Classifica Formula 1 / Mondiale Costruttori e Piloti: la Mercedes allunga sulla Ferrari (Gp Francia 2018)

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1: Mondiale Piloti e Costruttori dopo il Gp Francia 2018 a Le Castellet. Lewis Hamilton effettua il controsorpasso su Sebastian Vettel, la Mercedes allunga sulla Ferrari

vettel_hamilton_baku_lapresse_2017
Diretta Formula 1: a Baku scontro Vettel-Hamilton nel 2017 - LaPresse

La Mercedes allunga il passo nella classifica Costruttori di Formula 1: la vittoria di Lewis Hamilton al Gp Francia infatti, oltre a dare all’inglese di nuovo il primo posto nella classifica Piloti davanti a Sebastian Vettel, vale anche un ulteriore allungo fra i Costruttori, dove la Mercedes adesso ha 237 punti contro i 214 della Ferrari. A Le Castellet in totale Stoccarda ha conquistato 31 punti contro i 25 di Maranello, anche se l’incidente tra Vettel e Valtteri Bottas, che ha visto il finlandese incolpevole vittima, ha ridotto quanto la Mercedes avrebbe potuto fare quanto a punti nel Costruttori – ha però ovviamente favorito un allungo più consistente di Hamilton nella classifica individuale. Per la Red Bull 30 punti che fanno salire le ‘lattine’ a quota 164, poi c’è il vuoto perché al quarto posto abbiamo la Renault con 62 punti, sei dei quali raccolti in Francia. Nota di merito alla Haas, che con il sesto posto di Kevin Magnussen sale a quota 27 punti, a una sola lunghezza dalla Force India. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE

UN ANNO FA

La vittoria di Lewis Hamilton nel Gran Premio di Francia 2018, mai in discussione – soprattutto dopo il contatto Vettel-Bottas al via – ha come detto portato al controsorpasso del campione del mondo di Formula 1 nella classifica piloti: Hamilton comanda con 145 punti contro i 131 di Sebastian Vettel. Tutto ancora in equilibrio, ma qual era la situazione un anno fa? Il tedesco della Ferrari aveva vinto tre delle otto gare della stagione, esattamente come in questo campionato, ma aveva 153 punti grazie al maggior numero di piazzamenti (tre secondi posti e due quarti); anche Hamilton aveva vinto tre volte e i suoi punti erano 139, perchè a Montecarlo aveva centrato un settimo posto che gli aveva fatto perdere contatto. Dunque era Vettel a essere in testa di 14 punti: situazione ribaltata rispetto al 2018. Per quanto riguarda gli altri, Valtteri Bottas aveva trionfato in Russia e Daniel Ricciardo si era preso il successo in Azerbaijan; il finlandese della Mercedes aveva 111 punti, vale a dire ben 19 in più di quest’anno, mentre Ricciardo ne aveva 91 (-5 sull’edizione in corso) soprattutto a causa dei ritiri avvenuti in Australia e Russia. Kimi Raikkonen aveva invece 73 punti: quest’anno ne ha conquistati 10 in più e anche lui sta contribuendo a tenere in corsa la Ferrari per il titolo costruttori di questa Formula 1. (agg. di Claudio Franceschini)

HAMILTON SORPASSA VETTEL

Come da pronostico il Gp di Francia ha visto il sorpasso di Lewis Hamilton su Sebastian Vettel nella classifica dei mondiale piloti di formula 1 la termine del Gp di Francia, 2018. Con la bella vittoria ottenuta dal pilota della Mercedes a Le Castellet ecco infatti che il 4 volte campione del mondo di F1 vola alla prima posizione con ben 145 punti ora bilancio: secondo il ferrarista autore comunque di una grande gara in rimonta dopo il contatto con Bottas al via. Vettel vanta ora 131 punti e un distacco di 14 lunghezze dallo stesso leader Hamilton. Terzo gradino del podio per un Ricciardo in affanno alla bandiera a scacchi del Gp di Francia 2018: per l’australiano sono ora 96 i punti trovati dopo Le Castellet. Alla top ten troviamo poi ancora i due finlandesi Bottas e Raikkonen, con Verstappen e Hulkenberg che vantano rispettivamente 68 e 34 punti: a chiudere ecco Alonso, Sainz, e Magnussen, con il pilota della Haas fermo a quota 27 punti, appena uno in meno dello spagnolo della Renault. Poco cambia nella classifica del Mondiale costruttori della formula 1 dopo la sfida appena terminata sulla pista del Paul Ricard. Sempre in testa troviamo infatti la Mercedes, ora con 237 punti: seconda la ferrati a quota 214 e terza la Red bull ferma a quota 184 punti. (agg Michela Colombo) 

I NUMERI ZERO 

Giunti ormai a pochi minuti dallo spegnimento dei semafori rossi sulla pista di Le Castellet per questo storico Gp di Francia, vediamo bene che nella classifica del mondiale piloti emergono ancora due nomi fermi a quota 0 punti, benchè siamo già arrivati all’ottavo appuntamento di questa stagione di formula 1. Il riferimento è per il pilota oggi padrone di casa (benché sia nato a Ginevra) Romain Grosjean, che alla guida della sua hHaas non ha trovato alcun punto: il francese però oggi parte dalla quinta fila in griglia di partenza e punta quindi ad ottenere i primi punti per la classifica. Altro nome dei quota 0 è quello di Sergey Sirotkin, autore di una stagione finora ben sfortunata visto che ha collezionato anche ben due ritiri in questa prima parte del campionato di formula 1. Al Gp di Francia 2018 però il russo parte solo dalla nona fila della griglia di partenza e di certo vi sono ben poche possibilità che oggi il pilota Williams possa trovare qualche soddisfazione personale. (agg Michela Colombo) 

LOTTA PER IL PODIO

Detto del duello ravvicinato tra Vettel e Hamilton in vetta alla classifica del mondiali piloti di Formula 1 al poche ore dal via al Gp di Francia 218 di Le Castellet, graduatoria alla mano individuiamo subito un altro scontro ben vivo, tra due personaggi molto vicini. Mettiamo quindi sotto i riflettori Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo, rispettivamente fermi al terzo e quarto gradino della classifica piloti di Formula 1, prima di approdare al Paul Ricard. In graduatoria il distacco tra i due è minimo: il finlandese registra finora 86 punti e l’australiano appena 84, a due lunghezze quindi da recuperare per accedere al podio del mondiale piloti. Se però guardiamo la griglia di partenza del Gp francese vediamo che la situazione oggi si annuncia critica per l’alfiere della Red bull: Ricciardo parte dalla terza fila, mentre Bottas sarà a fianco di Hamilton in pole position e in più la Mercedes ha dimostrato una netta superiorità nel weekend. All’australiano riuscirà il sorpasso in classifica piloti?.(agg Michela Colombo)

IL SORPASSO INGLESE

Alla vigilia del Gp di Francia 2018 e davanti alla situazione che ci si para ai primi gradini della classifica del mondiale piloti della Formula 1 pare ben lecito aspettarsi oggi, alla bandiera a scacchi della prova di Le Castellet un grande sorpasso da parte di Lewis Hamilton. Il quattro volte campione della F1 infatti oggi partirà dalla pole position sull’asfalto del Paul Ricard, ben consapevole di essere tra i favoriti alla vittoria oggi visti gli ottimi risultati ottenuti in tutto weekend. L’inglese però vanta in classifica appena il secondo gradino, alle spalle di Sebastian Vettel, il suo rivale numero 1 per la lotta al titolo mondiale oggi: va notato che però il gap tra i due è di appena una lunghezza. La situazione quindi è ben critica, ma soprattutto per il ferrarista, che pur avendo dalla sua un ottimo passo gara oggi al Gp di Francia non è certo tra i favoriti al successo. Vedremo però che dirà la pista. (agg Michela Colombo)

LA CLASSIFIA PILOTI

La classifica del Mondiale di Formula 1 che volto assumerà al termine del Gran Premio di Francia? La gara di Le Castellet sarà l’ottava del Mondiale 2018 di Formula 1, dunque la classifica del Mondiale Piloti così come pure la classifica del Mondiale Costruttori cominciano a darci indicazioni attendibili, anche se non chiare perché regna l’incertezza e molto può ancora succedere, a partire dalla gara odierna sul Paul Ricard, che mancava in calendario dalla bellezza di 28 anni. Al comando fra i piloti ci sono comunque i due nomi più attesi: dopo Montreal Sebastian Vettel ha superato Lewis Hamilton, che a sua volta era balzato al comando a Baku proprio davanti al tedesco della Ferrari. La classifica Piloti vede dunque al comando Vettel con 121 punti davanti a Hamilton che ne ha 120. La differenza naturalmente non può essere indicativa, però resta qualche rimpianto per il tedesco che in Cina e Azerbaigian avrebbe potuto raccogliere di più; in effetti il paradosso è che in questa prima parte di stagione spesso la Ferrari ha convinto più della Mercedes, che però ha ottenuto quasi sempre il massimo possibile, almeno con Hamilton. La situazione però è di nuovo tornata a favore di Vettel in Canada, dove Seb ha vissuto una gara perfetta mentre Hamilton è rimasto lontano dalle migliori posizioni. Dietro ai due big, per un motivo oppure per l’altro, nessuno ha ancora trovato continuità: terzo è Valtteri Bottas con 86 punti davanti a Daniel Ricciardo, ma se consideriamo che l’australiano ha vinto ben due Gran Premi appare evidente che negli altri cinque abbia raccolto davvero poco. Chiudono il quadro delle migliori tre scuderie Kimi Raikkonen che è quinto a quota 68 punti e Max Verstappen sesto con appena 50 punti, sintomo di una stagione finora difficile per questo grande talento.

LA CLASSIFICA COSTRUTTORI

Nel Mondiale Costruttori Ferrari e Mercedes combattono come Vettel e Hamilton fra i piloti: la differenza sostanzialmente è dovuta al maggiore contributo dato finora alla causa di Stoccarda da Bottas di quanto Raikkonen sia riuscito a fare per Maranello. La conseguenza è che la Mercedes è al comando con 206 punti, mentre la Ferrari si deve accontentare del secondo posto a quota 189; il duello comunque resta aperto e molto incerto, mentre rischia di essere già un po’ troppo lontana il terzo incomodo Red Bull, adesso a quota 134 punti a causa di diverse disavventure nelle prime gare di questa nuova stagione, delle quali l’incidente fratricida a Baku fra Ricciardo e Verstappen è il simbolo perfetto; Max poi già nella FP3 ha rovinato il weekend di Montecarlo, così anche un Gp vinto da Ricciardo non ha dato grandissimi benefici alle ‘lattine’ nella loro rincorsa, che a Montreal ha vissuto un’altra tappa complicata. Ancora più lontani tutti gli altri, d’altronde non può essere altrimenti: per il quarto posto si profila un duello tra la Renault e la McLaren, con i francesi a quota 56 punti davanti agli inglesi, quinti con 40 punti e che sembra stiano già perdendo quota dopo un buon inizio di stagione. Tutti gli altri dovranno lottare per le briciole e cercare di conquistare quante più soddisfazioni possibili. Crisi nera per la Williams, che occupa tristemente l’ultima posizione, anche dietro la Sauber griffata Alfa Romeo.

IL MONDIALE PILOTI

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 145

2. Sebastian Vettel (Ferrari) 131

3. Daniel Ricciardo (Red Bull) 96

4. Valtteri Bottas (Mercedes) 92

5. Kimi Raikkonen (Ferrari) 83

6. Max Verstappen (Red Bull) 68

7. Nico Hulkenberg (Renault) 34

8. Fernando Alonso (McLaren) 32

9. Carlos Sainz (Renault) 28

10. Kevin Magnussen (Haas) 27

11. Pierre Gasly (Toro Rosso) 18

12. Sergio Perez (McLaren) 17

13. Esteban Ocon (Force India) 11

13. Charles Leclerc (Sauber) 11

15. Stoffel Vandoorne (McLaren) 8

16. Lance Stroll (Williams) 4

17. Marcus Ericsson (Sauber) 2

18. Brendon Hartley (Toro Rosso) 1

19. Romain Grosjean (Haas) 0

20. Sergey Sirotkin (Williams) 0

IL MONDIALE COSTRUTTORI

1. Mercedes 237

2. Ferrari 214

3. Red Bull 164

4. Renault 62

5. McLaren 40

6. Force India 28

7. Haas 27

8. Toro Rosso 19

9. Sauber 13

10. Williams 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori