Michael Schumacher, come sta: perché nessuno può parlare/ Ultime notizie, Todt: “Rapporto più stretto che mai”

Michael Schumacher, come sta: perché nessuno può parlare. Le ultime notizie dalla Bild, che ha intervistato Jean Todt: “Rapporto più stretto che mai”

20.12.2018 - Silvana Palazzo
Schumacher, Ferrari
Schumacher (Instagram)

Sono passati quasi cinque anni dall’incidente di Meribel, ma restano tanti gli interrogativi sulle condizioni di Michael Schumacher. Ultimamente qualcosa è cambiato, visto che stanno trapelando delle indiscrezioni dopo mesi di silenzio. A tal proposito il quotidiano tedesco Bild ha spiegato perché nessuno parla e mantiene un forte riserbo sulla salute dell’ex pilota di Formula 1, anche se molti conoscono le sue condizioni. Il giornale è tornato sulla vicenda pubblicando una nuova intervista a Jean Todt, presidente della FIA che con Schumacher ha condiviso anni straordinari in Ferrari. Vengono rievocati molti momenti del passato vissuti insieme al tedesco e poi afferma: «Il mio rapporto con la famiglia Schumacher è più stretto che mai». Il loro legame del resto si è consolidato nel tempo: «Ero molto vicino a Michael anche prima. Non posso parlare al suo posto, ma direi che di lui so tutto».

COME STA MICHAEL SCHUMACHER, PERCHÉ NESSUNO PUÒ PARLARE

Jean Todt nell’intervista a Bild spiega anche di incontrare l’ex campione della Ferrari anche ora «regolarmente». Dopo aver ribadito di aver visto il Gran Premio del Brasile a casa di Michael Schumacher in Svizzera, ha parlato della famiglia: «Con tutta la famiglia c’è un legame di amicizia e di fiducia». Ma come sta davvero? Un team di medici e fisioterapisti si occupa di lui e lo assiste nella riabilitazione nella sua casa a Ginevra. La famiglia, come riportato da Bild, mantiene il riserbo sulle condizioni perché ogni dichiarazione comporterebbe nuove domande e, come disse una volta la manager Sabine Kehm, citata nuovamente dal quotidiano tedesco, «non ci sarebbe mai la tranquillità». Nel frattempo, la Ferrari terrà una mostra in onore di Michael Schumacher per celebrare il suo 50esimo compleanno, che è il 3 gennaio. Il Museo Ferrari di Maranello ospiterà infatti una mostra del suo pilota di maggior successo. A tal proposito un portavoce del Cavallino ha dichiarato, come riportato da Express: «Ha un posto speciale nella nostra storia».



© RIPRODUZIONE RISERVATA