DIRETTA/ Test Formula 1 2018 Montmelò Barcellona streaming video-tv, classifiche tempi. Bandiera a scacchi!

- Mauro Mantegazza

Diretta test Formula 1 Barcellona info streaming video e tv, classifica e tempi della settima giornata di prove sul circuito del Montmelò per la stagione 2018.

formula1_generica_australia_lapresse_2016
Pronostico Formula 1 - LaPresse

Bandiera a scacchi sulla pista di Montmelò: si chiude qui la settima giornata di test per la Formula 1 A Barcellona. Poche le emozioni negli ultimi istanti a disposizione: nessuno infatti si è migliorato nella classifica dei tempi ma non pochi hanno effettuato impronti prove di partenza o ai box per i pit stop. Interessantissimi però i neumi registrati anche in questa ultima ora a Barcellona: se non son state veloci le monoposto di f1 sono state di sicuro stakanoviste o almeno coloro che le hanno guidate. Proprio poco fa Sebastian Vettel ha messo a bilancio ben 182 giri solo nella giornata di oggi: il tedesco della Ferrari ha quindi superato in questa particolare classifica anche Verstappen fermo a quota 171. Più che eccezionale quindi la giornata in casa della rossa: staremo a vedere se domani Raikkonen saprà fare di meglio. (agg Michela Colombo)

CLASSIFICA TEMPI

VESTAPPEN SEGNA 157

Momento di relativa calma in pista a Montmelò: la bandiera rossa scatenata da Ericsson (ha parcheggiato la sua Sauber Alfa Romeo nella sabbia alla curva 4 ) ha parzialmente rallentato i ritmi quando manca circa un’ora alla bandiera a scacchi. Al momento infatti la maggior parte dei team sta procedendo con dei long run: non ci sono quindi particolari novità nella classifica dei tempi. Non per questo questa ultima ora di test per la 7^ giornata di prove a Barcellona è stata meno interessante. Occhi puntati in questi senso su Verstappen e la Red Bull: per l’olandese volante oggi non si contano crono eccezionali ma il giovane talento della F1 ha appena messo segno ben 157 giri in giornata e non è l’unico ad aver registrato numeri simili. Anche Pierre Gasly ha toccato poco fa quota 150 e Vandoorne ha infranto il muro dei 100. (agg Michela Colombo)

VETTEL STAKANOVISTA!

Non si è certo risparmiati in questa settima giornata di test per la Formula 1 a Barcellona: non sono stati infatti pochi colpii che hanno tranquillamente stonato il muro dei 100 giri e la classifica mostra tempi eccellenti. Nota di merito ovviamente per Sebastian Vettel che superando i 150 giri ha pure registrato il nuovo primato della pista impressionando pure und la sua Ferrari Sf 71 h montava le gomme a mescola dira. Importate poi anche quello fatto da Hamilton con la sua Mercedes: il campione del mondo in carica della F1 si è distinto specialmente con le gomme hard con le quali ha messo a bilancio il crono di 1.20.063m impressionante per il tipo di mescola. Gli altri team, metre infettiva il duello Hamilton-Vettel preferiva eseguire dei long run e delle simulazioni gara, tutte, apparentemente soddisfatti. (agg Michela Colombo)

CI PROVA HAMILTON

Dopo la pausa pranzo, sono ricominciati i test delle Formula 1 in quel di Barcellona, sul circuito di Montmelò. Attualmente comanda sempre Sebastian Vettel, che sulla sua Ferrari ha fatto registrare il tempo di 1’17”182, frantumando il precedente record della pista. Si attende la replica delle Mercedes, a cominciare dal campione del mondo in carica Lewis Hamilton, che fino ad ora non ha registrato alcun tempo, ma che potrebbe farsi spronare proprio dal record del tedesco della Rossa, il suo principale rivale per il titolo di campione del mondo del 2018. Per quanto riguarda il numero di giri percorsi, c’è sempre la Rossa in testa, con Vettel che ha completato ben 107 passaggi, seguito dal talentuoso Max Verstappen su Red Bull a quota 105. Fra i giovani piloti, invece, da segnalare la presenza sul circuito di Carlos Sainz junior, il noto figlio d’arte del campione del mondo rally e della Parigi Dakar, che ha completato con la sua Renault 15 tornate. Appuntamento a fra poco per un nuovo aggiornamento dalla Catalogna. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LA FERRARI MOSTRA I MUSCOLI

E’ una Ferrari che mostra i muscoli quella che è scesa in pista questa mattina, sul circuito di Montmelò a Barcellona, per il proseguo dei test della Formula 1. Il tedesco della rossa, Sebastian Vettel, è stato il primo assoluto fra i piloti, segnando il record del circuito con il tempo di 1’17”182, unico a scendere sotto il muro dell’1’18, ma praticamente sfiorando l’1 e 16. Una risposta importante quella della monoposto di Maranello, che scuote le prove catalane, facendo chiaramente capire di essere una delle principali contendenti per la vittoria del mondiale di Formula 1 ormai alle porte. La Mercedes resta probabilmente la scuderia da battere, ma la Ferrari c’è, e se non si suiciderà così come fatto nella passata stagione, potrebbe dare del filo da torcere alle Frecce d’argento fino al prossimo autunno. Sia chiaro, i record nei test lasciano sempre il tempo che trovano, anche perché ci sono alcune scuderie che lavorano sul giro, altre che sfruttano le prove per testare componenti aerodinamici, altre ancora, preferiscono la costanza, ma la prestazione della rossa è sicuramente di buon auspicio e fa morale, in vista di una stagione che non si può più sbagliare dopo troppi anni di magra. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

RECORD ASSOLUTO DI VETTEL

Scatta la classica pausa pranzo della pista di Barcellona e il finale di questa mattinata di test a Montmelò non poteva che essere più entusiasmate. La classifica dei tempi ha infatti visto non pochi mutamenti e sulla pista spagnola la protagonista d’eccellenza è stata la rossa di Sebastian Vettel. Il tedesco montato le Hyper soft infatti non solo ha firmato il primo tempo della classifica, ma ha anche segnato un nuovo record della pista fissando il crono di 1.17.182. Numeri impressionanti per la Sf 721 H che pare aver scoperto le sue carte: staremo a vedere come Hamilton nel primo pomeriggio proverà rispondere sulla mercedes. Tempi alla mano segnaliamo anche le buone prove di Gasly e Magnussen, oggi davvero scatenati: attenzioni e poi proprio alla monoposto della casa di Faenza, l’unica assieme alla Ferrari a toccare 1.17 a cronometro. (agg Michela Colombo)

VETTEL IL PIU’ VELOCE

Manca meno di un’ora alla consueta pausa pranzo, ma sulla pista di Barcellona ferve il lavoro nella settima giornata di test per la formula 1. Tra i più impegnati oggi a Montmelò di certo ritroviamo sia Magnussen impegnato ora in un hammer time, che specialmente la Ferrari di Vettel. Il tedesco ha infatti appena firmato un ottimo tempo utilizzando gomme Supersoft, che gli permette di volare in cima alla classifica. Vettel ha infatti fermato il cronometro sul 1.18.079, ma presto il ferrastista potrebbe subire la concorrenza diretta di Bottas, pronto a seguire un hammer time sulla sua Mercedes. Nella graduatori dei tempi, però rimangono importanti i crono registrati da Hulkenberg e Vandoorne, gli unici sinora a far compagnia al tedesco nel club di coloro che sono sul 1.18

IN TESTA VANDOORNE

Alla seconda ora di test per la 7^ giornata in cui la formula 1 è protagonista a Barcellona , tutti i team hanno fatto il loro ingresso alla pista di Montmelò e la classifica dei tempi è in continua evoluzione. Pare infatti che nonostante un sole velato, tutte le scuderie abbiano puntato forte uso questo giovedì, coniugando lavoro sulla velocità e studi dell’areodinamica delle monoposto per la stagione 2018. Occhi puntati in questa ultima ora di test sulla McLaren di Vandoorne, che nonostante i continui intoppi tecnici sta risultando tra le miglior della mattinata: per il belga infatti troviamo ben 32 giri a bilancio e il primo crono della classifica sul 1.18.855. Secondo posto in graduatoriatria per Hulkenberg e la Renault, con terzo Vettel al volante della Ferrari. L’attuale piazzamento del tedesco della rossa non deve però far spaventare i fan: la giornata è infatti ben lunga. (agg Michela Colombo)

IN PISTA VETTEL

E’ appena terminata la prima ora di test della 7^ giornata a Barcellona e come previsto nessuno si è fatto troppo pregare per scendere in pista a Montmelò. Appena scattato il semaforo verde la Mercedes di Bottas ha fatto il suo ingresso in pista, seguita una dopo l’altra da quasi tutte le vetture (eccezione per Ericsson) per completare qualche installation lap e mettere a segno qualche giro iniziale con gomme morbide. Ecco quindi che la classifica dei tempi appare già ben ricca a Barcellona: il primo crono per ora è di Vandoorne che ha fissato l’1.19.088, seguito a podio da Vettel e Verstappen. Come possiamo vedere la start lista annunciata uste ammattita di piloti non è stata a pieno rispettata. Per la Mercedes vedremo prima in pista Bottas e poi Hamilton, mentre in casa Ferrari si è preferito dare a Raikkonen ancora un giorno di riposo, dando a vette il volante della Sf71H oggi. (agg Michela Colombo)

SEMAFORO VERDE

Sta per accendersi la settima e penultima giornata di test per la Formula 1 Barcellona: fortunatamente anche oggi il meteo favorisce i lavori dei vari team presenti a Montmelò. Cielo terso, sole e temperature in graduale aumento: non appena si accenderà il semaforo verde vedremo non pochi piloti pronti a scendere in spira per sfruttare il più possibile il tempo a disposizione. Partiamo quindi dai protagonisti che questa mattina affolleranno il paddock di Barcellona: partendo dalla casa campione del mondo in carica della Formula 1 ovvero la Mercedes anche in questa 7^ giornata di test vedremo la solita alternanza Hamilton-Bottas. In Ferrari oggi dovrebbe essere la giornata di Raikkonen, mentre in Red Bull troveremo ancora Ricciardo. Simili staffette delle frecce d’argento anche per Williams e Renault, mentre in Force India troveremo Ocon al volante. Per la Toro Rosso girerà poi Hartley e vedere Grosjean sulla Haas: per chiedere ricordiamo che sarà Alonso a guidare la McLaren e il rookie Leclerc a mettersi al volante della Sauber Alfa Romeo. (agg Michela Colombo)

INFO E PROGRAMMA DEI TEST

La Formula 1 si avvia verso la conclusione dei test a Barcellona, o per essere più precisi sul circuito del Montmelò, sede anche della seconda sessione di prove prima dell’inizio della stagione. Siamo infatti giunti alla terza di quattro giornate di questa sessione, dunque settima giornata complessiva. Si lavorerà di conseguenza ancora oggi e domani, poi sarà tempo di pensare al vero inizio del Mondiale 2018 di Formula 1, che prenderà il via a Melbourne dove domenica 25 marzo con il Gran Premio d’Australia prenderà il via una nuova edizione del Campionato del Mondo. Tutte le scuderie vogliono completare i lavori che settimana scorsa erano iniziati decisamente a rilento a causa di pioggia, neve e temperature molto basse: gli scorsi due giorni certamente sono stati molto utili, ma chissà se tutti hanno davvero recuperato ciò che era rimasto indietro sulla tabella di marcia. Ricordiamo che sulla pista di Montmelò il via a questa giornata sarà dato alle ore 9.00, mentre la bandiera a scacchi sarà prevista per le ore 18.00, quando calerà il sipario sulla terza giornata di questa seconda e ultima sessione di test invernali.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE L’EVENTO

Sfortunatamente per tutti gli appassionati, non è possibile seguire i test di Barcellona della Formula 1 in diretta tv e nemmeno in diretta streaming video. Segnaliamo però gli aggiornamenti in tempo reale che saranno forniti dai siti e dagli account ufficiali dei vari social network della Federazione e delle scuderie. Ricordiamo poi per tutti gli abbonati Sky, l’appuntamento con il programma Race Anatomy F1 speciale test, previsto alle ore 20.00 sul canale Sky Sport F1 HD, numero 207 della piattaforma satellitare. Fabio Tavelli e i suoi ospiti analizzeranno nel dettaglio le prestazioni delle varie monoposto in pista, con tempi, classifiche e interventi dal circuito spagnolo.

IL CONTESTO

Martedì e ieri sono state due giornate molto interessanti, con la Ferrari davanti a tutti martedì, quando però nessuno ha cercato il tempo e si è lavorato sulla distanza – 171 giri per Sebastian Vettel, 177 per la Mercedes che ha alternato Lewis Hamilton e Valtteri Bottas – mentre ieri si è andati maggiormente alla ricerca della prestazione e anche la Red Bull ha saputo mettersi in luce in modo interessante, oltre alle immancabili Ferrari e Mercedes. Naturalmente si tratta di indicazioni interessanti ma che non dicono ancora tutta la verità, che scopriremo solamente a Melbourne, quando nessuno potrà più bluffare (o per lo meno lavorare senza dichiarare quali sono gli obiettivi) e sapremo chi andrà davvero più veloce degli altri, sia sul giro secco sia in gara. Tra le notizie più interessanti emerse finora, c’è l’allungamento della Ferrari: la SF71H è infatti 9 cm più lunga della Rossa dell’anno scorso come distanza tra l’assale anteriore e quello posteriore, il cosiddetto passo. Dunque pure la Ferrai è passata al passo lungo già adottato dalla Mercedes e questa a prima vista è la novità tecnica più interessante, oltre ovviamente all’introduzione dell’Halo. Si parla però molto anche di quanto succede fuori dalla pista, in particolare grazie alle dichiarazioni di Sergio Marchionne che continua a lanciare avvertimenti a Liberty Media. Nel paddock la domanda che circola è dunque: può la Ferrari lasciare davvero la Formula 1? E quali scenari potrebbero aprirsi di conseguenza?

CLASSIFICA TEMPI

1 Vettel Ferrari 1m17.182s

2 Magnussen Haas 1m18.360s

3 Gasly Toro Rosso 1m18.363s

4 Hulkenberg Renault 1m18.675s

5 Sainz Renault 1m18.725s

6 Vandoorne McLaren 1m18.855s

7 Ericsson Sauber 1m19.244s

8 Hamilton Mercedes 1m19.296s

9 Bottas Mercedes 1m19.532s

10 Kubica Williams 1m19.629s

11 Perez Force India 1m19.634s

12 Verstappen Red Bull 1m19.842s

13 Stroll Williams 1m20.262s



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori