DIRETTA/ Test Formula 1 2018 Barcellona streaming video e tv: Stroll, “Williams, molto è cambiato”

- Mauro Mantegazza

Diretta test Formula 1 Barcellona info streaming video e tv, classifica e tempi della quarta giornata di prove sul circuito del Montmelò per la stagione 2018.

vettel_raikkonen_ferrari_sochi_lapresse_2017
Griglia di partenza Formula 1: i piloti Ferrari (LaPresse)

Diretta test Formula 1 Barcellona, quinta giornata di prove sul circuito di Montmelò. Buon risultato per la Williams di Lance Stroll, che ha ottenuto il settimo tempo, a ridosso delle primissime posizioni. Il pilota, come riporta Motori Online, ha analizzato così la sua performance: “La mia giornata è stata abbastanza buona. Mi sono sentito bene in macchina, il bilanciamento è stato buono. Non è stato facile scaldare le gomme, ci è voluto un po’ di tempo, ma durante l’anno il tempo non dovrebbe essere così freddo. Abbiamo molto lavoro da fare e molto da capire, si tratta di una macchina nuova, con un nuovo bilanciamento: molto è cambiato. Ho fatto alcuni giri questo pomeriggio, ed è sempre positivo in un test. La settimana prossima sarà più impegnativa del previsto a causa delle condizioni di questa settimana. Vogliamo decisamente fare un passo avanti: sappiamo che la concorrenza degli altri team è alta, ma questo ci dà ancora più motivazione”. (Agg. Massimo Balsamo)

HAMILTON PRIMO, TERZO VETTEL

Completata anche la quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona, si spengono fino a martedì prossimo i motori al termine di un giovedì produttivo e molto interessante, in particolare da mezzogiorno in poi, quando la pista ha cominciato ad essere sostanzialmente asciutta. Sicuramente in copertina ci va Lewis Hamilton, autore di un eccellente 1’19”333, soprattutto perché la Mercedes si è concentrata soprattutto sull’utilizzo delle gomme medie, che non sono di certo quelle con cui si va all’attacco del tempo. Bilancio comunque positivo anche per la Ferrari dal momento che Sebastian Vettel ha percorso più di 100 giri che risulteranno molto preziosi in questo pre-campionato complicato per la Formula 1, anche se il tempo del tedesco è stato superiore di quasi un secondo a quello di Hamilton. Fra i due contendenti, ecco il secondo posto a sorpresa di Stoffel Vandoorne: d’altronde nei test sono sempre possibili le sorprese, fra le quali va annoverato anche il quarto posto di Kevin Magnussen con la Haas. Oggi invece è rimasta nelle retrovie la Red Bull, che non è andata oltre il nono posto con Max Verstappen, a oltre due secondi e mezzo da Hamilton. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA FINALE

BUONI GIRI PER VETTEL

Le prime posizioni della classifica dei tempi della quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona, quando ormai manca solamente meno di un’ora al semaforo rosso, continuano a vedere protagonisti Lewis Hamilton, Sebastian Vettel e le due McLaren di Stoffel Vandoorne e Fernando Alonso, che nel corso della giornata si sono alternati al volante. Al comando della classifica dunque c’è l’iridato, che con la sua Mercedes è arrivato fino al tempo di 1’19”333, andando a precedere Vandoorne, l’intruso fra i tre campioni di spicco della Formula 1 contemporanea. Buone notizie dunque sulla competitività della McLaren, sia pure con mescola decisamente più morbida: il confronto con i problemi del recente passato devono comunque indurre all’ottimismo, anche grazie alla quarta posizione di Alonso alle spalle di Vettel, che proprio nell’ultima fase di questo pomeriggio ha infilato una buona serie di giri veloci, significativa conferma delle qualità della Ferrari. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MCLAREN OK

Lewis Hamilton sempre protagonista del pomeriggio della quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona: il campione del Mondo in carica, salito sulla Mercedes a metà giornata dando il cambio a Valtteri Bottas, con le gomme a mescola medie ha girato sette decimi più veloce rispetto a Sebastian Vettel che ha montato le soft sulla sua Ferrari ed è a un solo decimo da Stoffel Vandoorne che ha utilizzato addirittura le hyper, la nuova mescola più morbida che sarà una delle principali novità della Formula 1 edizione 2018. Insomma, dalle Frecce d’Argento arriva un messaggio chiarissimo, con la Ferrari che comunque si propone di nuovo come principale alternativa, rispetto a una Red Bull che oggi naviga nelle retrovie – per calcolo o per effettiva difficoltà? La McLaren è l’altra protagonista: oltre a Vandoorne, ecco il quarto posto di Fernando Alonso che ha ottenuto il tempo di 1:21.113 con le supersoft. La scuderia di Woking dunque sfrutta le mescole più morbide, ma mostra comunque un buon grado di competitività. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

HAMILTON PARTE BENE

Pomeriggio molto vivace, grazie anche a Lewis Hamilton, in questa quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona: le temperature sono tornate ad essere quelle tipiche catalane in questo periodo, dunque tutto sommato gradevoli – molto più di quelle degli scorsi giorni – e certamente adeguate per girare al volante di monoposto di Formula 1. Si diceva di Hamilton: come previsto, a metà giornata il campione del Mondo in carica ha dato il cambio a Valtteri Bottas al volante della Mercedes e ha ottenuto il tempo di 1’20”324, secondo alle spalle di un ottimo Stoffel Vandoorne che resta al comando. Con tutte le cautele del caso quando si commentano i tempi di un test, anche perché il belga ha girato con mescola più morbida, è chiaro che in casa McLaren la situazione è molto migliore rispetto a quella di un anno fa. Da segnalare un cambio al volante anche per la scuderia britannica: nell’ultima parte della giornata ci sarà Fernando Alonso al posto di Vandoorne. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VANDOORNE AL COMANDO

Niente pausa pranzo nella quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona: si è già perso troppo tempo in questi giorni al Montmelò e sarebbe stato un delitto interrompersi proprio mentre le condizioni vanno migliorando sempre di più, nell’ultimo giorno fra l’altro di questa tormentata sessione di test invernali per la Formula 1. Buone notizie per la McLaren che alle 14.00 vede al comando della classifica dei tempi Stoffel Vandoorne, che ha fatto fermare i cronometri in 1’20”068, un tempo nettamente migliore a quello di tutti gli altri piloti attualmente in pista, a partire da Sebastian Vettel che con la Ferrari ha ottenuto il tempo di 1’20”824. Completa il podio virtuale la Renault di Nico Hulkenberg, che però è decisamente lontano dai primi due: il tedesco infatti ha ottenuto la propria migliore prestazione personale in 1’22”507. Naturalmente, adesso che la pista è asciutta, molto dipenderà dal programma di lavoro di ogni singolo team e dalle mescole che utilizzeranno, alla ricerca o meno del tempo sul giro lanciato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA PISTA SI ASCIUGA!

Sempre più nel vivo la quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona. Ormai fanno tutti sul serio, anche se i tempi non sono ancora quelli che ci sarebbero con la pista perfettamente asciutta: si comincia però anche a girare con le gomme slick e alle ore 13.00 la situazione vedeva al comando con il tempo di 1’25?945 Valtteri Bottas con le gomme medie (slick) montate sulla sua Mercedes, precedendo la Toro Rosso di Gasly che comunque si è spinto fino a 1’26?464 con le intermedie; in terza posizione la Renault di Nico Hulkenberg che ha fatto registrare la propria migliore prestazione in 1’26?604 con le gomme soft da asciutto. Siamo dunque in una fase nella quale non ci sono ancora differenze significative fra le gomme da asciutto e le intermedie, ma naturalmente ogni minuto che passa la pista va asciugandosi e dunque le condizioni diventano via via sempre migliori. Bene anche Max Verstappen in 1’27?362, mentre la Ferrari, dopo avere girato con profitto con le gomme intermedie, aspetta a questo punto il momento ideale per scendere in pista con le gomme slick. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VETTEL E BOTTAS ATTIVI

Arrivano finalmente emozioni dalla quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona. I due piloti più attivi in questa fase sono infatti Sebastian Vettel e Valtteri Bottas, al volante di Ferrari e Mercedes. Le condizioni della pista stanno migliorando, anche se l’asfalto è ancora bagnato e dunque i tempi restano parecchio lontano da quanto si potrebbe fare su una pista asciutta. Fioccano però i giri veloci man mano che il tempo passa: per primo è stato Vettel a rendersi protagonista con una serie di giri interessanti, ma ben presto è arrivata la replica di Bottas in quello che potrebbe diventare un vero e proprio duello fra le due scuderie più attese – senza trascurare la Red Bull che è da poco tornata in pista con Max Verstappen. Dunque al comando c’è Bottas con il tempo di 1’33?774, seguito da Vettel in 1’36?162 (tempo però ottenuto un po’ prima e quindi con pista più bagnata); terza posizione parziale per la McLaren di Stoffel Vandoorne in 1’37?572, 1’39?065 invece per la Williams di Sergej Sirotkin. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

MCLAREN E WILLIAMS ATTIVE

La quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona procede a rilento, come era prevedibile: certamente meglio di ieri, ma oggi è la pioggia a metterci lo zampino. Ad esempio, Sebastian Vettel attenderà ai box sino a quando non sarà possibile entrare in pista con le intermedie con la sua Ferrari. Si è visto invece in pista Valtteri Bottas, ma il finlandese della Mercedes ha ottenuto un tempo molto alto, probabilmente per una prova aerodinamica. I due piloti più attivi fino a questo momento sono il belga Stoffel Vandoorne della McLaren e il russo Sergej Sirotkin della Williams, che avendo fatto fermare i cronometri sul tempo di 1’40?838 si è portato al comando della classifica dei tempi proprio davanti a Vandoorne. Terzo posto per la Toro Rosso di Pierre Gasly, quarto Marcus Ericsson con la Sauber, quinto e ultimo posto proprio per Bottas, gli altri piloti invece non hanno ancora ottenuto tempi cronometrati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN PISTA

Pista bagnata in questa quarta giornata dei test della Formula 1 a Barcellona, ma i piloti sono subito entrati in pista, a differenza di ieri: installation lap per tutti, sia pure con le gomme da bagnato estremo (full wet). La McLaren di Vandoorne fa registrare il primo tempo della giornata in 2’00?707, naturalmente molto alto ma comunque già un passo avanti rispetto a ieri, poi migliorato in 1’59?167. Ricordiamo subito tutti i piloti che vedremo in pista nel corso della giornata di oggi: per la Mercedes si alterneranno Bottas e Hamilton; la Ferrari schiera Vettel mentre per la Red Bull ci sarà Verstappen; Perez per la Force India, alternanza Sirotkin/Stroll per la Williams così come fra Sainz ed Hulkenberg per la Renault; Gasly in pista per la Toro Rosso, Magnussen per la Haas e il già citato Vandoorne per la McLaren, infine la Sauber alternerà Ericsson e Leclerc. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TEST FORMULA 1, 4^ GIORNATA

La Formula 1 torna in pista anche oggi giovedì 1 marzo con la quarta giornata dei test a Barcellona. Il Mondiale 2018 di Formula 1 si avvicina ma sul circuito di Montmelò, che ospiterà entrambe le sessioni di test invernali in vista della stagione che poi prenderà ufficialmente il via domenica 25 marzo con il Gran Premio d’Australia a Melbourne, il lavoro procede decisamente a rilento a causa del meteo avverso, fra temperature molto basse, pioggia e anche neve, come ad esempio ieri mattina. I primi quattro giorni di test sono cominciati lunedì e proseguono fino ad oggi, anche se di sicuro tutte le scuderie sono molto in ritardo sulla tabella di marcia del programma di lavoro previsto; poi ci sarà un secondo appuntamento settimana prossima, dal 6 al 9 marzo. Queste sono le uniche possibilità di girare in pista prima di andare in Australia: le difficoltà sono dunque un grosso problema, anche se al giorno d’oggi le scuderie possono sempre affidarsi ai simulatori. Ricordiamo che sulla pista di Montmelò il via a questa quarta giornata sarà dato alle ore 9.00, mentre la bandiera a scacchi sarà prevista per le ore 18.00, quando calerà il sipario sulla prima metà dei test invernali – definizione perfetta in questo caso.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE L’EVENTO

Sfortunatamente per tutti gli appassionati, non è possibile seguire i test di Barcellona che aprono il 2018 della Formula 1 in diretta tv e nemmeno in diretta streaming video. Segnaliamo però gli aggiornamenti in tempo reale che saranno forniti dai siti e dagli account ufficiali dei vari social network della Federazione e delle scuderie, che ieri ci hanno regalato anche simpatici scambi di battute che hanno ravvivato una giornata altrimenti quasi completamente inutile. Ricordiamo poi per tutti gli abbonati Sky, l’appuntamento con il programma Race Anatomy F1 speciale test, previsto alle ore 20.00 sul canale Sky Sport F1 HD, numero 207 della piattaforma satellitare. Fabio Tavelli e i suoi ospiti analizzeranno nel dettaglio le prestazioni delle varie monoposto in pista, con tempi, classifiche e interventi dal circuito spagnolo.

IL CONTESTO

I tanti tweet spiritosi di questi giorni non nascondono la verità, cioè che nessuno è contento di come sta andando la sessione di test. Abbiamo accennato ai simulatori, ma è chiaro che il lavoro in pista resta fondamentale in Formula 1 e i primi tre giorni ci hanno detto poco. Oggi la situazione rischia di essere sostanzialmente la stessa: le previsioni meteo annunciano un piccolo rialzo delle temperature, ma anche una perturbazione che potrebbe portare pioggia per tutto il giorno. Si potrebbe dunque effettuare qualche giro per testare gomme e assetti da bagnato, ma sarebbe un’altra giornata persa per quanto riguarda le prove in condizioni “normali”, che mai abbiamo trovato in questi giorni. Ieri addirittura la Ferrari non ha nemmeno messo il muso della propria nuova SF71H fuori dal box, ritenendo inutile tentare di girare nelle condizioni che si erano create al Montmelò. L’auspicio è che settimana prossima si possa lavorare con più profitto, perché il trasferimento verso l’Australia è sempre più vicino.

CLASSIFICA

1. Hamilton (Mercedes) 1’19”333

2. Vandoorne (McLaren) 1’19”854

3. Vettel (Ferrari) 1’20”241

4. Magnussen (Haas) 1’20”317

5. Alonso (McLaren) 1’20”929

6. Sainz (Renault) 1’20”940

7. Stroll (Williams) 1’21”142

8. Perez (Force India) 1’21”973

9. Verstappen (Red Bull) 1’22”058

10. Gasly (Toro Rosso) 1’22”134

11. Hulkenberg (Renault) 1’22”507

12. Bottas (Mercedes) 1’22”789

13. Leclerc (Sauber) 1’22”808

14. Ericsson (Sauber) 1’23”825

15. Sirotkin (Williams) 1’31”979



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori