quando hai la macchina migliore è un capo d’accusa per il team, a partire da un Vettel che ha senza ombra di dubbio perso il confronto con Hamilton, che quest’anno ha certamente fatto un lavoro migliore rispetto al tedesco. Adesso si deve almeno chiudere al meglio la stagione, magari confermando la vittoria che in Brasile era arrivata già l’anno scorso, il che dovrebbe anche servire a tenere vivo il Mondiale Costruttori almeno fino ad Abu Dhabi. L’auspicio è che possa essere grande protagonista anche Kimi Raikkonen, che torna sul luogo della memorabile impresa nel 2007 sempre nei cuori di tutti i tifosi della Ferrari e che è atteso alla penultima gara della carriera al volante della Rossa. L’attesa per quanto succederà in questo stuzzicante weekend sta finalmente per finire, quindi adesso mettiamoci comodi: la diretta delle prove libere FP1 e FP2 del Gran Premio del Brasile 2018 di Formula 1 a Interlagos sta per cominciare…

FORMULA 1, DIRETTA LIVE GP BRASILE 2018