DIRETTA/ Formula 1 Gp Francia 2018, F1 gara live: ha vinto Hamilton, Verstappen e Raikkonen sul podio!

- Mauro Mantegazza

Diretta Formula 1 F1 gara live Gp Francia 2018 Le Castellet: ordine d’arrivo, vincitore e podio dell’ottava gara della stagione (oggi domenica 24 giugno)

vettel podio Formula 1
Diretta Formula 1: Sebastian Vettel - LaPresse

Lewis Hamilton taglia il traguardo e si aggiudica il Gran Premio di Francia al Paul Ricard: terza vittoria stagionale per il britannico che torna in testa alla classifica del mondiale piloti approfittando dei guai di Sebastian Vettel, protagonista di un incidente al via con Bottas che gli ha provocato la rottura dell’ala anteriore e 5 secondi di penalità essendo stato giudicato colpevole dalla direzione gara. Il numero 44 è rimasto al comando dall’inizio alla fine, al netto del giro in cui si è fermato per il pit stop; Max Verstappen chiude in seconda posizione, la Ferrari limita i danni grazie a Kimi Raikkonen che conquista il terzo gradino del podio grazie al sorpasso su Ricciardo che si deve accotentare del quarto per colpa di una perdita di potenza. Alla fine Vettel conquista la quinta posizione ma avrà parecchio da rimproverarsi, buon sesto posto per Magnussen che tiene dietro Bottas, a punti anche le Renault di Sainz e Hulkenberg, altro piazzamento nella top 10 per Charles Leclerc e la Sauber-Alfa Romeo. [agg. di Stefano Belli] GP FRANCIA, DIRETTA LIVE

HAMILTON A UN PASSO DAL TRIONFO, FERRARI GIU’ DAL PODIO

A 20 giri dalla conclusione del Gran Premio di Francia il leader indiscusso della gara, Lewis Hamilton, si ferma ai box per effettuare il cambio gomme, il britannico rientra in pista dietro a Kimi Raikkonen che poi effettuare il pit stop la tornata successiva, restituendo la leadership al campione del mondo in carica di Formula 1. Entrambe le Red Bull rimangono virtualmente sul podio con Ricciardo che porta a casa un bel sorpasso su Vettel che prova a resistere ma va largo alla curva Signes con le gomme che ormai non lo supportano più. Anche Raikkonen dopo la sosta non ha problemi a scavalcare il compagno di squadra, da segnalare la scelta di Hulkenberg che è stato tra gli ultimi a fermarsi e ha montato le ultra-soft per un’ultima parte di gara aggressiva. Problemi per Bottas al pit stop, lo scudiero di Hamilton perde parecchio tempo e così Vettel può fermarsi, scontare i 5 secondi di penalità e montare quattro gomme fresche (ultra-soft) conservando la quinta posizione. Ci stiamo avviando alle fasi conclusive con Hamilton che si invola verso la terza vittoria stagionale.[agg. di Stefano Belli] 

VETTEL SI AVVICINA AL PODIO, HAMILTON FA IL VUOTO

Abbiamo superato da poco la metà del Gran Premio di Francia, ottavo appuntamento del mondiale 2018 di Formula 1, riassumiamo quanto accaduto negli ultimi venti minuti. Sebastian Vettel prosegue la sua rimonta e risale fino alla quinta posizione, ora il tedesco ha strada libera davanti a sé e può impostare un buon ritmo mettendo pressione ai piloti davanti che devono ancora fermarsi ai box per il cambio gomme. Hamilton continua a guidare la gara con un buon margine su Verstappen e Ricciardo, Raikkonen non riesce a riportarsi a ridosso delle due Red Bull. Più indietro Leclerc si fa vedere negli specchietti della Haas di Magnussen, mentre Bottas con il fondo danneggiato dopo l’incidente al via con Vettel (punito con 5 secondi di penalità dai commissari) fa più fatica e arranca in decima posizione. Al 26^ giro Verstappen prende la via dei box e si ferma per montare la gomma gialla rientrando in pista appena davanti a Vettel, Ricciardo si ferma poco dopo perdendo però la posizione nei confronti del tedesco. Domenica da dimenticare per la Force India, dopo Ocon si ritira anche Perez per un problema alla power-unit Mercedes. [agg. di Stefano Belli] 

HAMILTON AL COMANDO, RIMONTA FURIOSA DI VETTEL

Al termine del quinto giro la Safety Car rientra ai box e la gara riprende con Hamilton che prova a prendere il largo, Verstappen non riesce a tenere il passo del britannico mentre Sainz in terza posizione è alle prese con Ricciardo che sta facendo il diavolo a quattro dietro di lui e lo svernicia all’inizio della nona tornata. Raikkonen impiega poco tempo a sbarazzarsi di Leclerc e Magnussen, successivamente il campione iridato 2007 scavalca Sainz e si porta all’inseguimento delle due Red Bull. Nelle retrovie Vettel guadagna posizioni su posizioni e si riporta in fretta e furia dentro la zona punti con una serie di sorpassi spettacolari. La direzione gara nel frattempo decide di punire il pilota tedesco con 5 secondi di penalità che dovrà scontare ai box in caso di seconda sosta o che verranno sommati al tempo finale al termine del Gran Premio di Francia. In tutto ciò all’orizzonte si intravedono dei nuvoloni minacciosi anche se le probabilità di pioggia in questo momento sono molto basse.  [agg. di Stefano Belli] 

VETTEL TAMPONA BOTTAS AL VIA, HAMILTON LEADER

Partenza da dimenticare per Sebastian Vettel che nel tentativo di affiancare Valtteri Bottas lo tampona mandandolo in testacoda e provocandogli la foratura dello pneumatico posteriore sinistro. Gara compromessa anche per il pilota tedesco della Ferrari che danneggia l’ala anteriore ed è costretto a rientrare subito ai box, i tecnici della Ferrari cambiano completamente la strategia passando alla gomma gialla nel tentativo di dare al loro numero 5 la possibilità di recuperare terreno, a patto di non fermarsi più da qui alla bandiera a scacchi. Caos anche a centro gruppo con Gasly e Ocon che si toccano, gara finita per entrambi, a causa dei troppi detriti sparsi per la pista deve entrare in azione la safety car che rallenta e ricompatta il plotone. Lewis Hamilton al comando davanti a Verstappen, Sainz, Ricciardo, Magnussen, Leclerc, Raikkonen, Grosjean, Perez e Hulkenberg (questi i primi dieci), in fondo Vettel e Bottas che sono riusciti comunque a ripartire. Il Gran Premio di Francia non sta riservando buone notizie alla Ferrari, costretta a inseguire da lontanissimo, solo Verstappen potrebbe insidiare Hamilton anche se nel corso del weekend la Red Bull non ha mai dato l’impressione di avere lo stesso passo gara della Mercedes. [agg. di Stefano Belli] 

TUTTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, VIA!

Ultimi preparativi sulla griglia di partenza, tra circa un quarto d’ora comincerà il Gran Premio di Francia che dopo 10 anni torna a far parte del mondiale di Formula 1. Al Paul Ricard sarà Lewis Hamilton a partire in pole position, il pilota britannico oggi ha l’opportunità di tornare in testa alla classifica piloti, per farlo dovrà ovviamente centrare la vittoria e sperare che Valtteri Bottas faccia il suo dovere completando l’uno-due delle Frecce d’Argento. Seconda fila bollente con Sebastian Vettel che al via potrà sferrare l’attacco alle Mercedes ma al tempo stesso difendersi dall’assalto di Max Verstappen che lo affiancherà sulla quarta casella. Da tenere d’occhio anche Daniel Ricciardo e Kimi Raikkonen che non si accontenteranno di fare le comparse e se lo troveranno uno spiraglio ci si infileranno senza pensarci due volte. La variabile meteo ricoprirà un ruolo importante se non decisivo, in questo momento c’è il sole ma in Provenza le condizioni climatiche possono cambiare da un momento all’altro, in base alla velocità del vento (non a caso il lunghissimo rettilineo del Mistral prende il nome dal Maestrale). [agg. di Stefano Belli] 

HAMILTON GRANDE FAVORITO PER LA VITTORIA

Oggi in Francia Lewis Hamilton può tornare in testa al mondiale 2018 di Formula 1: il pilota britannico partirà infatti dalla pole position ed è il favorito d’obbligo per la vittoria. Il Paul Ricard è un circuito che si addice perfettamente alle caratteristiche della W09, se poi ci aggiungiamo che la Pirelli per questo fine settimana ha portato le stesse gomme con il battistrada più sottile già adoperate a Barcellona – dove la Mercedes ha letteralmente dominato facendo doppietta – ecco che il quadro della situazione diventa abbastanza problematico per le rivali delle Frecce d’Argento. Per la Ferrari sarebbe già un successo tornare a casa con un podio, Sebastian Vettel non dovrà sbagliare assolutamente nulla e oltre ad attaccare le due Mercedes al via dovrà anche difendersi dagli assalti delle Red Bull di Ricciardo e Verstappen, quest’ultimo sarà accanto al tedesco sulla griglia di partenza e rappresenterà ovviamente un cliente scomodo per il nativo di Heppenheim. [agg. di Stefano Belli] 

PROGRAMMA E ORARI DELLA DOMENICA

Domenica nel segno della Formula 1: in diretta da Le Castellet si corre il Gran Premio di Francia 2018 sul circuito che ospita l’ottavo appuntamento del Mondiale 2018 (clicca qui per il dettaglio della griglia di partenza del Gran Premio di Formula 1 di Le Castellet). Diciamo subito che la partenza della gara avrà luogo alle ore 16.10, tenendo conto dell’esigenza di ridurre al minimo la sovrapposizione con i Mondiali di calcio. L’attesa sarà molto grande, dal momento che il Gran Premio di Francia manca da ben 10 anni nel calendario iridato, mentre il circuito intitolato a Paul Ricard aveva fatto la sua ultima apparizione addirittura nel 1990. Qualche incognita dunque rimane: per quanto si possa essere provato nelle sessioni delle libere, non si può essere del tutto certi di quello che potrà accadere sulla distanza su una pista dove nessuno ha dati attendibili su cui basarsi. Elemento che potrebbe rendere ancora più incerta una gara che già arriva in una stagione di suo emozionante, nella quale le gerarchie sono già state più volte ribaltate in nemmeno metà campionato.

FORMULA 1, LA GARA IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

La gara del Gran Premio di Francia 2018 di Formula 1 dal circuito di Le Castellet sarà naturalmente trasmessa oggi su Sky Sport F1 HD, canale numero 207 della piattaforma satellitare Sky. Tra le novità della stagione, per la prima volta la Formula 1 è visibile in 4K HDR grazie al nuovo Sky Q, per vivere le gare con una definizione talmente simile a quella dell’occhio umano da dare la sensazione di essere in pista. Inoltre, gli abbonati avranno anche l’occasione di seguire le prove in streaming video tramite l’applicazione SkyGo. Anche per questo Gp di Francia l’appuntamento sarà in serata naturalmente su Tv8; la replica in chiaro sarà contenuta all’interno di una serata tutta dedicata alla F1 dalle ore 20.00. Maggiore importanza potranno dunque acquisire i riferimenti ufficiali del Mondiale sui social network: in particolare su Twitter gli account @Formula 1 e @F1, oltre alla pagina Facebook F1.

LE QUALIFICHE IN SINTESI

Le indicazioni delle prime due sessioni di prova a Le Castellet, per il Gran Premio di Francia, erano state più che indicative. Lewis Hamilton e le Mercedes si propongono per dominare la scena sul circuito transalpino. Il pilota britannico, che insegue Sebastian Vettel ad un solo punto di distanza nella classifica mondiale piloti guidata dal ferrarista, ha chiuso la sessione di qualifiche in testa con 118 millesimi di vantaggio sul compagno di scuderia, Valtteri Bottas. Il finlandese è tornato pienamente competitivo dopo le disavventure di venerdì nelle Libere 2, con un problema al sistema idraulico che l’aveva fatto scivolare indietro in classifica. Con Hamilton nettamente favorito per la vittoria sul circuito francese e saldamente padrone della pole position, l’impressione è che si possa andare, salvo imprevisti, verso una doppietta Mercedes nella gara di domenica.

LA FERRARI

E le Ferrari? Terzo posto per Sebastian Vettel a 371 millesimi da Hamilton: il leader della classifica mondiale piloti è sembrato più competitivo del previsto, ma la distanza dalle Mercedes, favorite dalle prestazioni delle gomme e del nuovo motore a Le Castellet, sembra quasi incolmabile in ottica gara. La distanza tra Hamilton e Vettel sul circuito francese sembra netto proprio in base alla continuità espressa dal pilota britannico, che ha dominato le tre sessioni di prove libere e anche le qualifiche. Alle spalle di Vettel, quarto tempo e quarta piazza nella griglia di partenza per Verstappen sulla Red Bull, capace di precedere il compagno di squadra Ricciardo che chiude quinto. Solo sesto Kimi Raikkonen, a oltre un secondo (per la precisione un secondo e 28 millesimi) da Hamilton. La Ferrari del finlandese non è riuscita ad avvicinarsi ai livelli di rendimento del compagno di squadra. Alle spalle delle scuderie regine Mecedes, Ferrari e Red Bull, spicca il settimo posto di Sanz su Renault. Completano la griglia di partenza nelle prime dieci posizioni la Sauber di Leclerc all’ottavo posto, e le Haas in nona e decima piazza, rispettivamente con Magnussen e Grosjean.

FORMULA 1, COSA E’ SUCCESSO IN Q1 E Q2

Nella sessione di Q1 e Q2 a Le Castellet erano arrivate diverse eliminazioni illustri. In primis quella di Fernando Alonso su Mercedes, che pure nella seconda sessione di Libere del venerdì aveva dimostrato di poter lottare a ridosso delle grandi, ma che ha girato in maniera deludente, finendo a 27 millesimi di distanza dalla Renault di Hulkenberg, ultimo a qualificarsi in Q2 e primo degli esclusi per le Q3, assieme ad Ocon e a Perez, piloti della Force India, e insieme alla Sauber di Ericsson. C’erano stati problemi a girare a causa del maltempo, ma a partire dalle Q2 sulla pista francese le condizioni meteo sono considerevolmente migliorate, con Vettel che aveva fatto registrare la sua prestazione più brillante facendo registrare il secondo tempo, ovviamente alle spalle del dominatore Hamilton. Per la gara di domenica (si partirà alle ore 16.10 italiane) dunque Mercedes considerate favoritissime: da segnalare inoltre la retrocessione in ultima posizione nella griglia di partenza di Rendon Hartley, che con la sua Toro Rosso ha avuto problemi meccanici rilevanti a partire dalle Libere 2, e che ha subito infine la penalizzazione visto che è stato necessario il cambio del motore per la sua vettura.

GP FRANCIA 2018: IL CIRCUITO

Diamo anche alcune importanti informazioni tecniche su questa pista di fatto nuova, almeno per chi non ha abbastanza anni per ricordarsi le gare fino al 1990 (e comunque delle modifiche sono state apportate): la gara si svolgerà sulla distanza di 53 giri, ognuno dei quali misura 5.842 metri, per un totale di 309,690 km. Le curve saranno in totale 15, sicuramente non molte su un tracciato che è fra i più lunghi del Mondiale, per la precisione il terzo dopo Spa e Baku: la pista dunque si annuncia molto veloce, anche se è stata inserita una chicane che spezza quello che era il lunghissimo rettilineo del Mistral – certamente è proprio questa la novità più significativa del Paul Ricard attuale rispetto alla versione completa del circuito di Le Castellet, mentre molto più significative sono naturalmente le varianti rispetto alla versione ridotta che era stata utilizzata nelle ultime cinque edizioni ospitate sulla pista della Provenza. Si tratta di una pista molto tecnica, da medio carico aerodinamico con curvoni velocissimi come la Signes (curva 10) che viene affrontata in pieno e altre molto lente come la curva 15, in cui le monoposto scendono sotto i 90 km/h. Due saranno le zone in cui sarà possibile attivare il Drs: la prima sarà tra le curve 7 e 8, cioè nel primo tratto del già citato rettilineo del Mistral che precede la nuova chicane, la seconda naturalmente sarà sul rettilineo d’arrivo.

F1: CRONACA LIVE DELLA GARA DEL GP DI FRANCIA 

Adesso però mettiamoci comodi, perché è arrivato il momento tanto atteso in cui sarà la pista ad emettere il suo verdetto inappellabile: la diretta della gara del Gran Premio di Francia 2018 di Formula 1 sul circuito di Le Castellet sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori