CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale Piloti e Costruttori: Vettel al comando! Gp Austria 2018

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1: Mondiale Piloti e Costruttori dopo il Gp Austria 2018 a Zeltweg Spielberg. Vince Max Verstappen, ritiro per le due Mercedes e Sebastian Vettel torna in testa

vettel_hamilton_baku_lapresse_2017
Diretta Formula 1: a Baku scontro Vettel-Hamilton nel 2017 - LaPresse

Il Gran Premio d’Austria della Formula 1 ha regalato sicuramente grandi sorprese con Sebastian Vettel che si è portato in testa al comando. Il pilota tedesco della Ferrari si deve accontentare del podio dietro al compagno Kimi Raikkonen e al pilota della Red Bull Max Verstappen. Sfrutta la giornata nerissima di Lewis Hamilton che non ha finito la gara e quindi ha preso zero punti da questa per lui sfortunata giornata. Risultato importante per l’olandese Max Verstappen dicevamo che con la vittoria del Gp d’Austria si porta nella generale al quinto posto, rosicchiando qualcosa a chi lo precede, ma soprattutto al comapgno di squadra Daniel Ricciardo e a Vlatteri Bottas anche loro costretti come Hamilton ai box per problemi il primo al cambio e il secondo di idraulica. Sorride Kimi Raikkonen, così come la Ferrari, che in generale ora è terzo anche se i punti che lo distanziano dalla Mercedes sono ancora 44. (agg. di Matteo Fantozzi)

SCIVOLONE BOTTAS

Il primo nome ad essere stato penalizzato dalle belle prove messe in pista a Zeltweg dagli uomini Ferrari, almeno nella classifica del Mondiale piloti, è senza dubbio Valtteri Bottas. La bandiera a scacchi del Gp d’Austria infatti non ha visto il finlandese della Mercedes, costretto al ritiro per un problema al cambio della sua monoposto: eppure il suo weekend era partito in maniera diversa. Proprio Bottas infatti aveva trovato un’eccezionale pole position in griglia di partenza e si avviva a una gara da protagonista: invece i 0 punti trovati oggi ne hanno fortemente condizionato la posizione in classifica del mondiale piloti. Ecco infatti che graduatoria alla mano vediamo che Bottas è caduto fino alla sesta posizione della classifica, con appena 92 punti. La situazione però non è così grave visto che Verstappen, quinto e vincitore del Gp d’Austria, ha 93 punti e una sola lunghezza di vantaggio dall’alfiere della Mercedes. (agg Michela Colombo) CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE AGGIORNATE

DOPPIO SORPASSO ROSSO

Il Gp d’Austria ha visto il trionfo di Verstappen (prima vittoria per la Red bull in questa che è la gara di casa al Red bull Ring di Zeltweg), ma soprattutto delle rosse di Maranello. Alla bandiera a scacchi abbiamo infatti assistito al doppio il sorpasso della Ferrari nelle due classifiche che stanno caratterizzando il mondiale della Formula 1 anche oggi a Spielberg, piloti e costruttori. Con il terzo gradino del podio di Sebastian Vettel il tedesco della Ferrari ha di nuovo superato nella classifica piloti il rivale per il titolo 2018 Lewis Hamilton, sorprendentemente costretto al ritiro, sia pure di poco: sono 146 punti contro i 145 del britannico. Le soddisfazioni per Arrivabene arrivano anche nei costruttori, con il pesantissimo e storico sorpasso della rossa sulla Mercedes pure nella graduatoria dei mondiale costruttori. La Ferrari saluta Zeltweg con la prima piazza a quota 247 punti e 10 lunghezze sule frecce d’argento, che già parevano indirizzate verso la vittoria del titolo. (agg Michela Colombo) 

VETTEL IN TESTA

Clamoroso Gran Premio d’Austria 2018: Valtteri Bottas e Lewis Hamilton terminano sul prato la loro gara con problemi al motore, Sebastian Vettel ne approfitta e si prende il terzo posto – alle spalle di Max Verstappen e Kimi Raikkonen – che gli consente di guadagnare quei 15 punti che gli servono per tornare davanti al britannico della Mercedes. E’ successo di tutto: quel che conta è che Vettel si porta a quota 146 punti lasciando Hamilton, che oggi avrebbe potuto dominare, a 145. Dunque si tinge nuovamente di rosso la classifica piloti, con la Ferrari che guadagna tantissimo sulla Mercedes: 247 punti e primo posto nel Mondiale costruttori. Ferrari ovviamente anche fortunata per come non solo Hamilton e Bottas, ma anche Daniel Ricciardo si è dovuto fermare per blistering; sia come sia, Vettel rimane davanti mentre Kimi Raikkonen con i 18 punti di oggi si porta a 101 e dunque sorpassa Ricciardo e Bottas, sale tanto anche Verstappen che adesso di punti ne ha 93, e dunque è davanti a Bottas con il quarto posto. Torna a fare punti anche Fernando Alonso che arriva ottavo; bene la Force India che piazza due piloti a punti, festeggia una grande gara la Haas con un Romain Grosjean clamorosamente al quarto posto e Kevin Magnussen quinto, punti importanti per la classifica costruttori. Da segnalare un altro punto per il gioiellino Charles Leclerc, ma intanto questa è la giornata di Verstappen e della Ferrari. (agg. di Claudio Franceschini)

DISASTRO WILLIAMS

Se nei vertici della classifica del Mondiale piloti della Formula 1 la situazione è ben combattuta, con tanti nomi che hanno voglia di emergere e di farlo in pista a Zeltweg per il GP d’Austria 2018, di certo i fan non si attenderanno molto dalle due Williams, sempre più in crisi nera dalla partenza di Massa l’anno scorso. La casa inglese SI è definitivamente allontanata dai gloriosi fastI del passato per vivere Una stagione ben priva di soddisfazione in pista come nelle classifiche. Dando un occhio alla graduatoria costruttori vediamo che la Williams è ultima con appena 4 punti finora trovati: gli stessi che vanta Lance Stroll nella classifica piloti per la stagione corrente della Formula 1. È quindi il canadese l’unico che ha portato un po’ di gioia nei box avendo trovato l’ottavo piazzamento nel particolare Gp d’Azerbaigian a Baku. Da allora però più nulla per la Williams, con Sirotkin che non ha mai neppure superato i 15^ piazzamento alla bandiera a scacchi. La situazione è quindi più grave che mai. (agg Michela Colombo)

LOTTA NELLA TOP TEN

Anche alla vigilia dello spegnimento dei semafori per il Gp d’Austria 2018 infuria la battaglia per la top ten nella classifica del mondiale piloti della Formula 1. A Zeltweg infatti, a prescindere dai piazzamenti raggiunti in griglia di partenza (a dir il vero non così eccezionali), saranno ancora una volta Carlos Sainz e Kevin Magnussen ad essere messi sotto i riflettori, quali ultimi due nomi nella lista dei primi dieci in graduatoria per il titolo mondiale della Formula 1. Lo spagnolo della Renault assieme al compagno di squadra Hulkenberg è di sicuro tra i migliori delle piccole della F1 in questa prima parte della stagione: il tedesco vanta la settima posizione con 34 punti, mentre lo spagnolo è nono a quota 28 punti finora ottenuti. In lotta con Sainz nella top ten vi è però Magnussen, che ha trascinato a sua Haas a quota 27 punti e la decima piazza e nutre a Zeltweg alte ambizioni, specie anche dopo il sesto posto al Paul Ricard appena 7 giorni fa. (agg Michela Colombo) 

LE AMBIZIONI MERCEDES

Che la Mercedes sia da tempo al vertice della classifica dei costruttori della Formula 1 non è certo una novità come non lo è il suo essere favorita alla vittoria del titolo anche per la stagione corrente della f1. Dando un occhio a questa speciale classifica alla viglia del Gp d’Austria 2018 infatti vediamo che la casa delle frecce d’argento vanta ora ben 237 punti in classifica e soprattutto un vantaggio di 23 punti dalla prima avversaria, che è la Ferrari. Un gap importante considerando i risultati ottenuti fino ad oggi e ai miglioramenti della rossa: un distacco che però oggi sulla pista di Spielberg potrebbe anche aumentare. Dando un occhio alla griglia di partenza della gara di Zeltweg vediamo infatti che le due Mercedes di Bottas e Hamilton occupano la prima fila, dopo aver dominato l’intero weekend: le chance che i due piloti delle frecce d’argento possano relegare altri punti preziosissimi per la casa anglotedesca non è quindi difficile da pensare: vedremo però che dirà la bandiera a scacchi!. (agg Michela Colombo)

LA CLASSIFICA DEI PILOTI

La classifica del Mondiale di Formula 1 che volto assumerà al termine del Gran Premio d’Austria? La gara di Zeltweg sul Red Bull Ring che sorge fra questa località e quella di Spielberg sarà la nona del Mondiale 2018 di Formula 1 che si avvicina sempre più a metà stagione, dunque la classifica del Mondiale Piloti così come pure la classifica del Mondiale Costruttori cominciano a darci indicazioni attendibili, anche se non chiare perché regna l’incertezza e molto può ancora succedere, come dimostra ad esempio il continuo alternarsi fra Lewis Hamilton e Sebastian Vettel al comando fra i piloti. Dopo Montreal Vettel aveva superato Hamilton, che a sua volta ha replicato a Le Castellet tornando davanti al tedesco della Ferrari. La classifica Piloti vede dunque al comando Hamilton con 145 punti davanti a Vettel che ne ha 131. La differenza naturalmente non può essere indicativa, però resta qualche rimpianto per il tedesco che in Cina, Azerbaigian e anche in Francia avrebbe potuto raccogliere di più; in effetti il paradosso è che in questa prima parte di stagione spesso la Ferrari ha convinto più della Mercedes, che però ha ottenuto quasi sempre il massimo possibile, almeno con Hamilton – decisamente più sfortunato Valtteri Bottas, ad esempio a Baku e naturalmente anche settimana scorsa. In Canada e Francia abbiamo vissuto gare speculari, con uno al successo e l’altro lontano dalle migliori posizioni, quasi di fatto annullandosi a vicenda e ricreando in pratica la situazione che avevamo dopo Montecarlo. Dietro ai due big, per un motivo oppure per l’altro, nessuno ha ancora trovato continuità: terzo è Daniel Ricciardo con 96 punti davanti a Valtteri Bottas, ma se consideriamo che l’australiano ha vinto ben due Gran Premi appare evidente che negli altri sei abbia raccolto davvero poco. Chiudono il quadro delle migliori tre scuderie Kimi Raikkonen che è quinto a quota 83 punti e Max Verstappen sesto con 68 punti, sintomo di una stagione finora difficile per questo grande talento.

LA CLASSIFICA COSTRUTTORI

Nel Mondiale Costruttori Ferrari e Mercedes combattono come Vettel e Hamilton fra i piloti: la differenza sostanzialmente è dovuta al maggiore contributo dato finora alla causa di Stoccarda da Bottas di quanto Raikkonen sia riuscito a fare per Maranello. La conseguenza è che la Mercedes è al comando con 237 punti, mentre la Ferrari si deve accontentare del secondo posto a quota 214; il duello comunque resta aperto e molto incerto, mentre rischia di essere già un po’ troppo lontana il terzo incomodo Red Bull, adesso a quota 164 punti a causa di diverse disavventure nelle prime gare di questa nuova stagione, delle quali l’incidente fratricida a Baku fra Ricciardo e Verstappen è il simbolo perfetto; vedremo cosa sapranno fare oggi le ‘lattine’ nella loro gara di casa, anche se naturalmente il ‘fattore campo’ in Formula 1 non esiste. Ancora più lontani tutti gli altri, d’altronde non può essere altrimenti: per il quarto posto la Renault sta allontanando una McLaren che apre già in calo dopo un buon inizio di stagione, con i francesi a quota 62 punti davanti agli inglesi, quinti con 40 punti. Tutti gli altri dovranno lottare per le briciole e cercare di conquistare quante più soddisfazioni possibili. Crisi nera per la Williams, che occupa tristemente l’ultima posizione, anche dietro la Sauber griffata Alfa Romeo.

IL MONDIALE PILOTI

1. Sebastian Vettel (Ferrari) 146

2. Lewis Hamilton (Mercedes) 145

3. Kimi Raikkonen (Ferrari) 101

4. Daniel Ricciardo (Red Bull) 96

5. Max Verstappen (Red Bull) 93

6. Valtteri Bottas (Mercedes) 92

7. Kevin Magnussen (Haas) 37

8. Fernando Alonso (McLaren) 36

9. Nico Hulkenberg (Renault) 34

10. Carlos Sainz (Renault) 28

11. Sergio Perez (Force India) 23

12. Esteban Ocon (Force India) 19

13. Pierre Gasly (Toro Rosso) 18

14. Charles Leclerc (Sauber) 13

15. Romain Grosjean (Haas) 12

16. Stoffel Vandoorne (McLaren) 8

17. Lance Stroll (Williams) 8

18. Marcus Ericsson (Sauber) 3

19. Brendon Hartley (Toro Rosso) 1

IL MONDIALE COSTRUTTORI

1. Ferrari 247

2. Mercedes 237

3. Red Bull 189

4. Renault 62

5. Haas 49

6. McLaren 44

7. Force India 42

8. Toro Rosso 19

9. Sauber 16

10. Williams 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori